Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog

I GIORNI DELLE ROSE VII EDIZIONE: VILLA FIDELIA DI SPELLO. 31 MAGGIO 1-2 GIUGNO 2019.

 

COSI’ lungamente atteso tutto l’anno,  ritorna a Villa Fidelia di Spello e per il settimo anno  consecutivo,  “I GIORNI DELLE ROSE 2019”, tre giorni ( 31 maggio, 1-2 giugno) dedicati a questo  universo di colori, profumi  e bellezza uniti a storia, cultura, arte e curiosità. Organizzato dal Garden Club di Perugia e da Giuseppina Massi Benedetti ideatrice della manifestazione,  è diventato ormai tra i più  importanti eventi  nazionali del  genere. Tema di  quest’anno è la “ Rosa indiana”, la Nazione ospite sarà allora l’India, paese rappresentato dalla sua Ambasciatrice S.E Reenat Sandhu, con i  suoi colori, le tradizioni,  la musica, le poesie e le rose di Viru  Vararaghavan.

 

 LE NOVITA di questa edizione 2019. Il Design multispecie “En plein air”,  il  corso di Design si sposta dal dipartimento di Ingegneria civile e ambientale dell’Università di Perugia a Villa Fidelia; la “Presentazione della rosa Chiara e Francesco” creata  per  I giorni delle rose,  un bicolore di foglie e di petali  che vogliono caratterizzare i due molto amati Santi umbri; la  “Passeggiata tra le rose”, grazie alla presenza del grande Carlo Pagani, maestro giardiniere e scrittore, Padrino  della Manifestazione;  il Contest fotografico nazionale "Appuntamento in Giardino" aderente all'iniziativa della APGI-Associazione Parchi e Giardini d’Italia- che ha scelto Villa Fidelia per questo evento che ha lo scopo di invitare il grande pubblico a scoprire la sorprendente ricchezza storica, artistica, botanica e paesaggistica dei giardini italiani; e ancora “ Gli insetti e le  piante dannosi e utili”, una interessante mostra  di scatole entomologiche  del DSA3 dell’Ateneo perugino , spiegata da esperti; “La rosa Romanov”  e la collezione dedicata alla zarina Maria Aleksandrovna, con le maestre della Scuola SIAF che creeranno l’ ambientazione “ I fiori della tavola dei Romanov”; le “Note sparse tra le rose” musiche degli anni ’60 al piccolo Teatro;  i “Cappelli allo sbaraglio”  con il cappello più bello del mondo, incoronato alla Hat week di Londra;  le “ Rose condite di spezie”; il progetto la “Moda in fiore” sfilata di abiti fioriti; la  “Collezione di ricami di bozzetti della Bella Epoque”. Novità anche le “Letture nel boschetto”:  il bosco sacro di Villa Fidelia accoglierà un recital di testi tratti da libri poco noti e rari. Conferenze e convegni di esperti: La rosa antica di Pompei  rinasce  dopo 2000 anni; l’ Arteterapia del verde;  l’ Aromasophia, esperienza tra olfatto e filosofia; Un doveroso  omaggio  a David Austin.

 

GLI APPUNTAMENTI CONSOLIDATI, che non possono mancare: il  “Concorso nazionale di poesia”, liriche e componimenti legati al fiore  con premiazione dei vincitori; il “Concorso nazionale II giardino delle rose” con la  premiazione dei progetti che hanno vinto la selezione;  i “Roseti d’Italia”, che premia quest’anno il Giardino delle rose di campagna della Ginestrella; il “ Concorso nazionale di arte fotografica “a cura di  Cinefoto  Hispellum, assolutamente centrato  in questa città fiorita;  il Concorso  “ La rosa in testa” che offre ogni anno la  possibilità di apprezzare strepitose creazioni che hanno come protagonista la  rosa; i “Corsi di coltivazione delle rose”; e  ritornerò con il mio l’appuntamento “ La Rosa e il Gusto”  che quest’anno avrà come protagonista il “Rosolio de I giorni delle rose” creato  dalla liquoreria  Sarandrea di Collepardo, partendo dal Medioevo quando l’ oleum rosae,  che ha  dato  il nome al Rosolio, era un taumaturgico rimedio per arrivare sino all’ '800, nei salotti di gozzaniana memoria.

 

RITORNANO, durante le tre giornate, la grandiosa Mostra mercato  delle rose rare e inconsuete di  ibridatori  e vivaisti, gli arredi da giardino, l' artigianato verde, rose nell’arredo e rose nella cosmesi, nella bellezza, nell’  artigianato artistico ed editoria, nei vestiti, borse, stoffe, bijoux. Ritorna anche la possibilità, per chi non l’avesse mai visto, di  visitare il Piccolo San Damiano, con le suore Francescane Missionarie d’Egitto, direttamente con l’accesso da villa Fidelia.

 

DA SEGNALARE: IL RESTAURO a Villa Fidelia della statua di Diana  Cacciatrice,  a cura del Garden Club di Perugia, grazie alla donazione di una socia scomparsa. Ne parlerà Carla Mancini restauratrice e autrice del progetto.

 

IL TRAVOLGENTE  e grandemente apprezzato concerto del “Progetto Omaggio all’Umbria” di Laura Musella chiuderà come ogni  anno la manifestazione .

 

 

 

                                                 I GIORNI DELLE ROSE  VII EDIZIONE

                                                     31 MAGGIO  1-2 GIUGNO 2019

                                                        VILLA FIDELIA DI SPELLO

 

 

Garden Club Perugia

Comune di Spello

Provincia di Perugia

 

 

www.igiornidellerose.it

 

marilena badolato

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.