Author: Marilena Badolato

25 Mag CANTINE APERTE: Osiride Dioniso Bacco Saturno: che festa sia!

Cantine Aperte: Osiride Dioniso Bacco Saturno: che festa sia! La grande festa dell’Enogastronomia. Alcuni granelli di peperosa.cult oggi si “depositano” sul fondo di un bel calice di Bianco, di Rosato e di Rosso Italiani. 28 e 29 Maggio 2011:“ Cantine aperte” su tutto il territorio nazionale. Per festeggiare una bevanda che ci fa grandi e ci distingue nel  mondo e che fa grande anche la nostra gastronomia. Questo magico “succo fermentato dell’uva”che dava gioia, ilarità, oblio, sicuramente dono  di una divinità propizia, era capace di far dimenticare all’uomo i suoi guai. Osiride Dioniso Bacco Saturno ogni civiltà ha accostato questo nettare ad un dio, lo ha nominato, venerato, reso favorevole con riti, leggende, misteri. Storia. Almeno venti secoli prima di Cristo: dalle isole Egee, da Micene verso la nostra Sicilia che apprende la tecnica …

READ MORE

15 Mag I CERI ” eterno antico eterno presente”

Ceri  15 maggio di sempre. Statutum Eugubii, Bonaventura Tondi, Eliseo delle Roncaglie, Folco Quilici e tanti altri, tanti hanno detto, tanti hanno scritto nei secoli dei Ceri. La festa sono mille momenti diversi, emozione pura, assoluta. Il segreto di questa eterna Festa? I Ceri rendono omaggio agli eugubini e gli eugubini rendono omaggio ai Ceri. Questa è la fantastica realtà di una festa che ha frantumato tutte le barriere del tempo ed è arrivata sino ad oggi sempre uguale, perennemente la stessa, ma ogni volta diversa:  i colori sono più colori, il grido della folla è più forte,  il lancio delle brocche è verso di noi, il suono del campanone è più solenne, rituale, monotono. I Ceri, prima della Corsa, vanno in giro per le vie, le piazze le strade di Gubbio a trovare gli eugubini che…

READ MORE

11 Mag CALENDIMAGGIO il giorno dopo

Calendimaggio il giorno dopo: chi ha vinto e chi ha perso. Tenzone era, tenzone è e sarà sempre così. Giro per i luoghi della gara della sfida, si smontano i palchi, si nettano le sale del banchetto: la stupenda Sala delle Volte, dove ieri banchetto medievale è stato. Vi accedo da un insolito passaggio millenario: dalla strada dell’antico Foro romano, proprio sotto il Tempio di Minerva, sotto la Piazza del Comune: rispetto antico, si costruiva sopra, non si distruggeva mai il valore trovato e tutto diventava stratificato. Oggi valore aggiunto, eccellenze di una città che finalmente sta vivendo il SUO TURISMO non solo religioso, ma culturale, per il bello che ha diffuso ovunque…E  se il bello è nella mente di chi guarda, è “res cogitans”, come diceva Plotino nella sua ricerca…

READ MORE

07 Mag ASSISI E’ CALENDIMAGGIO

Peperosa: Calendimaggio Nobilissime e Magnifiche Parte de Sopra e Parte de Sotto, Cortei in costume, Musiche, Serenate, Scene teatrali, Poesie cantate anche da Francesco, giovane ragazzo assisano, Canzoni di maggio, di primavera, Le mura, i Castelli, le Chiese, Giotto, Cimabue, Simone Martini, Benedizione dei vessilli, Consegna delle chiavi, Maestro de’ Campo, Madonna Primavera, Sbandieratori, Balestrieri, Suono della Campana delle Laudi, Saluto del Magistrato e dei Priori, La sfida con la lettura dei bandi, Il canto: la sfida canora, L’Assegnazione del Palio, Festa, Chanson a boire nella grande  Sala delle Volte, Mescitori, Cantinieri, Cucinieri: il cibo e il vino ora protagonisti della grande festa di primavera. Tutto il popolo di Assisi partecipa: è fuori sulle strade, sui vicoli, nelle piazze. “Popolo di Ascesi, noi Maestro de’Campo, avvalendoci de’ pieni poteri conferitici, udito lo parere de…

READ MORE

30 Apr LA SCUOLA DI SERRAMAZZONI: i “Cadetti del Gusto”

Salgo verso l’Appennino, sento l’aria di casa, più fine più fresca, è Serramazzoni, Scuola Alberghiera e di Ristorazione famosa, seria, fondante della identità di un territorio. Scuola che si dedica così tanto al suo territorio da pubblicare anche opere importanti sulle tipicità: dai Prodotti agro alimentari di qualità dell’Emilia Romagna(con tanto di caratteristiche del prodotto, la sua lavorazione e trasformazione, le caratteristiche nutrizionali, le notizie storico- culturali, l’uso in cucina, la ricetta più tradizionale, le informazioni utili sul dove trovarlo ancora oggi), alle Ricette a base di prodotti da Agricoltura biologica, attualissima oggi. Qui vedo alcune “sfogline ” che, sotto i miei occhi, preparano decine e decine di piccolissimi, minuscoli tortellini modenesi. Vedo anche delle originalissime composizioni create dai ragazzi della Scuola. Questa Scuola è DOCGPASI denominazione di origine controllata,…

READ MORE

30 Apr L’AZIENDA AGRICOLA ” HOMBRE”

Un pizzico di Peperosa.cult oggi si sparge da Hombre, Azienda Agricola modenese tra Spilamberto e Vignola, che ci parla nella simpatica flessione emiliana. Qualche granello di pepe rosa ben si sposa ad un bel pezzetto di Parmigiano Reggiano biologico, magari con qualche goccia di Aceto Balsamico che è di casa da queste parti. Perchè ve ne parlo? Perchè Hombre è una azienda biologica di eccellenza, fatta di passione, di amore, verso il territorio che, oltre a presentare una agricoltura biologica ” a filiera chiusa”, attua il Bio Conservation Grade, cioè la conservazione ecologica totale del territorio circostante. Cioè si parte dai terreni, si va all’alimentazione bovina, al latte, ma non solo, si arriva sino alla cura all’amore e al rispetto dei terreni circostanti: la flora e la fauna in tutta…

READ MORE

23 Apr VINO E OLIO UMBRI

Pasqua è “rosa”, da sempre. Oggi quindi inizia peperosa.cult, contatto femminile, piccante, leggero, con un pizzico di cultura. Comincerò con vino e olio, due eccellenze della nostra bella regione, l’Umbria. Due entità fondanti del nostro territorio:coltiviamo viti e olivi da sempre. il vino è Eremo, della Azienda agraria Saio della famiglia Mencarelli di Assisi, un rosso, non troppo aggressivo che ben si sposa con i primi tepori primaverili e soprattutto con la nostra Torta di Pasqua al formaggio e capocollo, che, benedetti, vestiranno domani le nostre tavole. L’idea che mi piace di Saio è che ha individuato un “Curriculum Vite”, 3 diversi percorsi di conoscenza tra i filari: la storia dei suoi vitigni per diventare “apprendisti vignaioli”; le degustazioni sensoriali abbinate ai vini prescelti; i vini presentati con i prodotti…

READ MORE

19 Apr MASSIMO BOTTURA:un’esperienza eptasensoriale

Modena… Sono a cena all’Osteria Francescana. E’ il 4 aprile 2011, oggi la città di Modena ha conferito a Massimo Bottura, suo illustre concittadino, la medaglia d’oro, che lui, da grande com’è, dedica alla sua Osteria Francescana. E’ un’esperienza eptasensoriale! Parametri sensoriali: Bottura: frizzante fresco” fanciullo” nostrano, si diverte, lo si vede, si intuisce, i suoi piatti sono fantastici, parlano di un mondo lontano, di fiabe che incantano e insegnano, insegnano che la tradizione, come dice l’etimo, può felicemente condurci al di qua, nel mondo dei sogni. Se magica alchimia era, ora magia è, magia di preparazioni scientificamente perfette, supportate da conoscenza fisico-chimica degli elementi e degli alimenti, da “parole di chef” che profumano, come i piatti. I piatti profumano davvero al loro arrivo: queste magiche, incantatrici, perfette preparazioni profumano…

READ MORE

30 Mar peperosa.cult – l’attualità e la cultura del gusto

Peperosa perché femminile, piccante, legato alle novità, all’attualità, alle idee, ai suggerimenti, alle proposte; saranno ricette, saranno segnalazioni di eventi o di luoghi o iniziative veramente interessanti e legate ovviamente all’enogastronomia e a tutto quello che oggi le ruota intorno: arte, letteratura, musica, pittura, scultura, teatro, cinema… peperosa si “cospargerà” anche su siti di amici che vorranno consulenze, ricette, curiosità“dedicate”.                                     marilena badolato            maribell@live.it

READ MORE

30 Mar blogusto – gastronomia emozionale

Questa nostra rubrica on line sarà dedicata alla gastronomia emozionale, a coloro che sono stimolati da questo nuovo modo di concepire tutto quello che è legato oggi all’universo cucina: “l’emozione del gusto”. Gli appassionati potranno leggere e interagire con domande, interventi, per istituire un dialogo interattivo semplice, immediato, ma culturalmente fondante. Buona lettura!                                                     marilena badolato  maribell@live.it

READ MORE

10 Feb Benvenuti!

  Non è un romanzo, un’autobiografia o un libro di ricette. Forse tutte e tre le cose insieme. Non consiglia niente, né vuole insegnare alcunché. Se mai, vorrebbe confortare, mostrare la via del piacere, se esiste, quello raggiunto attraverso il coinvolgimento sensoriale che dovrebbero trasmettere il cibo, la convivialità, lo stare insieme davanti a un piatto. Un medley di immagini pensieri parole: cioccolato, caffè, acqua, vini dolci. Ma la parte più amata, più personale e più curata dall’autrice rimane il tè. Quella dove maggiormente la Tecnica e l’Emozione si fondono per dare origine a Degustazioni guidate tecno-emozionali…                                    marilena badolato                 maribell@live.it

READ MORE

01 Dic Presentazione

Tornare alla bellezza di una certa unicità: anima ed emozioni. Oltre che cibo ed eccellenze di un territorio. Nell’ambito di un percorso culturale di Gusto, nasce quattro anni fa, il progetto” tecno-emozionale”, che unisce ad un necessario know-how tecnico, il recupero di sensazioni emozionali legate alla sensorialità: vista, udito, olfatto, dove il Gusto rappresenta la fase finale di un percorso gustativo completo e complesso Uno studio a 360° sull’universo alimentare inteso come “cultura dell’alimentarsi”. Allora ecco che melodie, sapientemente studiate, performances letterarie, parlate o recitate, profumi o aromi, si legano indissolubilmente a quel piatto e a quella serata, a Lei soltanto, per trasmettere idea di Gusto, di Cultura gastronomica, di Italianità, di Sapori primari del territorio. Uno studio veramente complesso sugli abbinamenti: credo che assolutamente una certa musica o melodia…

READ MORE

01 Dic I cinque sensi del gusto

I cinque sensi del gusto L’appetibilità nasce dal piacere che si percepisce nel cavo orale durante la masticazione e la deglutizione. Ma nessun altro elemento influisce su questi meccanismi fisiologici? Da questa domanda è partito lo studio, un lavoro svolto sulle emozioni: su come veramente il gustare sia l’atto finale di un percorso sensoriale, vista, udito odorato, tatto, complesso e completo Vista: la parte più immediata, che colpisce la nostra attenzione, quella preparazione è bella, evidentemente dovrà essere anche buona. Spesso, in gastronomia, il bello e il buono convivono, tanto è vero che se alcune preparazioni non sono proprio belle o sono irregolari, acquistano nomi particolari che vogliono sottolineare quasi una giustificazione, tipo i nostri biscotti umbri che si chiamano “brutti ma buoni”. Inoltre sull’apprezzamento visivo del piatto preparato, influiscono...
READ MORE

01 Dic Le creazioni

Le creazioni L’innovazione: per il 10% è frutto d’ispirazione e per il 90% di tenacia e fatica personale. Nessuno inventa da solo, tutti migliorano il lavoro dei predecessori e preparano quello dei successori. Ho iniziato abbinando ai vari tipi di tè, giapponese, cinese, inglese, russo, i nostri prodotti italiani e anche umbri, invece che la solita pasticceria da tè o le solite torte. Nel 2007 nascono, ufficialmente presentati il 31 maggio 2007, lo ricordo bene e ancora mi emoziono al ricordo di quella fantastica serata, i primi Cocktè, il primo è stato il Mojitè, un Mojito, così di moda in quel momento, al Tè verde, un successo! Poi è seguito il Cristalline, un Cocktè bellissimo, trasparente come il tè bianco usato insieme al Martini dry; il Maribell, con una mia...
READ MORE

01 Dic Incontri a tema

Incontri a tema Da questo studio nascono gli incontri a tema, mai banali, perché mai casuali, ma frutto di studi a tavolino, anche con esperti di ogni settore, dalla pittura, alla scultura, alla musica. Da qui nascono gli abbinamenti possibili, gli esperimenti sempre supportati da studi e con l’aiuto di tecnici di ogni settore, mai improvvisazioni quindi, ma scoperte emozionanti del sesto senso, quello che riunisce i precedenti solo con la sensibilità del captare, spesso della casualità, certe volte del vedere prima o oltre quello che gli altri normalmente vedono. In questo contesto vale la massima di Michelangelo: “assai acquista chi perdendo impara ”, solo liberandoci da certe cristallizzazioni, disimparando certi luoghi comuni, certi stantii modi di pensare, possiamo vedere oltre quello che c’è, e c’è veramente tanto e sempre...
READ MORE

01 Dic Incontri gastronomici

Incontri gastronomici Sono seguite nel mese di novembre e create sul tema “Umbria del gusto le eccellenze di un territorio” , delle conviviali serali dove grazie all’esperienza di una direzione, di un ambiente e di un personale altamente qualificato e supportate dalla collaborazione con esperti di ogni settore dalla musica, ai fiori, alla lettura a voce alta, ho progettato una serie di incontri gastronomici di alto livello dove entrassero le materie prime di eccellenza dell’Umbria: olio, vino, tartufo, con una serata finale Medley, dove ripetere il meglio di…delle precedenti serate e con il cioccolato come dessert finale a tenerci sempre compagnia in tutti i menù. Degli sponsor locali illuminati hanno portato i loro prodotti di eccellenza, i vini dell’Azienda Agraria Saio di Assisi, l’Olio dell’Azienda Agraria frantoio Batta Giovanni di...
READ MORE

01 Dic Presentazione

Presentazione Tornare alla bellezza di una certa unicità: anima ed emozioni. Oltre che cibo ed eccellenze di un territorio. Nell’ambito di un percorso culturale di Gusto, nasce quattro anni fa, il progetto” tecno-emozionale”, che unisce ad un necessario know-how tecnico, il recupero di sensazioni emozionali legate alla sensorialità: vista, udito, olfatto, dove il Gusto rappresenta la fase finale di un percorso gustativo completo e complesso Uno studio a 360° sull’universo alimentare inteso come “cultura dell’alimentarsi”. Allora ecco che melodie, sapientemente studiate, performances letterarie, parlate o recitate, profumi o aromi, si legano indissolubilmente a quel piatto e a quella serata, a Lei soltanto, per trasmettere idea di Gusto, di Cultura gastronomica, di Italianità, di Sapori primari del territorio. Uno studio veramente complesso sugli abbinamenti: credo che assolutamente una certa musica o…

READ MORE