Blog-gusto ®

“ANIMAL”COME ANIMA, questa volta: la mostra di Barbara Novelli al CERP- Rocca Paolina- Perugia

Bambi gioca con la sua figura, si guarda, si compiace di sé, della sua perfetta bellezza. Geremia, lo chiama l’autrice, Barbara Novelli, sorridendo felice del suo capolavoro di perfezione animale. Contrapposto a lui, il Cinghiale, senza nome, creatura che siede, dopo lauto pasto, ai piedi di quella quercia che sicuramente l’ha nutrito fino a cinque minuti prima. Non posso, non oso immaginarlo “marinato” da buona gastronoma umbra, per quello sguardo languido, l’occhio appannato, appesantito dal pasto, umano insomma dopo la ricca abbuffata. La corteccia della quercia è dentro la sua cotenna: stessi colori, stessi rilevi e increspature. Ma del resto…

0

DIETA MEDITERRANEA PATRIMONIO UNESCO 4: vino, legumi, pesce azzurro

Mediterraneamente: sentimento di mediterraneità Continua- Vino. La vite antichissima, dalla Mesopotamia a tutti i paesi del Mediterraneo, la vite ovunque nei  testi sacri, nei testi greci, etruschi, latini. Le prime talee di vite raggiungono la nostra penisola, in particolare la Sicilia e alcune regioni dell’Italia meridionale grazie a coloni provenienti da Micene e dalle isole Egee almeno 20 secoli a.C: da essi si è appresa l’arte e la tecnica di produrre vino. Poi gli Etruschi apportarono altre importanti conoscenze e ben presto la fama dei vini italici divenne tale che Sofocle, nel V secolo a.C, definirà l’Italia “ la terra…

0

DIETA MEDITERRANEA PATRIMONIO UNESCO 3: olio

Mediterraneamente: sentimento di mediterraneità. Continua- Olio, l’olio nella sua verde preziosità, oro legato al territorio e alla coltura e fatica dell’uomo, alla conoscenza, all’addomesticamento della terra. Olivo, valore sacrale, che nella Grecia Classica secondo la legislazione di Solone nessuno poteva tagliare, segare o bruciare né per sé né per altri e le  olive potevano essere raccolte solo da “uomini puri, probi, onesti”. L’Olivo, che grazie alla sua Dea protettrice, Minerva, si identificava, con l’Arte, la Sapienza, l’Industria. Famosissimi gli oli di Medma, Terina, Caulonia, Locri, Crotone, Sibari, zone dove era praticata l’olivicoltura intensiva e dove intensi erano i commerci via…

0

DIETA MEDITERRANEA PATRIMONIO UNESCO 2: cereali

Mediterraneamente: sentimento di mediterraneità Continua- In origine cereali, poi pane, valore sacrale valore mitico valore materiale di nutrimento legato al bisogno. Prodotto antichissimo, prodotto che resiste ai millenni: perché semplice. Fantasia e cottura di un impasto di cerali fermentati, facilmente addomesticabile, docile alimento che si presta a tante forme a tanti condimenti a tante interpretazioni: ha talmente forti caratteristiche sensoriali, di gusto, e nutrizionali, di sazietà, che è rimasto immutato, immutabile fino ai nostri giorni, nelle culture alimentari di tante popolazioni. Il pane ha sempre poi avuto connotazioni antropologiche forti, legate ai miti, alle religioni, alla psicologia, all’etnologia. Da filologa…

0

DIETA MEDITERRANEA PATRIMONIO UNESCO 1: mediterraneamente, sentimento di mediterraneità

Noi non ci invitiamo l’un l’altro per mangiare e bere semplicemente, ma per mangiare e bere insieme Plutarco, 45-125 d.C We do not invite one another just to eat and drink, but to eat and drink together Plutarch, 45-125 A.C Mediterraneamente, sentimento di mediterraneità. Da sempre Lui è il “ nostro mare”, da sempre ci nutriamo di Lui, dei suoi prodotti, dell’ottima materia prima, degli scambi. Dieta mediterranea, dal greco antico diaita nutrimento e stile di vita delle zone del Mediterraneo. Insieme a magheiros, l’addetto al sacrificio, poi il cuoco, colui che per magia costruiva, combinava e graduava gli ingredienti….

0

Varenne… très bien: il “Capitano” Varenne al CERP di Perugia

Nome: Varenne “Capitano”, Sesso: maschile, Mantello: baio, Nascita: 1995 in Italia, Padre: Waikiki Beach, Madre: Ialmaz, Nonno paterno: Speedy Somolli, Nonno materno: Zebu, Allevatore: Allevamento di Zenzalino a Copparo (FE), Proprietario: Enzo Giordano, Fantino/Guidatore:  Giampaolo Minnucci, Corse disputate: 73, Corse vinte: 62 Sarà stato il nonno paterno, quello Speedy, ha donargli il dna della velocità,  potenza,  viso,  tratti, quello sguardo da vincitore assoluto, come nella foto di Stoccolma, l’Elitlopp del 2002, che mi ha incatenato per alcuni lunghi minuti a osservare la forza,  la consapevolezza di essere primo anche quella volta lì. Una capacità di risparmiarsi quando si è certi,…

0

10 AGOSTO SAN LORENZO: note come stelle cadenti, stasera, nel Cortile d’Onore del Palazzo della Provincia di Perugia

San Lorenzo: note come stelle cadenti, stasera,  prodromi della notte che verrà. Notte di San Lorenzo, patrono di Perugia, a lui è dedicata la nostra bellissima cattedrale. Per Atrio Sonoro, rassegna estiva che ritorna, ideata dalla Provincia di Perugia nel suo bellissimo Atrio-Cortile d’Onore. Rassegna bandistica popolare, che oggi si presenta con elementi di ben 18 bande presenti, tutti giovani, I Giovani Fiati Umbri, che escono da uno stage di studio, bravissimi esecutori di note appassionate, diretti dal M° Giancarlo Aquilani. Questo il concerto che seguirà: dopo una fanfara gioiosa, A Joiful Fanfare di Franco Cesarini, e il ritmo incalzante…

0

AGOSTO CORCIANESE: Corciano del cuore 6-15 agosto 2011

Agosto Corcianese, un po’come ottobrata romana, ha un sapore di sentimento, di profumi e colori. Profumo d’estate a Corciano che per la 47esima volta celebra  il suo Festival dal 6 al 15 agosto.  “Corciano del cuore”, nel cuore di noi perugini da sempre, piccolo borgo così vicino a Perugia, roccaforte eretta a difesa della città, strenuo baluardo di indipendenza. Così dice la storia. E i nomi nostrani che la fecero come Nicola Danzetta, patriota perugino, nato qui nel 1820. Da questo nome allora può partire il concerto-rievocazione dell’Unità d’Italia di questa sera con musiche di Verdi, Nabucco- Rigoletto-Traviata, che tanto…

0

VILLA FIDELIA E PREMIO CAMPIELLO

Campiello, piazzetta, e Calle, via stretta, ambedue sinonimi oggi della città di Venezia. Villa Fidelia, nominata dal culto del martire Fedele. A Spello, Hispellum, colonia Julia. Campiello. “ L’azione di questa commedia è semplicissima, l’intreccio è di poco  ingegno, ma con una sorpresa… In Milano fu così ben accolta, che si è replicata tre volte a richiesta quasi comune. Il titolo del Campiello riuscirà nuovo a qualche forestiere non pratico della nostra città. Campo da noi si dice ad ogni piazza, fuori della maggiore che chiamasi di San Marco”. ( Il Campiello, Carlo Goldoni) Villa Fidelia.  Su stratificazioni romane, teatro,…

0

JAZZSOPHIA: mente emozioni improvvisazione jazz

Che fantastica sera, complici le note. Notte di note jazz. Questo Aperijazz stasera è da brivido…un brivido lungo qui all’ Hotel Brufani ascoltando il clarinetto che piange, ride, parla di noi. Lui dà il la, poi in crescendo il pianoforte il basso la batteria seguono ognuno per la sua strada quel tema, ora lo lasciano, ora riprendono il motivo. Sono in quattro: si divertono con le note, visi sorridenti visi da estasi di artisti, grandi musicisti improvvisatori, chè questo è il jazz, viene all’improvviso e ti commuove… Il clarinetto va avanti con i suoi virtuosismi, dall’allegro-vivace al dolcissimo swing. Nel…

0