Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog-gusto ®

PALAZZO DELLA PENNA: “The Birth of a Mother” foto di Jennifer Loomis

Incontro Jennifer Loomis, fotografa artista di  Seattle, poco prima della inaugurazione della Mostra qui a Palazzo della Penna. Questa Mostra mi  incuriosisce per il titolo scelto, Immagini di gravidanza: la nascita di una madre. Certo nel momento in cui nasce un bambino, nello stesso istante, nasce una madre. Mi piace questa cosa vista dalla parte di Lei, della Donna. Si è donne perché si è madri, da sempre, o si è madri da sempre  in quanto donne? E’ un sentimento l’essere madre, un’idea o semplicemente una condizione?  Oppure è solo una fase della vita di una donna l’essere madre che…

0

CONCERTO FINALE: Spoleto54 Festival dei 2Mondi

Spoleto è anche Festival dei 2 Mondi. Opera, Musica, Danza, Teatro, Arte, Eventi. Tra Teatro Nuovo, Teatro Caio Melisso, Teatro Romano, Teatrino delle 6, Auditorium della Stella, Sala Frau, San Nicolò, San Simone, Piazza Garibaldi, Rocca Albornoziana, Palazzo Collicola, Palazzo Racani Arroni, Palazzo Pianciani, Casa Menotti, Piazza Duomo. In Piazza Duomo, stasera, il concerto finale: Viva l’Italia! Musiche  di Giuseppe Verdi, direttore d’orchestra James Conlon, Maestro del Coro Salvatore Caputo, Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo di Napoli. Stasera, ore 19.30, sono al mio solito consueto imperdibile Concerto Finale di chiusura del Festival. L’imbrunire mi coglierà ancora su…

0

L’HOTEL BRUFANI, PERUGIA E UMBRIA JAZZ 2011

8 luglio Il mondo entra dentro il Brufani. Oggi è il primo giorno di Umbria Jazz 2011, e che effetto fa questo albergo, conosciuto da sempre, dall’800 in città, al centro del cuore di Perugia. E’ proprio l’albergo del Gran Tour: per la sua hall, le preziose vetrate multicolor da Belle Epoque, la struttura da accoglienza internazionale, insomma viaggiatori e viaggiatori, gente che gira il mondo, turisti internazionali, queste sono le fisionomie, i visi di oggi. E’ un albergo “costruito” per un’accoglienza speciale di una città speciale.  Scriveva nell’800 un viaggiatore di passaggio: “ Perugia è una città che merita…

0

GALLERIA ARTEMISIA: il tutto e solo nuovo di Andrea Dejana e Giuseppe Fioroni

Tutto e solo nuovo, infatti chi cerca un quadro o una ceramica dell’anno scorso torni l’anno prossimo. Andrea Dejana, mi dice, parte dal disegno da sempre amato, poi tela e materiali diversi inchiostro spatola acrilici, strati di materiale che si condensano in un’opera che appare rigonfia, per incanto, ma rigida, una ispirazione dell’attimo, che viene subito mescolata, e lasciata decantare per 24 ore. Copre il tutto una laccatura fatta in carrozzeria: tecnicismo, lucentezza per ottenere nitore plastico. Temi di questo Blow Up sono la Pop Art, si intuisce subito, insieme a Intelligenza e Note dissacranti, ironiche come in Le faremo…

0

FLORARIO ISTERICO

Florario, fiori piante. Isterico, suggestionabile. Gabriella Napolitano mi parla delle sue opere: ama fotografare, l’obiettivo è tutto. Video-artista. Intravedo una figura di donna, classicissimo olio, prima che irrompa la passione fotografica, digitale, sensori, funzionalità e connettività, mondo di pixel e photosite, qualità dell’immagine artificiale. Le linee del corpo sono bypassate da “ linee florarie”, piante figure colori, la conoscenza digitale dell’artista taglia e assembla con una scelta di colori che non sembra casuale: una mappa mentale dell’immaginario in continua  evoluzione. Comunque cambiamento. Infatti nelle opere solo digitali, stampate su carta fotografica, quasi un “manierismo tecnologico”, il corpo diventa mano a…

0

CERP: Pareti per l’Arte

CERPPERUGIA: centro espositivo Rocca Paolina. Domenico Bruschi, pittore dell’Unità d’Italia, Ornella Zuccherini, fresca acquerellista, Giacomo Calderoni, fotografo narratore di paesaggi dell’India amata. Le Mostre presenti al Cerp. Come il faro sembra illuminare l’acqua del lago a lui antistante, così il  verde della macchia di alberi e arbusti lacustri colora di scuro la parte arretrata del lago: il lago vive del colore delle sue sponde, da sempre è così, “piccolo mare concluso”. Faro all’Isola Maggiore sul Trasimeno è un acquerello di Ornella Zuccherini  del 2010. Le Colline odorose invece, accompagnano nel viale di aromi lo spettatore verso il lago in lontananza,…

0

FOLIGNOQUINTANA: da scoprire, da vivere, da assaporare

ammanniti badia cassero contrastanga croce bianca giotti la mora morlupo pugilli spada folignoquintana giostra vocio assoluto e silenzio assordante, torneo barocco, 13 febbraio 1613, da scoprire da vivere da assaporare: storia cultura iconografia gastronomia barocco italiano palazzi oratori secenteschi corteo storico figuranti sfilate  spironi e tonducci cavalli e cavalieri anelli costumi bellissimi gorgiere fasti di corte secentesca rioni contrade taverne potaggi zuppe… Piacere bellezza tradizione modernità convivialità gusto Entrano nel campo de li’ giochi, cavallo e cavaliere. Il frastuono da assoluto si fa ora più sommesso. Tutti guardan questa coppia, in realtà una cosa sola. Il cavallo scalpita impaziente, il…

0

LUCIANA BARTELLA: Collina sul lago, una “magia a colori”

Collina sul lago è un piccolo libricino della pittrice Luciana Bartella, ma potrebbe essere anche uno dei suoi acquerelli, per il tema trattato del luogo amato e per la magia a colori delle sue parole. Non essendo un critico d’arte, non mi resta che parlare di Luciana dal punto di vista delle emozioni. E con lei sono tante e tante. Trasmesse da Lei, le sue opere, la sua sensibilità.  Emozioni di quel camminare insieme, molti anni fa, da lei condotta verso i suoi luoghi segreti del dipingere. Sì perché l’acquerello ben si identifica con una tecnica naturale, en plein air,…

0

COME GUIDA(RE) UN’EMOZIONE: per un turismo culturale e d’emozione, il mio nuovo libro

Per un turismo culturale e d’emozione Ho chiamato questa nuova collana di enogastronomia  “dentro”. Il volume “Come guida(re) un’emozione” che la inaugura, è una “guida” turistica d’emozione e un “guidare” il lettore verso un coinvolgimento di sentimenti. Un modo diverso di guardare. Volevo descrivere la fisicità di alcune città umbre, non solo per l’orografia del  territorio o per gli splendidi monumenti e le opere d’arte che ad ogni passo ci accompagnano, ma per recuperare quel  “sentimento dell’osservare” quando le loro pietre mutano colore con il mutare del tempo o delle stagioni o quando ammiriamo i loro pregiati manufatti che sopravvivono…

0

LA SCUOLA DI SERRAMAZZONI: terminati gli esami, consegnati i diplomi, lanciati in aria i tocchi

Terminati gli esami, consegnati i diplomi, lanciati in aria i tocchi. I ragazzi e le ragazze sono così giovani, nella loro palpabile emozione. I soliti visi pallidi, le mani violacee prima degli esami che si muovono lente, mano a mano più sicure, vedendo che sono lì per loro, per comprendere la loro passione, le loro potenzialità, i loro desideri, le loro delusioni. Il tema, il percorso di specializzazione è il “ mio tema ”: La cucina tra tradizione e innovazione. Sono un Commissario “atipico” mi occupo di passioni, di aromi, di colori, di GUSTO con la maiuscola, come atto finale…

0