Blog

TEATRO CUCINELLI SOLOMEO: DA VENEZIA A LONDRA Lo stile italiano attraverso le Cantate di Vivaldi e Haendel per soprano, violini e basso continuo.

VIVALDI E HAENDEL, DA VENEZIA  A LONDRA
I segni di ornamentazione, gli spazi di libertà interpretativa tipici settecenteschi, brevi cadenze, improvvisazioni “concordate” con l’accompagnatore: Vivaldi, Haendel e il linguaggio barocco.

E’ giunto in questa città un Sassone eccellente suonatore di cembalo, e compositore di musica il quale oggi ha fatto gran pompa della sua virtù in sonare l’organo nella chiesa di San Giovanni con stupore di tutti. (Francesco Valesio, Diario di Roma 14 gennaio 1707, Archivio Storico Capitolino).
L’improvvisazione di Haendel era fantastica, perché…  soggiogava l’orecchio seguendo una progressione lenta e solenne; l’armonia era intricatissima  e piena al massimo, i passaggi concatenati con abilità sorprendente (John Hawkins, musicologo) e…tanto morbido il suono e lo strumento talmente accarezzato che pareva che le sue dita fossero cresciute coi tasti, esse erano talmente ricurve e compatte che non si intravedeva alcun moto  e a malapena si distinguevano le dita stesse (Charles  Burney, musicologo).

Attacco entusiasmante: i gorgheggi, l’impeto dei violini, gli svolazzi dei trilli, volano con l’aria stessa, un soprano, Silvia Vajenti, un’emozione dal limpido timbro.-… Crudel tiranno, Amor..- Cantata per soprano , 2 violini e basso, HWV 97 -… Oh dolce mia speranza, oh non partir da me…-
Segue il Concerto Op 7 n° 5 in sol min. per organo: l’orchestra è fantastica, i violini pizzicano le corde e l’organo ripete il motivo arricchendosi man mano di nuove potenzialità. Bellissimo pezzo, un crescendo d’emozione, le note aumentano, il tema è continuamente ripreso: allegro ma non troppo e andante larghetto, staccato: non è solo una classificazione operistica, ma un modo per trasmettere la gioia di vivere italiana. Stile Concerto grosso, un immaginifico concerto grosso settecentesco
Riprende Vivaldi con la voce del soprano:- Vengo a voi luci adorate.. –Cantata per soprano 2 violini viola e basso RV 682-…Care luci del mio amor, io lasciar non vo’ d’amarvi…- gorgheggi dolci pezzi difficili per voce solista.
Torna Haendel dall’opera Rinaldo, la sua più famosa, RINALDO AN OPERA AT THE QUEENS THEATRE IN LONDON, MDCCXI, la più rappresentata in varie città d’Europa,  a Dublino, a Amburgo, a Napoli, con Haendel stesso come virtuoso di clavicembalo. Musica che scorre e affascina. L’influenza di corte è evidente, nella storia nell’atmosfera nei salotti di re regine imperatori, tutto questo torna in mente in Vo’far guerra, nella famosissima trascrizione di W. Babell,  pezzo magnifico entusiasmante commovente, bravissimo straordinario esecutore, pezzo pieno di pathos,  silenzio attonito della sala in religioso ascolto dell’assolo di clavicembalo, dei virtuosisimi del M° Claudio Astronio.
Il soprano riprende la Cantata Dietro l’orme fugaci, dall’Armida abbandonata, per poi proseguire con Vivaldi e La speranza verdeggiando, Aria per soprano dall’opera Orlando finto pazzo.

La conclusione, dopo gli applausi a scena aperta, bellissima beneaugurante e piena di sentimento dell’Oratorio in inglese Theodora, il soprano la bravissima Silvia Vajente canta l’Aria: Angels, ever bright and fair. Take, oh take me to your care…

Augurio bello pulito solenne, a tutti noi presenti dedicato.


Il tema musicale porta sempre con sé qualcosa di sacro, di “divino”, qualunque sia l’appartenenza religiosa: il sacro in musica trova una sua fisicità, rivela nuove nuance, sfumature, intuizioni profonde. Siano le esplosioni festose o i momenti più intimi, gli abbandoni, le devozioni, il dubbio, l’angoscia, la gioia, il perdono, il desiderio, il superamento comunque dei limiti. Si crea insomma una “promessa di assoluto”: il contatto con la musica svela il bisogno di trascendenza.

SILVIA VAJENTE  soprano     MARCO FACCHIN  organo
HARMONICES MUNDI BOZEN BAROQUE ORCHESTRA

Il clavicembalo è del nostro Urbano Petroselli, M°cembalaro, costruttore umbro, artigiano del duemila di armonia, competenza tecnica e filologica.

TEATRO CUCINELLI SOLOMEO

marilena badolato      maribell@live.it

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

0

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.