Giri del Gusto

LA RICCIOLA DELLO CHEF VALERIANO CASTELLITTI.

OGGI IL TEMA E’ LA RICCIOLA.  E Valeriano Castellitti, chef dell’ hotel Corallo di Riccione, interpreta nel  piatto questo  pesce prezioso. Prezioso perché  dalla carne pregiata e magra, soda ma morbida e ricco per noi di sostanze nutritive, soprattutto di acidi grassi omega-3.  Saporitissimo, che ci aiuta a limitare  l’uso del sale  se lo cuciniamo con gli aromi del Mediterraneo, il suo habitat preferito,  e con il rosmarino, la pianta di terra e di mare, semplicemente condito con un filo di olio Evo. Con l’origano, le olive, i capperi e i pomodorini riporta tutti gli aromi di Sicilia.   QUESTA…

2

IL RITO DELLA “RUSTIDA” ALL’HOTEL CORALLO DI RICCIONE.

I SARDONCINI, retaggio dell’antica rustida,  da consumare rigorosamente con la piada bollente, fatta, cotta e mangiata.  E con quel radicchio in insalata che dona refrigerio in bocca. La rustida, la pratica marinara di arrostire il pesce appena pescato, per lo più  quello azzurro così abbondante,  soprattutto sarde insaporite da una sottile aromatica panatura e accoppiate su spiedini improvvisati, i sardoncini appunto, oggi anche in nuove interpretazioni, ma sempre estremamente gustosi. Con un buon bicchiere di Sangiovese, quello tirato dalla botte. Ma anche un Trebbiano di Romagna, per chi volesse un  bianco aromatico. Solo la localizzazione oggi è diversa. Non la…

4

VINO PIGNOLETTO: IL RE DEI COLLI BOLOGNESI

ANCORA PIGNOLETTO, la domanda di questo frizzante vino emiliano continua a crescere in modo esponenziale. Utilizzato alla grande negli aperitivi, in alternativa al classico Prosecco, è più aromatico…con  una allegra impronta emiliano-romagnola. Non a caso è splendido con la  piadina, con le crescentine e il gnocco fritto, con scaglie di Parmigiano Reggiano e tocchetti di mortadella. Racconta così il territorio insieme ai suoi piatti.   IL PIGNOLETTO ha una storia antica, nasce come “Grechetto gentile” citato già da Plinio il Vecchio e Vincenzo Tanara, nel suo trattato “ Economia del Cittadino in Villa” del 1674, fa cenno ad “uve pignole”…

1

“PROFUMI DI PERUGIA”. NELL’ANTICO RIMBOCCO DEL CHERUBINO.

PROFUMI DI PERUGIA come dare aria nuova a un vicolo sconosciuto, a un luogo antico e dimenticato. Nello storico “Rimbocco del Cherubino”, oggi via S. Andrea, al civico n.1, si apre un grande portone che dà accesso all’atrio di un antico palazzo, posato su resti medioevali e fondamenta etrusche. Luogo che si proietta, in alto, fin sopra la piazza IV Novembre, la storica “Piazza Grande” quella della fontana, e che anticamente fungeva da comunicazione  con la sottostante Piazza del Sopramuro, oggi Matteotti.  A ricordarci che Perugia è nata stratificata e così veniva mantenuta nei secoli a raccontare una storia di rispetto….

3

CON UN POCO DI ZUCCHERO LA PILLOLA VA GIU’! RICETTE DI CORAGGIO, AMORE E VITA IN ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA.

                                           CON UN POCO DI ZUCCHERO LA PILLOLA VA GIU’ !                              Ricette di coraggio, Amore e Vita in Oncoematologia Pediatrica.                                              Ospedale “Santa Maria della Misericordia” Perugia                                                       Comitato per la vita “Daniele Chianelli”.     UN LIBRO CHE E’ UN “ PICCOLO TESORO”, DOVE L’APPETIBILITA SI  TRASFORMA IN SENSORIALITA, LA FISIOLOGIA IN EMOZIONE, IL NUTRIRSI IN  UNA SFIDA DA VINCERE GRAZIE AL  RICORDO DI UN SAPORE, AI COLORI  E AI PROFUMI. UN APPROCCIO EMOZIONALE AL  CIBO QUANDO A CAUSA DI FARMACI E CURE MEDICALI SI PERDE L’INTERESSE VERSO DI  ESSO. marilena badolato                                                  …

4

FAI DI PRIMAVERA: 25 E 26 MARZO 2017.

IL FAI DI PRIMAVERA, 25 e 26 marzo, invita a scoprire in Umbria ben 52 luoghi mirabili e spesso poco conosciuti nella loro storia antica. Con la luce nuova che illumina di bello i castelli, le residenze, i borghi e le colline, i palazzi gentileschi, i monumenti. Perché FAI è tutto questo: un immenso patrimonio di bellezza da tutelare. E occupandosi persino, qui da noi  in “zone di terremoto”, su come meglio rispondere a eventi catastrofici: con la prevenzione intelligente e competente. “Terremoto: emergenza, salvaguardia e prevenzione” è infatti il titolo del convegno organizzato dal Fai nell’Aula Magna del Dipartimento…

2

AL PRESEPE DI CORCIANO TI GUIDA LA COMETA.

FISSATA LASSU’, sospesa tra il campanile e la torre dell’orologio, la stella cometa segna il percorso. Un itinerario che esiste da molti anni e ogni anno più bello, interessante e dinamico,  con statue a grandezza naturale di cartapesta e terracotta, e che si sviluppa tutto all’interno del castello di Corciano. Persino gli oggetti e gli arnesi utilizzati nelle varie scene sono originali e donati dagli abitanti del paese o provenienti dalla collezione del Museo della Casa Contadina. Un dedalo di viuzze che racchiudono scene di vita quotidiana, antichi mestieri di popolani e popolane che animano il borgo,  in casa o…

2

I FICHI DOTTATI DEL CILENTO NEL “BAULE” SANTOMIELE.

ALTRO CHE FICHI SECCHI. Un Natale di gusto nel Cilento. Splendido il packaging, storico e nello stesso tempo moderno, fantastica la materia prima, gustata insieme a tanta storia spiegata, “scritta” anche in lingua greca. Antiche mappe geografiche illustrano questo terroir  di locale coltivazione. Statuti comunali  inseriscono questi fichi dottati del Cilento, che oggi definiamo Dop,  come merce preziosa e sottoposta a dazio già nel 1400. I fichi “cultivar dottato del Cilento” rivivono in queste golosità che la ditta SANTOMIELE rivela appieno coniugando bontà e bellezza. Una materia prima curata sin dai primi del 1900 con fichi selezionati, essiccati al sole…

2

UN TE’ DI NATALE DA MADAME DORE’- PERUGIA

UN TE’ DI NATALE DA MADAME DORE’, immersi in un luogo da fiaba e non solo dove oggettistica, abbigliamento, scarpe, libri parlano del mondo. Così anche il tè, che attraversa paesi e culture, in questo luogo è proprio a casa sua. E parlo del meraviglioso, magico, affascinate mondo del tè in mezzo a tazze, piattini, cucchiaini, zuccheri e infusi che lo rappresentano al meglio. Ma in questo magico negozio anche scarpe e vestiti perfetti per un tea time. Negli occhi e in bocca  le tisane  di Francesca Marcucci della Tisaneria Afrodite  e i bijoux delle fiabe del negozio Mad Tea,…

2

VILLA FIDELIA DI SPELLO E I GIORNI DELLE ROSE 2016.

E VILLA FIDELIA DI SPELLO accoglie migliaia  di persone tra nuovi  curiosi e aficionados della manifestazione “ I giorni delle rose”  che per il quarto anno consecutivo veste di profumi e colori il grande parco, il giardino all’italiana, la Palazzina, la Limonaia della grande storica villa. In questo evento organizzato  dai Garden Club di Perugia e di Terni,  centinaia di rose ogni anno si mostrano nella straordinaria bellezza delle esposizioni di florovivaisti, in manufatti artistici dedicati al loro mondo, in nuovi profumi, in abiti, ricami, borse, bijoux, in opere d’arte estemporanee curate da SIAF, la Scuola italiana di Arte floreale….

2