Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Author: Marilena Badolato

TEATRO MORLACCHI-PERUGIA: PIPPO DELBONO E FORSE “LA GIOIA”.

URLARE LA GIOIA. “Non pensare alla Gioia, ma provala e questa sera la Gioia è sicuramente qui da qualche parte…forse è in quei fiori”.  Pippo Del Bono e la sua compagnia cercano di raccontare i sentimenti più estremi e lo fanno  a teatro dove il contatto con il pubblico è più vicino, reale, convissuto, dove l’artista scende dal palco e cammina tra gli spettatori comunicando, in  un vis à vis talvolta tragico, la  disperata ricerca della Gioia. Esiste, non esiste, è sfuggevole, immediatamente svanita tra sentimenti estremi di felicità-entusiasmo, angoscia-dolore, esplosione a volte incontrollata di esistenze opposte. E questo è…

10

IL GARDEN CLUB-PERUGIA CON I SUOI FIORI IN GIPSOTECA

DIALOGARE  in Gipsoteca con antichi gessi bianco astrale e colori densi di corposità materica di opere d’Arte contemporanea dalla sapienza dell’artista Alfonso Frattegiani Bianchi. E fiori in composizioni, dalle maestre della Scuola SIAF, che incollano le due realtà ad un unicum. Così il verde acido- violetto- indaco- delle opere in  parete e dei fiori, sembra richiamare l’Arringatore in bronzo prodotto, accostato per tonalità in fondo proprie. Realtà monocrome, ma in realtà vive di riflessi di pietra serena, la stessa usata dal Brunelleschi. E i rossi a raccontare la Colonna Antonina  in porfido rosso egiziano, e gli ovali che riproducono nella…

13

I SETTANTA ANNI DI ATTIVITA’ DELLA SARTORIA LEMMI DI PERUGIA.

FESTEGGIARE alla grande i settanta anni di un atelier perugino della moda e farlo con gioia ricordando il suo fondatore Augusto Lemmi scomparso da poco tempo, insieme ai due figli che continuano questa importante realtà sartoriale e di moda, Antonella e Vittorio.   UN ESTETA ERA Augusto Lemmi, che amava il bello in tutte le sue forme e soprattutto l’arte, tanto da circondarsi in casa e in negozio di opere di artisti umbri e nazionali , e così tanto da far ricorso, alcune volte, a un baratto tra complici: un quadro per un abito. Un’opera d’arte su tela per una…

4

GARDEN CLUB -PERUGIA: HANAFUDA E’ IL GIOCO GIAPPONESE DEI FIORI.

HANAFUDA ha origini antiche. Risalgono al 1500, epoca in cui i Portoghesi introdussero in Giappone i primi giochi di carte. E consisteva nel riunire tra loro elementi complementari. Del resto già nel  XII secolo gli aristocratici giocavano riunendo “pezzi di  conchiglia” (kai-awase) decorati con paesaggi dipinti che erano autentici capolavori d’arte. Hanafuda è il gioco di carte giapponese che ha come semi fiori, piante, alberi e restituisce, nelle sue 48 carte, tutto un universo di leggende, racconti mitologici e poesie dell’antico Giappone. Questo piccolo mazzo di carte consiste nel creare combinazioni tra 12 serie di 4 carte, corrispondenti ai 12…

19

IL GELATO COME FUNCTIONAL FOOD: I MAESTRI DELLA GELATERIA ITALIANA. UNIVERSITA’ DEI SAPORI- PERUGIA.

MA IL GELATO è un alimento a parte. Nell’immaginario collettivo è da sempre legato alla piacevolezza e alla trasgressione.  A qualcosa che si scioglie in bocca donando una sensazione libidinosa.  In realtà oggi si studia e si gusta il gelato come alimento completo e sempre più legato alla salubrità, un  functional food, ed è quello che sta facendo da tempo l’Associazione “Maestri della Gelateria Italiana”. E oggi il tema, in questo incontro qui nella sede della Scuola Italiana di Gelateria dell’Università dei Sapori di Perugia,  sarà il miele e il suo utilizzo nel gelato, a ridurre di almeno il 20%…

21

GARDEN CLUB-PERUGIA: LA CASTAGNA A TUTTO TONDO.

UN INCONTRO sulla castagna e sull’albero che da sempre produce questo frutto considerato nella storia  il “pane dei poveri”. Pianta straordinaria  per grandezza, alcuni esemplari potevano raggiungere i trenta metri di altezza e il tronco addirittura i sei metri di diametro, pianta eliofila, ama il sole e la luce di cui ha molto bisogno per crescere. Pianta robusta, ama gli spazi liberi, vuole un  terreno molto ricco, non argilloso, e non ama i  ristagni  d’acqua. Castagne e marroni sono subito identificabili, diversi per colore e forma e un Decreto Regio del 1939  ne sancisce la diversità. Se in un riccio…

16

UN ANNO DI SERVIZIO CIVILE PRESSO LA RESIDENZA DI OSPITALITA’ PER ANZIANI FONTENUOVO- PERUGIA

LE GIOVANI RAGAZZE oggi  salutano i loro “nonni per un anno” . E non siamo nel mondo virtuale, quello del web, ma molto, molto reale.  Quello del servizio civile di ragazzi e ragazze  svolto a Fontenuovo, residenza perugina  di ospitalità per anziani.  Partiti in otto, oggi sono  quattro  ragazze a parlare di questa loro esperienza,  Laura Manciola, Chiara Micheli, Francesca Pica, Annalisa Pititto che  salutano i nonni nella conclusione di un percorso per loro molto formativo. “Ma  non è un distacco  spesso i ragazzi del  servizio civile tornano come volontari  a trovare i loro anziani” spiega il presidente di Fontenuovo…

12

IL DIES NATALIS DI SANT’ERCOLANO: ” LA CITTA’ E’ UN BENE PREZIOSO” CARDINALE GUALTIERO BASSETTI.

“LA CITTA’ E’ UN BENE  PREZIOSO, un  patrimonio di inestimabile valore,  la cui custodia e protezione è un dovere di tutti.  Le città vanno difese, tutelate, custodite e se possibile accresciute nel loro patrimonio anche innovativo, che rappresenta sempre nuova linfa vitale E il più alto esempio di  dedizione e amore, fino al sacrificio della vita, verso la città di Perugia e i suoi abitanti, stremati dal lungo assedio dei Goti, ci viene proprio da Ercolano- esordisce durante la celebrazione eucaristica in onore del martire il  cardinale Gualtiero Bassetti Vescovo di Perugia- e i martiri ci  ricordano che è proprio…

24

TEATRO MORLACCHI-PERUGIA: LA PAROLA CANTA. NAPUL’ E’ CON PEPPE E TONI SERVILLO.

“LA PAROLA CANTA”, segni e suoni di Napoli nello spettacolo dei fratelli Servillo, Peppe e Toni, che cantano poesie e recitano canzoni, facendo rivivere alcune delle vette più alte della cultura partenopea. Napoli nell’opera di poeti, musicisti e scrittori che di Lei hanno cantato, e sono tanti da Eduardo De Filippo a Raffaele Viviani, da E. A. Mario a Libero Bovio, fino a voci contemporanee come quelle di Enzo Moscato, Mimmo Borrelli e Michele Sovente. Napoli con la  sua lingua e la gestualità, la malinconia struggente e la esplosiva voglia di vivere. Parole e suoni si compenetrano, la musica si…

32

IL 2 NOVEMBRE E UNA TAVOLA DA CONDIVIDERE: DA GIANNI E GIULIANA BATTA.

FAVE E CECI, NOCI E CASTAGNE, una minestra da condividere. E magari una zuppa con la fetta di pane irrorata di olio nuovo. Rifiutare il tempo che tutto livella e contrapporre ad esso il tempo delle stagioni, dei frutti della terra, quello ciclico che ritorna e conforta. Il tempo della vita-morte che è quello della Natura, quello dei campi. E il 2 novembre sembra proprio essere la data che prepara al lungo letargo invernale, la morte apparente della natura in attesa della rinascita primaverile.   MA ANCHE ALTERNANZA COME RECIPROCITA’,  il reciproco dare e ricevere, il ricambiare. Così la minestra…

14