Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog

UMBRIA JAZZ18: CANTI KLEZMER AL MANU, IL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DELL’UMBRIA.

CANTI  KLEZMER. Canti di speranza. O di solitudine. Malinconici,  più vivaci se c’è un matrimonio da festeggiare, canti che hanno la loro radice nella tradizione ebraica dell’Europa orientale, ma che poi hanno incontrato anche influenze jazz e blues.  In un idioma derivato dall'antica lingua liturgica della tradizione giudaica, oggi stabilizzata nell’ivrit che riassume le flessioni del mondo con molti elementi lessicali presi in prestito da altri paesi dove gli Ebrei sono stati costretti a disperdersi. E quel canto struggente, di splendide voci stentoree,  riassume le culture di tanti paesi. Ma rimasto pur sempre lui, canto sacro e poi proibito e capace di conservarsi nel tempo e di perpetuare la cultura di un popolo, e soprattutto il  suo credo. E così, intriso di grande e partecipata e unificatrice spiritualità, esiste ancora oggi. Canto accompagnato, da tradizione, da violini o clarinetti, perché, rivela un artista, era più semplice fuggire con questi strumenti …

 

E SE vi è un luogo che riassume la storia del mondo è proprio il MANU, il Museo archeologico nazionale dell’Umbria, dove si incontrano  popoli che hanno lasciato tracce indelebili. “Riteniamo che il nostro istituto  costituisca la sede più idonea ad ospitare un evento come  questo. Un museo, lungi  dall’essere un contenitore in cui sono soltanto collocati ed esposti  reperti, è soprattutto una struttura aperta in cui si intersecano e confrontano civiltà differenti  tra loro. Un modo per guardare con occhi diversi al presente arricchiti delle testimonianze che giungono dal passato.” Luana Cenciaioli, Direttrice Museo archeologico nazionale dell’Umbria.

 

 

                                                                  KLEZMER AL MANU

                            contaminazioni musicali al Museo archeologico nazionale dell’Umbria

                       concerto di musica klezmer: Arcadia Clarinet Ensemble e Quintessenza Italiana

 

Arcadia Clarinet Ensemble: Daniele Belloni, Riccardo Bigini, Silvia Caccialupi, Silvia Cerquaglia, Diego Rappuoli.

Quintessenza Italiana: gruppo  diretto dal tenore Mauro Branda, Moreno Ilicini (basso), Maria Morena  Lepri (soprano), Milena Regali (contralto), Nicoletta Ricciarelli (soprano), con la partecipazione di Manuela Cola (piano).

 

 

marilena badolato

 

concerto di musica klezmer: Arcadia Clarinet Ensemble e Quintessenza Italiana

Arcadia Clarinet Ensemble: Daniele Belloni, Riccardo Bigini, Silvia Caccialupi, Silvia Cerquaglia, Diego Rappuoli.

Quintessenza Italiana: gruppo  diretto dal tenore Mauro Branda, Moreno Ilicini (basso), Maria Morena  Lepri (soprano), Milena Regali (contralto), Nicoletta Ricciarelli (soprano), con la partecipazione di Manuela Cola (piano).

 

 

marilena badolato

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment