Author: Marilena Badolato

PRODOTTI FUORI DEL COMUNE. LA ROVEJA E LA SCIENZA 1 parte FACOLTA’ DI AGRARIA PERUGIA

Ars sine scientia nihil est Iniziamo allora con la Scienza: il contributo di studiosi che hanno condotto lunghe e approfondite ricerche su Roveja e Lenticchia, i prodotti  del nostro territorio descritti nel libro Eat Parade di Bruno Gambacorta. Produttori di paesaggio potremmo definire questi  illustri docenti. Spetta a me introdurre e coordinare questa presentazione dell’ Umbria del Saper fare, che sa di storia, sa di tradizione, di passione e impegno. Si snoderà  attraverso tre percorsi tappa: prodotti, personaggi, e ricette fuori del comune. La mattinata sarò dedicata ai prodotti fuori del comune, le nostre leguminacee saranno esaminate dal punto di…

0

Il 2 marzo, Tour di presentazione del volume Eat Parade del giornalista televisivo Bruno Gambacorta. “Alla scoperta di personaggi, storie , prodotti e ricette fuori dal comune’ – C’è anche l’Umbria del Saper Fare

(Cittadino e Provincia – Perugia, 23 febbraio ’12) – E’ titolato “EAT PARADE – Alla scoperta di personaggi, storie, prodotti e ricette fuori dal comune” il volume di Bruno Gambacorta, giornalista televisivo, che verrà presentato venerdì 2 marzo ’12 a Perugia. Si tratta di una pubblicazione sull’Italia di oggi che racconta storie e tradizioni dell’enogastronomia italiana. Gambacorta ha ripercorso l’intera penisola e ha selezionato 35 storie, divise in tre sezioni, che comprendono l’artigianato raffinato della gastronomia (Saper fare), le esperienze di comunicazione più originali (Far sapere) e la cucina come svolta di vita (Rinascere in cucina). Il volume contiene anche…

0

ROVEJA E LENTICCHIA. TOUR DI PRESENTAZIONE A PERUGIA del libro EAT PARADE di Bruno Gambacorta

Venerdì 2 marzo 2012. Prima a Perugia dell’opera prima Eat Parade, libro del giornalista Bruno Gambacorta, che conduce da oltre 13 anni la rubrica del Tg2 che porta lo stesso nome, un rotocalco sull’Italia a tavola, seguito da oltre 2,5 milioni di telespettatori. Eat Parade Libro: alla scoperta di personaggi, storie, prodotti e ricette fuori del comune. Gli argomenti del libro: Saper fare: in giro per l’Italia alla scoperta di personaggi e prodotti fuori del comune salvati dall’estinzione o reinventati all’insegna della qualità. Far sapere: divulgatori appassionati e colti, capaci di scegliere e proporre il meglio dell’enogastronomia di qualità. Rinascere…

0

SARA PAPA: LE PASTE REGIONALI FATTE A MANO

Peperosa: Sara Papa lieve flessione romana, mista a quelle vocali aperte che  tradiscono l’origine calabrese, insieme alle ricette, dove c’è sempre quel pizzico di mediterraneità. Sembra racchiudere, nei gesti e negli strumenti, gli ingredienti di una grammatica mediterranea. Conoscenza, maestria, manualità, piccoli segreti, versatilità dell’intelligenza: la cucina non è perfezione, è anche cambiare all’improvviso un ingrediente a favore di un altro. E’creare al momento, è mutare forma, se si vuole veramente, se c’è passione. E Passione c’è. Sara Papa: mani e sorriso. Un mix di acribia tecnica e fantasia culinaria, in queste tre ore di lezione sulla Pasta. Anzi sulle…

0

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI: ANNA BONAIUTO LA BELLE JOYEUSE

Teatro delle idee, dell’intelligenza, dello spirito critico, ma anche della passionalità, questo di Anna Bonaiuto. Storia e biografia insieme. Storia e sentimento. Teatro-donna. Cristina Trivulzio, principessa di Belgioioso, eroina risorgimentale, intellettuale brillante, stravagante, interprete di un risorgimento libertino e liberale. Voce dissonante appassionata moderna. Una donna insomma del tempo e di tutti i tempi. Spettacolo di ricordi, visioni, emozioni, nostalgia, tutto filtrato da dolcezza e tenerezza. Assolo in scena, solo una sedia a rappresentare la storia e il mondo. La storia è quella del nostro Risorgimento, con i personaggi che l’hanno fatto, ma visti da una angolazione diversa, più intima,…

0

ROCCA PAOLINA SALA CANNONIERA: ARTISTI PER L’UNITA’ D’ITALIA

Interessante 150 e oltre. Molto oltre. Avanti a interpretare l’Italia e gli Italiani di oggi: gli stereotipi, i costumi, il pensiero, le novità. Questo regala l’arte moderna e contemporanea: la possibilità di vedere oltre, spaziare insieme all’artista al di fuori dei canoni prefissati, degli schemi di scuola, vedere dove va l’arte figurativa in un artistico canto corale dove il tema comune è noi, tutti noi italiani oggi. Una dismogeneità linguistica, perché stili diversi opere pittoriche scultoree saperi e tecniche diverse, che però si amalgama in un progetto che vuole andare oltre e in  questo sorpasso trova la sua peculiare unità….

0

TEATRO CUCINELLI A SOLOMEO: ASSOLO DERVISH di ZIYA AZAZI

“ Lo stato interiore rende l’uomo un Dervish, non i suoi abiti, né la sua condotta…” Meditazione turca in due atti: Azab, angoscia, aumento progressivo di massima tensione e velocità,  e Dervish in Progress, esplosione di gioia e serenità raggiunte con il movimento circolare continuo e luminoso. Emozione pura. Danza Sufi, un Dervish roteante, suono Sufi, ripetuti suoni sincopati e metallici, musica elettronica con componenti tradizionali e contemporanei. Inizia così con questo borbottio metallico con movimenti viscerali profondi rumori gorgoglii umani preludio a musica ritmica ossessiva e al movimento ossessivamente ripetuto e gira e gira all’inizio tanto bianco veste bianca…

0

CHIESA DI SANT’ERCOLANO A PERUGIA, LA CHIESA NELLA ROCCIA: IL PRESEPE NAPOLETANO DELL’ARCHITETTO MICHELE BILANCIA 2

Continua- Così nascono palazzi, ville, case, giardini, rupi, foreste, spazi muschiosi, insieme a cascatelle, ruscelli in miniatura, fiumi e fontane, antichi templi  dove viene sistemata la mangiatoia della natività. Gesù Bambino è posto nel presepe, mangiatoia significa questo nome. Mangiatoia, elemento fondamentale per tutti i presepi che verranno, insieme alle tre scene principali: la Natività, Maria Giuseppe e il Bambino nella mangiatoia; l’Annuncio, gli angeli e i pastori richiamatori e veglianti; l’Adorazione, più o meno vasta, più o meno coinvolgente l’intera comunità, i suoi membri, i suoi mestieri, l’intero paese, il mondo, la storia. La storia entra dentro il presepe…

0

CHIESA DI SANT’ERCOLANO A PERUGIA, LA CHIESA NELLA ROCCIA: IL PRESEPE NAPOLETANO DELL’ARCHITETTO MICHELE BILANCIA 1

Un presepe napoletano a Sant’Ercolano, la chiesa nella roccia. Sant’Ercolano turrita abbraccia le mura, le circonda di affetto millenario, sentinella del tempo, nel tempo rimasta bellissima e altera, a guardia, a difesa della nostra città. Ora che il giardino è più spoglio, spogliato da un  inverno avanzato, l’antica forma appare, bianca, e bianca la chiesa con il pulpito ancora ancorato al suo posto, malgrado l’offesa del capo troncato per meglio “ sparar coi cannoni” dalla Rocca Paolina. Vestiti di sacro. Così mi appaiono i personaggi del presepe napoletano dell’ architetto Michele Bilancia. Stoffe povere o preziose, sete pizzi trine e…

0

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI: LE SORELLE MARINETTI E L’ORCHESTRA MANISCALCHI IN ” NOTE DI NATALE”

Note di Natale nell’aria. Le Sorelle Marinetti con l’Orchestra Maniscalchi per un “ Xmas Show”,  prima metà del novecento: tre sax, due trombe, un trombone e un quartetto ritmico formato da pianoforte chitarra basso e batteria. Atmosfera magica fuori: l’Assisi delle mille luci di alberi e angeli, dei mille presepi, atmosfera magica dentro il Monte frumentario, per l’occasione teatro dance-hall. I’m dreaming of a white Christmas…Let it snow, let it snow, let it snow!!! L’esordio è natalizio , delizioso bianco e morbido come la voce di Valerio Di Rocco, il cantante solista che si alterna a quella suadente delle Sorelle…

0