Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Author: Marilena Badolato

CERP: Pareti per l’Arte

CERPPERUGIA: centro espositivo Rocca Paolina. Domenico Bruschi, pittore dell’Unità d’Italia, Ornella Zuccherini, fresca acquerellista, Giacomo Calderoni, fotografo narratore di paesaggi dell’India amata. Le Mostre presenti al Cerp. Come il faro sembra illuminare l’acqua del lago a lui antistante, così il  verde della macchia di alberi e arbusti lacustri colora di scuro la parte arretrata del lago: il lago vive del colore delle sue sponde, da sempre è così, “piccolo mare concluso”. Faro all’Isola Maggiore sul Trasimeno è un acquerello di Ornella Zuccherini  del 2010. Le Colline odorose invece, accompagnano nel viale di aromi lo spettatore verso il lago in lontananza,…

0

FOLIGNOQUINTANA: da scoprire, da vivere, da assaporare

ammanniti badia cassero contrastanga croce bianca giotti la mora morlupo pugilli spada folignoquintana giostra vocio assoluto e silenzio assordante, torneo barocco, 13 febbraio 1613, da scoprire da vivere da assaporare: storia cultura iconografia gastronomia barocco italiano palazzi oratori secenteschi corteo storico figuranti sfilate  spironi e tonducci cavalli e cavalieri anelli costumi bellissimi gorgiere fasti di corte secentesca rioni contrade taverne potaggi zuppe… Piacere bellezza tradizione modernità convivialità gusto Entrano nel campo de li’ giochi, cavallo e cavaliere. Il frastuono da assoluto si fa ora più sommesso. Tutti guardan questa coppia, in realtà una cosa sola. Il cavallo scalpita impaziente, il…

0

LUCIANA BARTELLA: Collina sul lago, una “magia a colori”

Collina sul lago è un piccolo libricino della pittrice Luciana Bartella, ma potrebbe essere anche uno dei suoi acquerelli, per il tema trattato del luogo amato e per la magia a colori delle sue parole. Non essendo un critico d’arte, non mi resta che parlare di Luciana dal punto di vista delle emozioni. E con lei sono tante e tante. Trasmesse da Lei, le sue opere, la sua sensibilità.  Emozioni di quel camminare insieme, molti anni fa, da lei condotta verso i suoi luoghi segreti del dipingere. Sì perché l’acquerello ben si identifica con una tecnica naturale, en plein air,…

0

COME GUIDA(RE) UN’EMOZIONE: per un turismo culturale e d’emozione, il mio nuovo libro

Per un turismo culturale e d’emozione Ho chiamato questa nuova collana di enogastronomia  “dentro”. Il volume “Come guida(re) un’emozione” che la inaugura, è una “guida” turistica d’emozione e un “guidare” il lettore verso un coinvolgimento di sentimenti. Un modo diverso di guardare. Volevo descrivere la fisicità di alcune città umbre, non solo per l’orografia del  territorio o per gli splendidi monumenti e le opere d’arte che ad ogni passo ci accompagnano, ma per recuperare quel  “sentimento dell’osservare” quando le loro pietre mutano colore con il mutare del tempo o delle stagioni o quando ammiriamo i loro pregiati manufatti che sopravvivono…

0

UMBERTO RAPONI, grafico satirico, emozionale…

Peperosa: Oggi peperosa.cult si occupa di arte e gastronomia. Di  un artista eclettico, versatile, poliedrico, emozionale. Umberto Raponi, grafico, fine umorista e creativo di fantasia inesauribile. In lui, io filologa della lingua e poi del gusto, ho individuato una filologia del tratto. Egli ironizza, sorride, critica, irride, ma, da grafico,  graffia, scalfisce, incide lasciando un segno che poi ricostruisce a modo suo. Ricopre questo segno universalmente riconosciuto, che con Lui diventa significante/significato/significabile. In questo è un ricercatore spontaneo, ma non troppo visto che attinge al suo tavolato delle idee, della radice storica ed etimologica di quel suo segno che diventa…

0

LA SCUOLA DI SERRAMAZZONI: terminati gli esami, consegnati i diplomi, lanciati in aria i tocchi

Terminati gli esami, consegnati i diplomi, lanciati in aria i tocchi. I ragazzi e le ragazze sono così giovani, nella loro palpabile emozione. I soliti visi pallidi, le mani violacee prima degli esami che si muovono lente, mano a mano più sicure, vedendo che sono lì per loro, per comprendere la loro passione, le loro potenzialità, i loro desideri, le loro delusioni. Il tema, il percorso di specializzazione è il “ mio tema ”: La cucina tra tradizione e innovazione. Sono un Commissario “atipico” mi occupo di passioni, di aromi, di colori, di GUSTO con la maiuscola, come atto finale…

0

CANTINE APERTE: Osiride Dioniso Bacco Saturno: che festa sia!

Cantine Aperte: Osiride Dioniso Bacco Saturno: che festa sia! La grande festa dell’Enogastronomia. Alcuni granelli di peperosa.cult oggi si “depositano” sul fondo di un bel calice di Bianco, di Rosato e di Rosso Italiani. 28 e 29 Maggio 2011:“ Cantine aperte” su tutto il territorio nazionale. Per festeggiare una bevanda che ci fa grandi e ci distingue nel  mondo e che fa grande anche la nostra gastronomia. Questo magico “succo fermentato dell’uva”che dava gioia, ilarità, oblio, sicuramente dono  di una divinità propizia, era capace di far dimenticare all’uomo i suoi guai. Osiride Dioniso Bacco Saturno ogni civiltà ha accostato questo nettare ad un dio,…

0

I CERI ” eterno antico eterno presente”

Ceri  15 maggio di sempre. Statutum Eugubii, Bonaventura Tondi, Eliseo delle Roncaglie, Folco Quilici e tanti altri, tanti hanno detto, tanti hanno scritto nei secoli dei Ceri. La festa sono mille momenti diversi, emozione pura, assoluta. Il segreto di questa eterna Festa? I Ceri rendono omaggio agli eugubini e gli eugubini rendono omaggio ai Ceri. Questa è la fantastica realtà di una festa che ha frantumato tutte le barriere del tempo ed è arrivata sino ad oggi sempre uguale, perennemente la stessa, ma ogni volta diversa:  i colori sono più colori, il grido della folla è più forte,  il lancio delle brocche è verso di noi,…

0

CALENDIMAGGIO il giorno dopo

Calendimaggio il giorno dopo: chi ha vinto e chi ha perso. Tenzone era, tenzone è e sarà sempre così. Giro per i luoghi della gara della sfida, si smontano i palchi, si nettano le sale del banchetto: la stupenda Sala delle Volte, dove ieri banchetto medievale è stato. Vi accedo da un insolito passaggio millenario: dalla strada dell’antico Foro romano, proprio sotto il Tempio di Minerva, sotto la Piazza del Comune: rispetto antico, si costruiva sopra, non si distruggeva mai il valore trovato e tutto diventava stratificato. Oggi valore aggiunto, eccellenze di una città che finalmente sta vivendo il SUO TURISMO…

0

ASSISI E’ CALENDIMAGGIO

Peperosa: Calendimaggio Nobilissime e Magnifiche Parte de Sopra e Parte de Sotto, Cortei in costume, Musiche, Serenate, Scene teatrali, Poesie cantate anche da Francesco, giovane ragazzo assisano, Canzoni di maggio, di primavera, Le mura, i Castelli, le Chiese, Giotto, Cimabue, Simone Martini, Benedizione dei vessilli, Consegna delle chiavi, Maestro de’ Campo, Madonna Primavera, Sbandieratori, Balestrieri, Suono della Campana delle Laudi, Saluto del Magistrato e dei Priori, La sfida con la lettura dei bandi, Il canto: la sfida canora, L’Assegnazione del Palio, Festa, Chanson a boire nella grande  Sala delle Volte, Mescitori, Cantinieri, Cucinieri: il cibo e il vino ora protagonisti della grande festa…

0