Author: Marilena Badolato

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI:MOM’S THE WORD. E “LE CHIAMIAMO” MAMMA!

Esilarante, graffiante, licenzioso, intimo, ma anche così universale questo “universo” muliebre di mamma. Quattro attrici in attesa, durante, e dopo la maternità raccontano come cambia il mondo, la sfera privata, i sentimenti, la vita sociale, la salute, il tempo libero, quando si diventa mamma. Con un mix di gag, racconti, aneddoti, musiche e refrain di polari motivetti, cambiati “alla bisogna” e intonati alla nuova realtà. Si apre ovviamente con la ninna nanna di Brahms la più conosciuta, quella dei carillon, con l’entrata in scena delle quasi- mamme di pancione- munite e con le relative difficoltà a gestire simile ingombro: posizione…

0

ARTISTE ALLA RICERCA DELL’ANIMA. ANIME PERDUTE ANIME RITROVATE. CERP-ROCCA PAOLINA-PROVINCIA DI PERUGIA

Quattro donne in mostra, a cercare l’ “anima” che sarà ora negli oggetti, che vivranno della forma che li contiene o del loro stesso contenuto; oppure nello sguardo che è da sempre “specchio” del profondo; o nella natura dei fiori e delle acque per recuperare qualcosa di primordiale, o ancora nella realtà per penetrare invece nei reconditi meandri della memoria attraverso simboli; tutte forse con l’unico scopo di arrivare a definirla e a descriverla. L’Arte ha il compito di narrare l’inenarrabile, di esprime l’ineffabile, di dar corpo anche alle ombre. E l’anima non lo è forse. Quattro universi femminili con…

0

SAN COSTANZO: SENZA “TORCOLO” MAI.

San Costanzo, senza torcolo mai. E dicesi torcolo, quello che “tutti gli altri” chiamano ciambella. Con ingredienti stabiliti da un disciplinare, rigorosamente quelli. Ma soprattutto con il foro centrale, e perfettamente tondo. Guai se mancassero questi due elementi identitari, significativi di un dolce, significativi di una storia e di una identità cittadina. La storia di Costanzo martire e vescovo di Perugia e patrono è la stessa da secoli e secoli. Come è la stessa la favola che narra che il Santo si sia sempre occupato di “sistemare” le ragazze da marito ancora zitelle, “adocchiando” le meritevoli del suo aiuto. Lo…

0

27 GENNAIO 1945-27 GENNAIO 2014. CADONO I CANCELLI DI AUSCHWITZ. PER NON DIMENTICARE – REGIONE UMBRIA

Nella “giornata della memoria”, ricordo collettivo di giorni da dimenticare per non pensare e da ricordare per guarire dal ricordo e poter tramandare, si originano sofferenza e speranza. Il cuore è lacerato dal dolore che il tempo non può lenire, ma non vi è altro antidoto per combattere il male che denunciarlo, mostrandone le radici, dove si attacca, e le conseguenze. Contro la minaccia sempre presente dei nuovi odi dobbiamo far uscire le nostre voci ed educare le menti . L’Olocausto ha macchiato i sopravvissuti, grati di essere vissuti così a lungo per raccontare e sicuri, in cuor loro, di…

0

“L’ITALIA DELLE STRAGI” ATTRAVERSO I QUADRI DI GAETANO PORCASI. CASERMA LEGIONE CARABINIERI DELL’UMBRIA.

Non vi è altro antidoto per combattere il male che denunciarlo, far uscire le nostre voci per educare le coscienze. Così il nostro cuore batterà sempre per i profughi di tutte le guerre e per le vittime di tutte le guerre e di tutte le stragi, strumenti della follia umana. Dalle Fosse Ardeatine a Roma nel marzo del 1944, alla Strage di Marzabotto dello stesso anno, ma anche le stragi di mafia dove per colpire il bersaglio e sicuramente eliminarlo, tante vite innocenti, interi quartieri cittadini, strade e autostrade vengono cancellate in un attimo, abitazioni e monumenti sono polverizzati, e…

0

UNA NOTTE IN GALLERIA A CENA CON L’ARTE.

Un luogo dell’anima è questa sera la Galleria Nazionale dell’Umbria, a Perugia, che ripropone l’iniziativa nazionale ” Una notte al Museo”. La nostra Galleria resterà aperta sino a mezzanotte per farci sognare. Siamo tra Madonne del duecento, Pale d’altare, Trittici di Scuole rinascimentali, tra Gonfaloni che raccontano le storie e gli eventi della città e la vita dei nostri maggiorenti, tra Perugino, Pinturicchio e il Beato angelico, tra racconti di faide cittadine, Baglioni contro Oddi, e persino familiari, Baglioni contro Baglioni nella famosa Pala Baglioni, quella rimasta dell’originale commissionata a Raffaello, copia del Cavalier d’Arpino, dopo lo “scippo” ad opera…

0

TEATRO CUCINELLI-SOLOMEO: LIVIETTA E TRACOLLO, UN GODIBILISSIMO SIPARIETTO.

Un bosco incantato, dipinto dei colori d’autunno apre la scena e incornicia i protagonisti e i loro travestimenti. Stupore di foglie che cadono, mentre cadono gli abiti dei protagonisti e se ne indossano di nuovi: Livietta diventa un contadino francese, Tracollo una mendicante polacca “gravida”, l’una per “smascherare” le malefatte dell’ altro, l’altro per sfuggire al suo giudizio e ad una condanna, entrambi per scoprire alla fine l’affetto profondo che li lega. Livietta e Tracollo intermezzo in due parti di Giovan Battista Pergolesi, un intermezzo gemello meno noto della Serva padrona, a riempire gli intervalli di un’opera importante. Una “operina”,…

0

DA DONATELLO A LIPPI-OFFICINA PRATESE. A TAVOLA CON LIPPI E DONATELLO.

Ultimo giorno. Da Donatello a Lippi, impossibile perdere questa Mostra Officina Pratese al Museo di Palazzo Pretorio di Prato, monumento simbolo della città sin dal 1284 e riaperto per questa occasione dopo lunghi anni di restauri. E’ uno splendore di sale, di luci e di opere magistrali del Rinascimento pratese. Da Donatello- che firmò persino il pulpito del Duomo- a Fra Filippo Lippi -che del Duomo affrescò la Cappella maggiore- a Paolo Uccello e altri artisti della Bottega del Lippi come Fra’ Diamante, o l’anonimo maestro della Natività di Castello, e sino al figlio Filippino. Le Madonne del Lippi, così…

0

BLACK & WHITE FOR & FROM AFRICA. MOSTRA DI ARTISTI AL CERP ROCCA PAOLINA- PROVINCIA DI PERUGIA

Oltre 100 opere di 56 artisti italiani per Umbria Terra di Maestri e 14 africani per Maestri d’Africa in Terra d’Umbria, per un mese di eventi, dal 13 dicembre al 12 gennaio 2014, al CERP- Centro espositivo della Rocca Paolina. L’evento conclusivo di domenica 12 gennaio, ultimo giorno della grande rassegna di arte contemporanea tra Italia e Africa e tra solidarietà internazionale e locale, sarà alle ore 16.30 Poesia per Voce e Sax a cura di Anna Maria Farabbi e Alessandro Musco. A seguire alle ore 17.30 saranno battute all’Asta le 120 opere di artisti italiani ed africani esposte, un…

0

FIORI IN INVERNO 2013-14: NATALE E OLTRE A VILLA FIDELIA DI SPELLO

Le peripezie di Petruska, un burattino dolce e sensibile che ama, inutilmente, la bellissima marionetta della Ballerina. Una fiaba russa che ha ispirato un balletto musicato da Igor Stravinskij, narrata e parodiata dalla brava Giulia Zeetti. Un carillon ottocentesco ci accompagna con la sua melodia, mentre cavalli e asinelli a dondolo e piccoli cicli con minuscole rotelle, parlano dei nostri giochi di un tempo. Inizia così Fiori in Inverno 2013-2014, Natale e oltre a Villa Fidelia di Spello, evento organizzato dalla Provincia di Perugia. E saranno giornate dedicate ai più piccoli, ma anche agli accompagnatori “ grandi”, con la “merenda…

0