Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Giri del Gusto

FAI DI PRIMAVERA: 25 E 26 MARZO 2017.

IL FAI DI PRIMAVERA, 25 e 26 marzo, invita a scoprire in Umbria ben 52 luoghi mirabili e spesso poco conosciuti nella loro storia antica. Con la luce nuova che illumina di bello i castelli, le residenze, i borghi e le colline, i palazzi gentileschi, i monumenti. Perché FAI è tutto questo: un immenso patrimonio di bellezza da tutelare. E occupandosi persino, qui da noi  in “zone di terremoto”, su come meglio rispondere a eventi catastrofici: con la prevenzione intelligente e competente. “Terremoto: emergenza, salvaguardia e prevenzione” è infatti il titolo del convegno organizzato dal Fai nell’Aula Magna del Dipartimento…

2

AL PRESEPE DI CORCIANO TI GUIDA LA COMETA.

FISSATA LASSU’, sospesa tra il campanile e la torre dell’orologio, la stella cometa segna il percorso. Un itinerario che esiste da molti anni e ogni anno più bello, interessante e dinamico,  con statue a grandezza naturale di cartapesta e terracotta, e che si sviluppa tutto all’interno del castello di Corciano. Persino gli oggetti e gli arnesi utilizzati nelle varie scene sono originali e donati dagli abitanti del paese o provenienti dalla collezione del Museo della Casa Contadina. Un dedalo di viuzze che racchiudono scene di vita quotidiana, antichi mestieri di popolani e popolane che animano il borgo,  in casa o…

2

I FICHI DOTTATI DEL CILENTO NEL “BAULE” SANTOMIELE.

ALTRO CHE FICHI SECCHI. Un Natale di gusto nel Cilento. Splendido il packaging, storico e nello stesso tempo moderno, fantastica la materia prima, gustata insieme a tanta storia spiegata, “scritta” anche in lingua greca. Antiche mappe geografiche illustrano questo terroir  di locale coltivazione. Statuti comunali  inseriscono questi fichi dottati del Cilento, che oggi definiamo Dop,  come merce preziosa e sottoposta a dazio già nel 1400. I fichi “cultivar dottato del Cilento” rivivono in queste golosità che la ditta SANTOMIELE rivela appieno coniugando bontà e bellezza. Una materia prima curata sin dai primi del 1900 con fichi selezionati, essiccati al sole…

2

UN TE’ DI NATALE DA MADAME DORE’- PERUGIA

UN TE’ DI NATALE DA MADAME DORE’, immersi in un luogo da fiaba e non solo dove oggettistica, abbigliamento, scarpe, libri parlano del mondo. Così anche il tè, che attraversa paesi e culture, in questo luogo è proprio a casa sua. E parlo del meraviglioso, magico, affascinate mondo del tè in mezzo a tazze, piattini, cucchiaini, zuccheri e infusi che lo rappresentano al meglio. Ma in questo magico negozio anche scarpe e vestiti perfetti per un tea time. Negli occhi e in bocca  le tisane  di Francesca Marcucci della Tisaneria Afrodite  e i bijoux delle fiabe del negozio Mad Tea,…

2

VILLA FIDELIA DI SPELLO E I GIORNI DELLE ROSE 2016.

E VILLA FIDELIA DI SPELLO accoglie migliaia  di persone tra nuovi  curiosi e aficionados della manifestazione “ I giorni delle rose”  che per il quarto anno consecutivo veste di profumi e colori il grande parco, il giardino all’italiana, la Palazzina, la Limonaia della grande storica villa. In questo evento organizzato  dai Garden Club di Perugia e di Terni,  centinaia di rose ogni anno si mostrano nella straordinaria bellezza delle esposizioni di florovivaisti, in manufatti artistici dedicati al loro mondo, in nuovi profumi, in abiti, ricami, borse, bijoux, in opere d’arte estemporanee curate da SIAF, la Scuola italiana di Arte floreale….

2

“TREVI BENESSERE” UN WEEKEND DEDICATO ALLO STARE BENE. CON LA PRESENTAZIONE DELLA “GUIDA AGLI EXTRAVERGINI 2016” DI SLOW FOOD

  TREVI BENESSERE tra sana alimentazione e attività fisica. Tra  risveglio e potenziamento muscolare in piazza a suon di note di zumba, ispirata ai ritmi latino americani, e hip-hop, tra l’ antica pratica yoga nella bellezza della cappella Boemi di Villa Fabri,  o il nuovo yogilates, yoga e pilates insieme. Tra notizie su attività di prevenzione alla locale Casa della salute dove viene consegnato il nuovissimo esoscheletro robotico indossabile o il nuovo defibrillatore. Tra trekking e percorsi lungo l’acquedotto medievale e passeggiate cicloturistiche,  prove di volo e di arrampicata, vi è anche l’ alimentazione come corretto e giusto alimentarsi, come…

5

INSALATA COME INTEGRATORE NATURALE.

  INSALATA DA INSALARE, cioè  “condir di  sale quel cibo d’erbe e simili per lo più crude” che si mangiano con accanto l’oliera. I latini la chiamavano acetaria  “prendendo motivo dall’aceto con la quale pure si asperge”, ma il termine è  passato a significare anche una “ mescolanza confusa e disordinata di più cose o idee”. “Molte volte aveva disiderato d’avere cotali insalatuzze d’erbucce (Boccaccio). Quando “l’insalata era nell’orto” e ci si nutriva di povertà, le verdi foglioline accompagnavano soltanto qualche fettina di pane da “pucciare” nel godurioso e semplice condimento di sale, aceto e olio. Oggi l’ insalata è…

2

OLIO: LA SALUTE IN BOTTIGLIA. ” FRANTOI APERTI” IN UMBRIA.

  Olea prima omnium arborum est. (Columella, De re rustica. Libro V)   SE PARLIAMO DI ALIMENTI CHE FANNO BENE, parliamo di olio extravergine di oliva. Quest’anno è la rivincita: l’olio c’è ed è veramente buono. Netto, lascia la bocca bella, regala sensazioni di pulito e scivola via con quel lieve pizzicore in gola. “Fai godere le papille” recita il claim di “ Frantoi aperti 2015″, evento della durata di un mese nell’Umbria dell’olio, tutta interamente DOP. Lancia così una immagine sensoriale, ricca di suggestioni, per una manifestazione che non sia soltanto un contenitore di eventi.   CINQUE WEEKEND in…

2

CIOCCOLATA O CIOCCOLATO STESSA DELIZIA DEL PALATO.

  CIOCCOLATO O CIOCCOLATA fa lo stesso. Solido o liquida, stessa goduria semi-proibita. Ma il cioccolato fa bene: è una salutare, antianemica, antiossidante, corroborante virtù. Che faccia bene all’umore, si apprezza appena entra in bocca e scivola sul palato e lì si ferma un attimo, lo ricopre lentamente a donare un aroma inconfondibile. Sia un cacao monorigine, un pregiato cru, sia frutto di un blend, sia fondente con le sue alte o basse percentuali di cacao, ma anche al latte o bianco ancor più latteo che richiama  il piacere del latte fresco e del burro di montagna, senti che in…

4

FESTIVAL DEL MEDIOEVO-GUBBIO: ZAFFERANO, PORCINI,TARTUFO NEI PIATTI DELLA STORICA “TAVERNA DEL LUPO”

SPLENDIDA SERATA A GUBBIO, al Festival del Medioevo. Malgrado un violento temporale, la sala del Refettorio del convento di San Francesco- era la casa degli Spadalonga, la famiglia che ospitò Francesco quando si allontanò da Assisi- è gremita per l’ascolto dei vari interventi, tra i quali il mio sullo zafferano. Un giovane coltivatore di zafferano di Gubbio, che ha ripreso in mano questa antica e attestata coltivazione, mi saluta e ringrazia. Questo in fondo è lo scopo dei miei interventi, far rivivere, se e dove possibile, coltivazioni e prodotti storici e unici e immetterli nel presente, infondendo e spingendo le…

4