Author: Marilena Badolato

ASSISI E’ CALENDIMAGGIO

Peperosa: Calendimaggio Nobilissime e Magnifiche Parte de Sopra e Parte de Sotto, Cortei in costume, Musiche, Serenate, Scene teatrali, Poesie cantate anche da Francesco, giovane ragazzo assisano, Canzoni di maggio, di primavera, Le mura, i Castelli, le Chiese, Giotto, Cimabue, Simone Martini, Benedizione dei vessilli, Consegna delle chiavi, Maestro de’ Campo, Madonna Primavera, Sbandieratori, Balestrieri, Suono della Campana delle Laudi, Saluto del Magistrato e dei Priori, La sfida con la lettura dei bandi, Il canto: la sfida canora, L’Assegnazione del Palio, Festa, Chanson a boire nella grande  Sala delle Volte, Mescitori, Cantinieri, Cucinieri: il cibo e il vino ora protagonisti della grande festa…

0

LA SCUOLA DI SERRAMAZZONI: i “Cadetti del Gusto”

Salgo verso l’Appennino, sento l’aria di casa, più fine più fresca, è Serramazzoni, Scuola Alberghiera e di Ristorazione famosa, seria, fondante della identità di un territorio. Scuola che si dedica così tanto al suo territorio da pubblicare anche opere importanti sulle tipicità: dai Prodotti agro alimentari di qualità dell’Emilia Romagna(con tanto di caratteristiche del prodotto, la sua lavorazione e trasformazione, le caratteristiche nutrizionali, le notizie storico- culturali, l’uso in cucina, la ricetta più tradizionale, le informazioni utili sul dove trovarlo ancora oggi), alle Ricette a base di prodotti da Agricoltura biologica, attualissima oggi. Qui vedo alcune “sfogline ” che, sotto…

0

L’AZIENDA AGRICOLA ” HOMBRE”

Un pizzico di Peperosa.cult oggi si sparge da Hombre, Azienda Agricola modenese tra Spilamberto e Vignola, che ci parla nella simpatica flessione emiliana. Qualche granello di pepe rosa ben si sposa ad un bel pezzetto di Parmigiano Reggiano biologico, magari con qualche goccia di Aceto Balsamico che è di casa da queste parti. Perchè ve ne parlo? Perchè Hombre è una azienda biologica di eccellenza, fatta di passione, di amore, verso il territorio che, oltre a presentare una agricoltura biologica ” a filiera chiusa”, attua il Bio Conservation Grade, cioè la conservazione ecologica totale del territorio circostante. Cioè si parte…

0

VINO E OLIO UMBRI

Pasqua è “rosa”, da sempre. Oggi quindi inizia peperosa.cult, contatto femminile, piccante, leggero, con un pizzico di cultura. Comincerò con vino e olio, due eccellenze della nostra bella regione, l’Umbria. Due entità fondanti del nostro territorio:coltiviamo viti e olivi da sempre. il vino è Eremo, della Azienda agraria Saio della famiglia Mencarelli di Assisi, un rosso, non troppo aggressivo che ben si sposa con i primi tepori primaverili e soprattutto con la nostra Torta di Pasqua al formaggio e capocollo, che, benedetti, vestiranno domani le nostre tavole. L’idea che mi piace di Saio è che ha individuato un “Curriculum Vite”,…

0

MASSIMO BOTTURA:un’esperienza eptasensoriale

Modena… Sono a cena all’Osteria Francescana. E’ il 4 aprile 2011, oggi la città di Modena ha conferito a Massimo Bottura, suo illustre concittadino, la medaglia d’oro, che lui, da grande com’è, dedica alla sua Osteria Francescana. E’ un’esperienza eptasensoriale! Parametri sensoriali: Bottura: frizzante fresco” fanciullo” nostrano, si diverte, lo si vede, si intuisce, i suoi piatti sono fantastici, parlano di un mondo lontano, di fiabe che incantano e insegnano, insegnano che la tradizione, come dice l’etimo, può felicemente condurci al di qua, nel mondo dei sogni. Se magica alchimia era, ora magia è, magia di preparazioni scientificamente perfette, supportate…

0

peperosa.cult – l’attualità e la cultura del gusto

Peperosa perché femminile, piccante, legato alle novità, all’attualità, alle idee, ai suggerimenti, alle proposte; saranno ricette, saranno segnalazioni di eventi o di luoghi o iniziative veramente interessanti e legate ovviamente all’enogastronomia e a tutto quello che oggi le ruota intorno: arte, letteratura, musica, pittura, scultura, teatro, cinema… peperosa si “cospargerà” anche su siti di amici che vorranno consulenze, ricette, curiosità“dedicate”.                                     marilena badolato            maribell@live.it

0

blogusto – gastronomia emozionale

Questa nostra rubrica on line sarà dedicata alla gastronomia emozionale, a coloro che sono stimolati da questo nuovo modo di concepire tutto quello che è legato oggi all’universo cucina: “l’emozione del gusto”. Gli appassionati potranno leggere e interagire con domande, interventi, per istituire un dialogo interattivo semplice, immediato, ma culturalmente fondante. Buona lettura!                                                     marilena badolato  maribell@live.it

0

Benvenuti!

  Non è un romanzo, un’autobiografia o un libro di ricette. Forse tutte e tre le cose insieme. Non consiglia niente, né vuole insegnare alcunché. Se mai, vorrebbe confortare, mostrare la via del piacere, se esiste, quello raggiunto attraverso il coinvolgimento sensoriale che dovrebbero trasmettere il cibo, la convivialità, lo stare insieme davanti a un piatto. Un medley di immagini pensieri parole: cioccolato, caffè, acqua, vini dolci. Ma la parte più amata, più personale e più curata dall’autrice rimane il tè. Quella dove maggiormente la Tecnica e l’Emozione si fondono per dare origine a Degustazioni guidate tecno-emozionali…                                    marilena badolato                 maribell@live.it

0

Presentazione

Tornare alla bellezza di una certa unicità: anima ed emozioni. Oltre che cibo ed eccellenze di un territorio. Nell’ambito di un percorso culturale di Gusto, nasce quattro anni fa, il progetto” tecno-emozionale”, che unisce ad un necessario know-how tecnico, il recupero di sensazioni emozionali legate alla sensorialità: vista, udito, olfatto, dove il Gusto rappresenta la fase finale di un percorso gustativo completo e complesso Uno studio a 360° sull’universo alimentare inteso come “cultura dell’alimentarsi”. Allora ecco che melodie, sapientemente studiate, performances letterarie, parlate o recitate, profumi o aromi, si legano indissolubilmente a quel piatto e a quella serata, a Lei…

0

I cinque sensi del gusto

I cinque sensi del gusto L’appetibilità nasce dal piacere che si percepisce nel cavo orale durante la masticazione e la deglutizione. Ma nessun altro elemento influisce su questi meccanismi fisiologici? Da questa domanda è partito lo studio, un lavoro svolto sulle emozioni: su come veramente il gustare sia l’atto finale di un percorso sensoriale, vista, udito odorato, tatto, complesso e completo Vista: la parte più immediata, che colpisce la nostra attenzione, quella preparazione è bella, evidentemente dovrà essere anche buona. Spesso, in gastronomia, il bello e il buono convivono, tanto è vero che se alcune preparazioni non sono proprio belle... 0