Blog-gusto ®

TREKKING AL FARRO 2

-Continua TRATTORIA AI 4 VENTI Una lunga tavola di accoglienza con i prodotti del luogo, “il meglio di  Monteleone” in bella mostra, per un menù illustrato da Catiuscia Petralla, in questa tradizionale trattoria di montagna. Si parte dall’insalatina di farro semi perlato lessato e condito con zucchine peperoni pisellini e scagliette di primosale a rinforzarne il gusto. Novità sono i piccoli pezzetti di acciuga che intrigano il palato. A seguire una deliziosa frittata di farro con sottili fettine di cipolla  a rivestirne la superficie, accompagnata da  polpettine fritte di farro: una specie di supplì al farro, veramente unici. La chiusura…

0

TREKKING AL FARRO 1

I piatti e gli chef di Monteleone  e il famoso Triticum dicoccum alla prova dei fornelli d’autore. Una sorta di Trekking al farro, una passeggiata del gusto insomma a Monteleone di Spoleto, 1000 metri di alta bellezza e bontà, assaggiando le varie preparazioni dagli antipasti al dolce da chi di farro se ne intende da una vita. Saranno piccoli assaggi, da giudicare, di tre preparazioni a scelta degli chef e sarà una bella sorpresa perché ognuno interpreterà questo antichissimo salubre cereale secondo la sua fisionomia, la storia, la localizzazione. Si inizierà dal centro del Borgo per poi procedere, secondo una…

0

PARETI-WALLS: LE PARETI PRIMEDONNE DEL CERP-ROCCA PAOLINA

Pareti- Walls: le pareti, primedonne del CERP, co-protagoniste dei vari percorsi espositivi che si susseguiranno nei mesi a venire. Queste pareti oggi parlano linguaggi diversi per diversi stili, artisti, modi di intendere il reale, la vita, il simbolo, gli accadimenti, le immagini, la fotografia, la musica, il reale, l’irreale, i sentimenti, l’emozione. 3 Mostre in questi giorni si alternano sapientemente nelle varie sale del CERP. Silvano D’Orsi, metafisico stupore sannitico e aderenze scultoree derutesi. Ceramista, pittore e scultore, piena libertà espressiva, dove il colore sembra il nesso tra emozioni sogni tradizioni culture di queste tele di grande formato. Un universo…

0

DI 2MONDI CE N’E’ UNO: CONCERTO FINALE – 55° FESTIVAL DEI DUE MONDI DI SPOLETO

Di Spoleto ce n’è una, bellissima città. Di Piazza Duomo, come ora appare, ce n’è una al mondo. Al concerto finale, solita atmosfera di gioiosa consapevolezza di un  evento unico, speciale. Vento di cultura, impetuoso, trapassa Spoleto nei giorni del festival tra arte letteratura pittura musica danza opera, e si ferma, gioioso mulinello, in  questa piazza stasera, qui conclude il suo giro tra le note alte della Orchestre National du Capitole de Toulouse diretta da Tugan Sokhiev. Saranno musiche di Aleksander Borodin, Danze Polovesiane; Piotr Chiakowsky, Romeo e Giulietta, Overture Fantasia, e Sinfonia n.5 in mi minore op.64. Fantastico direttore …

0

JAZZ E STELLE NEL BICCHIERE (DI BIRRA)

Una notte jazz qui al Brufani. Al bar Collins’: Jazz e stelle nel bicchiere, stasera. Con birra artigianale umbra, fresca. Birra, ceppo di Saccaromiceti biondi scuri rossi, fermentazione alcolica di zuccheri di amidacei, malto d’orzo, frumento, mais, avena, poi aromatizzati con il luppolo. Oggi la nostra anche al farro, alla lenticchia, alla cicerchia. Birra, diffusissima e antichissima bevanda. Birra, perché a quart of Ale is a dish for a king, W. Shakespeare ne Il racconto d’inverno, atto IV, scena III. Musica jazz e Pianeta birra, da sempre. Jazz, responsorialità, poliritmia spesso sincopata,  scala musicale pentatonica o comunque alterata per un…

0

ANNIE FLORES: YO SALGO. IO ESCO, SCIOLGO I NODI

Yo salgo, io esco. Scappo da me dal mondo dagli altri. Cambio vita, cambio. Esco, sciolgo i nodi. Abbandono il mio Universo per un nuovo Mondo, sempre o quando voglio. Annie Flores, artista peruviana di Lima, legata e slegata da nodi e da lacci, costretta dal ricordo dagli affetti e liberata dal sogno: la familia e la pareja stringono il piccolo coniglietto, Annie – Bunny, ma non  troppo, chè Lei sa bene come liberarsi, segno grafico di bambina, volontà di ferro. Ma el mar y el volcan e l’evasion y el viaje, sono i luoghi fisici e mentali per uscirne,…

2

” ALLA FIERA DI SAN FELICE”, A MONTELEONE DI SPOLETO,”AGNELLE PER FARRO”

Il 7/8 luglio a Monteleone si festeggia San Felice con una bellissima storica Fiera di San Felice, mercato delle bestie e delle merci: era la fiera della transumanza, tornavano le bestie dai luoghi invernali e venivano vendute, ma non pagate, scambiate come baratto, con merci e prodotti legati alla terra, “agnelle per farro ”. Oggi  saranno anche stand gastronomici, fiere d’animali e di prodotti storici e tipici,  rappresentazioni allegoriche, gare culinarie e mostre di cavalli, animali da salutare compagnia, da passeggiate in montagna a contatto con la natura, negli innumerevoli percorsi e passeggiate di Monteleone a piedi e a cavallo. …

0

BELL’ARTE: NUOVO MUSEO DELL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PERUGIA

Perchè non parli? La frase michelangiolesca di ammirato frastornato stupore davanti alla bellezza del suo Mosè, a quella sorprendente verità della forma, creata dalla mente e dalle mani, splendida sinergia di pensiero e azione. Tanto da aspettarsi voce umana dalla creatura creata.  “Opera più di pennello che di scalpello, pare…” così affermava il Vasari della barba di quel Mosè. Perché non parli verrebbe voglia di chiedere subito al possente Pugilatore Damosseno, studio preparatorio del Canova, donato da monsignor G.B. Sartori nel 1829 all’Accademia, alla sinistra entrando nella sala: studio tecnico anatomico di tensione e sforzo fisico prima di colpire. Stessa…

0

FONTANA DI SANT’ERCOLANO: BELLA DEL BORGO BELLO. IL XX GIUGNO A PERUGIA

Borgo XX Giugno ha di nuovo la sua Fontana, bella dopo il restauro conservativo. Bentornata rinnovata, beneamata fontana, fontana di giochi, di schizzi con l’acqua, di grandiose bevute dopo le corse nei piccoli giardini che ti circondano, o dopo i giochi con la terra e i sassolini. Nostro grande divertimento, giardino attrezzato di una volta. Giocare con l’acqua, d’estate, era il gioco più bello, il più adatto, attrezzatissimo. Forse perché senza altalene o scivoli o casette o gonfiabili, senza tutto ciò, i nostri compagni di gioco erano gli alberi, le siepi per nasconderci, l’acqua per schizzare il più lontano possibile,…

0

OLIO: LA VERGINITA’, PUREZZA NON GARANTITA.

Orfeo e le fiere, mosaico romano a tessere bianche e nere del II secolo d.C, assistono ai lavori qui al Dipartimento  di Scienze Biologiche dell’Università di Perugia. Accanto a Orfeo, con la celebre Lira in mano, troneggia un olivo, pianta della grecità classica. Olio verde, mediterraneità. Oggi sarà rigorosamente made in Italy. Infatti conoscere la provenienza dell’olio d’oliva per identificare le sue caratteristiche, la Dop,  non basta più. Sull’olio la dop ha fatto flop. E’ insufficiente a salvarci dalle frodi. Conoscere da dove viene il nostro olio non ne garantisce l’eccellenza e la tracciabilità. E’stato messo a punto allora, dal…

0