Author: Marilena Badolato

TEATRO CUCINELLI SOLOMEO: OPERA II PASSIONE. CORO CANTICUM NOVUM- QUARTETTO DI ROMA- N.U.D.A CONTEMPORANEA

Opera II Passione. Dolore di sempre, che ogni anno si rinnova nel tempo, e ogni giorno nelle coscienze. Bellissima, coinvolgente performance creativa di tre realtà d’arte per un unico tema: musica voci e danza raccontano il dolore della Croce. Gioco di ombre e di luci di suoni e di danza di cori e di voce recitante di nero e di bianco di buio e di luce. Fluido avvicendarsi progressivo di dolore e gioia di pietà e di resurrezione. Commistione di generi per un unico pathos diversamente, ma universalmente rappresentato. Incipit: queste dunque le tre cose che rimangono: la Speranza, la…

0

E’ PASQUA IN UMBRIA

Pasqua sono le campane che“ si sciolgono” per annunciare che Lui è risorto, è ancora vivo, mute fino al sabato santo a mezzogiorno, quando lo scampanìo festoso rallegrava la città e ci ricordava che il Sepolcro era vuoto, inutile simulacro ormai, perché il mistero, il miracolo si era rinnovato nelle coscienze: l’Uomo era morto per far posto al Dio, per sempre. Ricordi di piccola bambina. Ma è Pasqua anche nel mondo. Pascha in aramaico, in ebraico Pesach, passare oltre, in greco Patein, soffrire, patire, in italiano sarà Passione. Pasqua: miti e riti pagani e cristiani si mescolano da sempre. Passaggio…

0

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI ASSISI: SABRINA IMPACCIATORE, E’STATO COSI’ DI NATALIA GINZBURG

CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA: il grido di una donna che perde la propria esistenza dietro ad un amore disperato. Sarà un monologo duro, lucido, di un amore folle. Monologo continuo e convulso rallentato solo dallo sguardo che talvolta ruota smarrito, mentre la mano aggiusta quella inutile triste rosa di stoffa posata sui capelli. La luce si fa più intensa ed entra Lei. Il viso intensamente truccato, gli occhi bistrati di nero, sgranati e fissi, saranno bassi i respiri corti e affannati, taglienti, mentre la bocca sillaba le parole chiare scandite crudeli. –Gli ho sparato negli occhi- dice . Lei…

0

IL CLUB UNESCO FOLIGNO VALLE DEL CLITUNNO E IL CONCORSO GASTRONOMICO DELL’ISTITUTO ALBERGHIERO DI ASSISI. LA PREMIAZIONE 18 marzo 2012

Consegna del premio al vincitore del concorso gastronomico istituito dal Club Unesco Foligno  Valle del Clitunno, guidato dalla Presidente dott.ssa Gabriella Righi che, sensibile alle problematiche di formazione e crescita delle nuove generazioni, anche quest’anno ha proposto all’Istituto Alberghiero di Assisi, Scuola Associata Unesco, guidato dalla preside prof.ssa Bianca Maria Tagliaferri, l’organizzazione del concorso, in memoria di due famosi chef umbri, Francesco Barbini, detto il Cochetto, e Angelo Paracucchi. Serata a Bevagna, paese che ti  accoglie sempre con il suo fascino speciale, millenario, uno dei borghi più belli d’Italia. Anche il Teatro Torti, dal 1886 all’interno del medievale Palazzo dei…

0

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI: CORINNA LO CASTRO E CATERINA MISASI IL CAMMINO DEL PRINCIPE E IL MERCATO DEI FOLLETTI

Christina Rossetti, poetessa inglese dell’800, assorbe dal padre, poeta italiano, l’amore per l’arte che informerà tutta la sua vita. Questi due suoi poemetti sono surreali, mistiche fiabe con scenari fantastici ed emozioni. Solo voci visi corpi, ma mille espressioni, delle bravissime Caterina Misasi e Corinna Lo Castro. Ieri sera al Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi. GOBLIN MARKET-IL MERCATO DEI FOLLETTI (1862) Folletti che rendono folli, nel giardino incantato, dove primizie verdeggianti, profumate di primavera, allettano di fascinazione odorosa, ma l’aria si fa densa e il posto oscuro, la magica frutta ha linfa di veleno, chi ne mangia cade a…

0

IN CHARTIS MEVANIAE: LA CARTA BAMBAGINA, CHE PARLA DI BEVAGNA, AL CERP ROCCA PAOLINA

Le “carte parlanti” di Bevagna, continuano il loro cammino con le proprie sempre più autorevoli gambe, sospinte dalla scia d’acqua lunga cinque fiumi che da sempre bagnano questa nostra piccola città. Topino Clitunno Tenerone Timia Attone, regalano ricchezza d’acqua, dono prezioso, fortuna di un territorio. Quest’Acqua  stringe la città tra le sue rive, la abbraccia, ne permea la cultura la vita il passato il presente. Bevagna, Mevania città dei fiumi, nebbiosa e umida, racconta Properzio. L’acqua unisce in un’unica fisionomia le città di Venezia e Bevagna. Pratica d’acqua: pratica di mare,Venezia, la Serenissima, che vuole i cardami, i lini, le…

0

8-11 marzo. “GOSSIP AMOROSO” ALLA GALLERIA NAZIONALE DELL’UMBRIA. Fu persona molto amorosa, ovverosia amori e passioni degli artisti del Rinascimento.

Peperosa: 8 marzo, in mezzo a gossip amorosi…d’arte. La vita e le donne di artisti presenti nella nostra Galleria nazionale dell’Umbria a Palazzo dei Priori. Idea diversa per festeggiare diversamente una data importante. BERNARDINO DI BETTO DETTO IL PINTURICCHIO: pintoricchio, pittorucolo, diremmo oggi per tradurre tale termine, racconta il Vasari delle Vite, riferito all’aspetto e alla perizia tecnica. Sull’aspetto non possiamo certo dissentire: lineamenti poco regolari e sgradevoli, molto basso di statura, affetto da sordità, piuttosto avaro. Un Autoritratto di Bernardino di Betto lo troviamo nella Cappella  Baglioni a Spello. Sull’imperizia pittorica tanto rimarcata dal Vasari, che gli rimprovera persino…

0

RICETTE FUORI DEL COMUNE. LA ROVEJA E IL GUSTO: HOTEL BRUFANI PALACE PERUGIA

-continua SERATA: HOTEL BRUFANI PALACE. Ricette fuori del comune. Parliamo di ricette qui al Brufani, ringraziando il Direttore Stefano Chiesa per la splendida ospitalità. Aprono le ricette del libro: la Zuppa Tradizionale di Roveja e la sua variante in abbinamento con Quenelle di Baccalà mantecato, entrambe della Fattoria dei Comignoli di Lanfranco Bartocci. Altre ricette sono nel libro EAT PARADE, ben settanta, alcune facili, altre più complesse, ma sempre interessanti. Ma ora basta parlare vegano e parliamo di carne, di salumi, anzi salami! Interviene il Prof. Luciano Giacchè, antropologo dell’alimentazione, che inizia a parlare del maiale cinturino di Norcia, razza…

0

PERSONAGGI FUORI DEL COMUNE. LA ROVEJA E I PRODUTTORI: CERP ROCCA PAOLINA PROVINCIA DI PERUGIA

-continua POMERIGGIO: CERP ROCCA PAOLINA. Personaggi fuori del comune. Questi personaggi fuori del comune sono gli appassionati produttori. Si alternano i nostrani a quelli descritti nel libro. L’Italia è questa, piena di gente appassionata del proprio lavoro. Artigiani del gusto. Questa cultura d’impresa sono storie familiari d’impresa. Siamo al CERP della Rocca Paolina, Provincia di Perugia. Dopo il saluto e l’intervento per la Provincia di Perugia dell’Assessore Ornella Bellini, sotto le volte cinquecentesche del Sangallo, si parla dei nostri prodotti tipicamente storici, della fagiolina del lago Trasimeno, quella policromatica, specifica il Prof. Mario Falcinelli, Presidente Consorzio Igp Lenticchia di Castelluccio…

0

PRODOTTI FUORI DEL COMUNE. LA ROVEJA E LA SCIENZA 2 parte FACOLTA’ DI AGRARIA PERUGIA

-continua MATTINA: AULA MAGNA FACOLTA’ DI AGRARIA. Prodotti fuori del comune  2° parte Ora è la volta del Prof. Aldo Ranfa, Dipartimento Biologia Applicata, che illustrerà l’argomento Erbe campagnole e sapori montani  da conservare e valorizzare. Arrivano i profumi, gli aromi misti alla scienza e conoscenza dei luoghi. Arriva l’Etnobotanica. Valorizzare il territorio attraverso il recupero di antiche usanze, tradizioni, costumi e pratiche culinarie che non esistono scritte ma registrate solo nella memoria degli uomini e, aggiungo io, nella memoria della natura. La cucina delle erbe: un rapporto molto stretto con le antiche comunità agricole-pastorali e spesso alimento-medicamento per gli…

0