Farburger

FarBurgerUna creatura che guarda al terzo millennio. E’ ancora in fasce, ma già di robusta e sana costituzione. Caratteristiche fisiche: salubrità, appetibilità. Questo è il FARBURGER.
Uno street food vocato all’equilibrio e all’armonia nutrizionali. Un burger, come dice il nome, un neologismo, a base di farro dop e con un forte accento vegetale, perché la salute vien mangiando e oggi non si può più prescindere da salute, leggerezza, intelligenza. Ovviamente preparato con pane homemade, meglio se di farina di farro !!! Poi, come un figlio nato, prenderà tutte le strade che la fantasia culinaria saprà regalargli.
Farburger nasce dall’intuizione, dall’applicazione e dallo studio che ho condotto sul farro dop di Monteleone di Spoleto, in questi ultimi due anni a Monteleone, e su varie preparazioni culinarie insieme alla chef Renata Petrangeli.
Il farro, nella sua storia di alimento povero, improvvisamente con coscienza e consapevolezza acquista l’importanza della sua salubrità. Il farro è il cereale della salute. Questo farro è lo stesso di quella focaccia del sacrificio rappresentata persino nei sarcofagi etruschi; farro al centro anche della confarreatio latina, l’arcaica cerimonia di sposalizio tra genti patrizie; questo farro, miracoloso alimento di carestie pandemiche o di storie di guerra, è lo stesso raccomandato persino nei suoi libri da Ildegarda di Bingen, badessa benedettina vissuta nell’anno mille, come salubre alimento antesignano di una medicina olistica e di una coscienza green. Il farro ora, oggi, d’un balzo diventa protagonista del terzo millennio, proiettandosi all’interno di scelte basate sulla salubrità di un cibo, sul nostro rispetto profondo e consapevole interesse verso la salute del pianeta.
Così si origina, da un matrimonio di povertà – cereali, legumi e verdure – un matrimonio di salubrità, una preparazione nutraceuticamente perfetta, che possa unire le proteine di un cereale a quelle dei nostri legumi, insieme a fibre, vitamine e sali minerali. E centrare così il tema dell’Expo 2015: nutrire il pianeta.
Perché il farro nutre da sempre, almeno da 9000 anni, il nostro pianeta.
Presentazione del Farburger a Monteleone di Spoleto per la storica Festa di San Nicola – Mostra Mercato del Farro Dop e dei Prodotti Tipici della Montagna

DOMENICA 8 DICEMBRE 2013
Il giorno 8 dicembre 2013, a Monteleone di Spoleto, il Farburger sarà una Special Edition: dedicato ad un “gemellaggio di gusto “dove all’ingrediente farro si mescoleranno, in un armonico flavour, gli ingredienti storici di altri bellissimi luoghi della nostra regione: la Cipolla di Cannara, il Sedano nero di Trevi, le patate dell’altipiano di Gavelli e la canapa di Sant’Anatolia di Narco, l’olio evo dell’Abbazia San Felice di Giano dell’Umbria, insieme agli splendidi legumi della Valnerina.
Sarà presentato anche in versione twin con il Dolce farburger, uno scrigno di sfoglia che racchiude un farburger di farro, mele, uvetta, pinoli, noci, nocciole di Bevagna, cacao, cioccolato, servito con un cartoccio di bastoncini di crema fritta.