Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Giri del Gusto

CANTINE APERTE IN UMBRIA

UNA EDIZIONE DIVERSA FORMATO WEEK END, che ha raccolto grandi consensi. Già dal sabato masse di wine lovers hanno invaso la nostra regione in cerca di Arte Natura e Gusto. Tra prodotti enogastronomici di prestigio, tra profumi colori e sapori, tra terroir verdi e incontaminati e cantine prestigiose di prestigiose architetture, castelli, fattorie e agriturismi, si è sorseggiato vino. Da nord a sud della nostra regione, in 48 aziende aderenti, è stato un susseguirsi di “turisti del vino” venuti per conoscere la regione e i nostri prodotti. Vini e dolci paesaggi e i sapori di una terra vera, sono stati…

2

IL CIBO NELLE ARTI VISIVE DEL ‘900: PALAZZO DEGLI ODDI MARINI CLARELLI- PERUGIA

LA “ CANESTRA DI FRUTTA”, dipinta nel 1599 da Caravaggio, mostra come lo still life rappresentava e celava messaggi diversi legati a esigenze individuali. Quelle di un pubblico colto e laico che apprezzava la rappresentazione della bellezza fermata in una sua perennità e quelle di una fascia di pubblico profondamente religioso che vedeva in quella frutta simboli mistico- sacri, che conosceva benissimo, e sui quali meditare. Questa duplice possibilità offerta dalla pittura illusionistica della stilleben spiega il motivo per cui molti dei primi committenti fossero proprio cardinali e vescovi, come nel caso del Cardinale Francesco Maria Bourbon Del Monte che…

3

ZAFFERANO: L’ORO NELLE TELE, L’ORO NEI PIATTI

La preziosa spezia e i suoi molteplici usi: come farmaco, come potente afrodisiaco, come condimento e tintura dei tessuti.   DA CROCO A ZAFFERANO, nel gioco dei nomi, in realtà fu quel suo colore dorato ad attrarre la curiosità del mondo antico, che tingeva d’oro vesti e veli grazie al fiore prezioso. Abiti sacri e religiosi, ma anche vesti di re collegavano la ricchezza del mondo materiale a quella invece della sfera spirituale, rivestendo di un bel colore dorato quello che spesso oro non era.   GIA’ PRESENTE NEL PAPIRO DI EBERS, é citato come croco nel mondo greco: da…

7

SE IL CIBO E’ INCIPRIATO…MOSTRA FOTOGRAFICA DEI RAGAZZI DEL NID- PERUGIA

  Opere d’arte culinaria taroccata.   Cibo impacchettato, cellophanato, cibo immaginato e astrattamente rappresentato, cibo fotografato, dipinto rilucente del niente, cibo annullato e riedificato, di niente composto.   Cibo adulato, frainteso o misconosciuto, amato e odiato nello stesso tempo, enfatizzato.   …conseguete evoluzione verso il feticismo biochimico di un “cibo incipriato”.   Splendide foto con un comune sfondo  “pastello” di un cibo che di reale ha solo l’involucro esterno e l’ambientazione ed è invece annullato nella sua essenza. Cibo di niente di commestibile composto: polistirolo, gomitoli, ovatta, legno, ombretti, gel profumato, zucchero glitterato.   Immagini che raccontano l’inconsistenza di un…

3

PERUGIA TRA STREET FOOD E FUMETTI !

TANTA, ANZI TANTISSIMA GENTE a riempire le vie del centro storico di Perugia, tra lo Street Food on the road, la prima vera rassegna cittadina, e la mostra di Fumetti del consueto annuale appuntamento di Perugia Comics.   IL CIBO DI STRADA consumato nei settecenteschi Giardini del Frontone, è stato un vero inaspettato successo di pubblico. La curiosità verso un cibo diverso di tradizioni culinarie di paesi diversi ha mosso decine di migliaia di persone. Un assaggiare interpretazioni nazionali e di varie parti del mondo tra antiche statue che osservano incuriosite e tante cyclette che stazionano ad uso di tutti,…

4

VERY BELLO CALENDIMAGGIO: MEDIEVAL SPRING FESTIVAL IN ASSISI.

CHE AMORE DI CALENDIMAGGIO! SON TORNATI I CANTI DI MAGGIO, i tornei, le tenzoni, le sfilate di carri allegorici che inneggiano ai fiori della primavera e a quel Medioevo che tanta parte ha avuto ed ha ancor oggi nella nostra regione e anche qui nella fiera città d’Assisi. Ad Assisi il medioevo non sembra terminato mai, vuoi per la fisionomia della città, vuoi per i conventi e le chiese che la dominano come dominavano l’età di mezzo, vuoi per Francesco e la sua storia sempre presente al mondo, vuoi per i suoi cittadini che al rintoccare della campana che apre…

4

IL CIBO E LE CARTE: UN PROFILO ARCHIVISTICO “ALIMENTARE”. PALAZZO MURENA-UNIVERSITA’ DEGLI STUDI-PERUGIA

RICCA E’ LA DOTAZIONE DOCUMENTARIA DEL COLLEGIO DELLA SAPIENZA NUOVA che già dal 1400 ospitava giovani convenuti a Perugia per studi universitari. Il Collegio stabiliva anche chi dovesse occuparsi della  redazione dei testi, i notai dei canonici della Cattedrale di San Lorenzo o quelli del Collegio della Mercanzia, enti che componevano l’organo di governo della Sapienza. Per questo il materiale archivistico si trovava, dalla fine del Cinquecento, presso la sede del Collegio della Mercanzia di Perugia- luogo dei traffici mercantili e del cambio delle monete- che nei suoi stessi statuti stabiliva regole di conservazione e distribuzione. Numeroso anche il materiale…

3

” PRIMAVERA DI CORCIANO” 2015: LA CREATIVITA’ IN DIRETTA.

E’ PRIMAVERA A CORCIANO. Corciano nel cuore. Su, in Piazza Coragino sono riunite le opere di circa ottanta artisti che hanno variamente interpretato e in modo estemporaneo, Corciano, il paesaggio, la storia, i colori. E stasera sarà la premiazione dei vincitori del concorso.   LA CREATIVITA’ IN DIRETTA. Questa è la diversa edizione 2015 de “ La Primavera di Corciano “, un intero paese in mostra in una estemporanea di pittura e scultura “diffusa” lungo le vie, i vicoli, le strade del Borgo. Un evento che si rinnova da oltre vent’anni e che affianca, come filo conduttore dedicato alla manualità,…

4

EXPO 2015. INAUGURAZIONE.

  OGGI E’ TEMPO DI INAUGURAZIONE con un cerimoniale da seguire, ma è anche il 1 maggio ed è la festa di tutti coloro che lavorano e anche di coloro che hanno lavorato sodo perché il cantiere Expo partisse oggi, malgrado tutto. A loro il saluto, il ringraziamento e il plauso di tutti. Expo come luogo delle idee, ma anche delle domande e delle possibili soluzioni. Expo, oggi, come risultato di una devozione al lavoro, quella passione che gli italiani sanno esprimere da sempre.   GLOBALIZZARE LA SOLIDARIETA’. In diretta dal Vaticano Papa Francesco si rivolge a tutti noi e…

2

EXPO 2015. THE OPENING IN PIAZZA DUOMO CON ANDREA BOCELLI

     RE DELLA SERATA DI APERTURA, in un concerto straordinario, è Andrea Bocelli che con la voce e la melodia italiana, unifica tutto il Mondo. Bocelli è Ambassador extraordinary, ma anche partner Expo con la Andrea Bocelli Foundation. E la sua voce rapisce non solo la platea di piazza Duomo a Milano ma miliardi di persone che seguono in mondovisione l’evento. Perché almeno 140 paesi partecipano a questa Esposizione universale con 53 padiglioni delle meraviglie. E un pensiero va anche a quei Paesi assenti, perché anche se fossero presenti, non avrebbero nemmeno il materiale per riempire il proprio padiglione….

2