Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog

SAN FELICE SORRIDE: A MONTELEONE DI SPOLETO, DURANTE LA STORICA FIERA, TORNA IL TREKKING DEL GUSTO- FARRO DOP

 

L’ESTATE E’ UN’ALTRA COSA A MONTELEONE DI SPOLETO, mille metri di alta bellezza, e “Borgo più buono d’Italia”, un paesaggio montano di sole brillante e aria tersa dove c’è tanto da vedere e da assaporare. Il gusto d’estate qui si respira, intenso nei profumi diversi, nelle vedute entusiasmanti, il biancore delle pietre che si mescola al verde intenso della Natura, nei contatti molteplici. E torna la Fiera dedicata a San Felice, il “patrono estivo”, che è gioioso, allegro, vitale, diverso da San Nicola, il santo invernale, guardato più con timore e rispetto reverenziale che con amicale complicità. San Felice, nomen omen, ha voglia di divertirsi sotto il sole. Era il periodo, all’origine della festa, della transumanza: agnelle per farro, animali scambiati con cereali e legumi che qui da sempre si producono ed era facile, più semplice scambiare prodotto con prodotto, senza che circolasse il denaro a rovinare tutto. I pastori tornavano dai monti con le loro greggi e i rudimentali formaggi, compagni salutari di isolamenti montani e il farro si pesava nell’antica misura in pietra, su in alto nella piazza- il quarto, la mezzena, lo scorzo- e le mani del patto si stringevano sopra l’antica pietra del contratto orale, ancora lì che aspetta il turista che vi sale sopra, assaporando il tempo di quando gli uomini si fidavano l’uno dell’altro e bastava una stretta di mano per sancire un accordo. Così il programma di una festa, esplosione di vitalità dopo il periodo invernale, diventa oggi un turbinio di scelte, opzioni, eventi per far felici tutti, per accontentare i curiosi e gli amanti dello star bene e del cibo genuino. Dal 18 al 20 luglio saranno continue manifestazioni dal mattino fino a sera inoltrata senza soluzione di continuità, per godere della nuova stagione.

CON IL “TREKKING DEL GUSTO” che da tre anni curo e conduco, entriamo dalla porta principale del cibo di qualità, perchè il farro di Monteleone è l’unico Dop europeo, con quei suo grani così diversi e trasparenti, di consistenza vitrea geneticamente accertata, e così affettuosamente accondiscendente verso tutti gli ingredienti che a lui si accompagnano, per nuove e intriganti ricette. Naturalmente parliamo di un antichissimo cereale che qui, a mille metri, cresce senza bisogno di trattamenti antiparassitari, godendo del terreno aspro e argilloso, dell’aria fine e fresca, del sole che lo scalda e lo fa crescere fino all’autunno, ora verde e tenero fanciullo indifeso, più avanti grano adulto di robusta costituzione. E’ veramente il “cereale della salute”. Del resto in Italia la richiesta di grano duro è in continuo aumento e mira soprattutto alla qualità e alle varietà antiche e autoctone: il nostro farro insomma!

IL TREKKING E’ NATO COME FATTO CULTURALE, non solo come “ scalata” verso il mondo del gusto, ma anche per conoscere un paese, la sua gente, le tradizioni e i costumi alimentari e di vita. Vedere dove nasce questo cereale, dove si produce da tempi immemorabili, si lavora e si interpreta oggi con novità in progress ogni anno: nel 2012 il trekking era un semplice tour, in navetta, di degustazione di nuove preparazioni a base di farro, nel 2013 il farro del trekking entra anche nel Piatto di San Felice, una preparazione culinaria a base di prodotti rigorosamente locali, quest’anno il trekking del farro porta con sè come novità anche il “Gemellaggio del gusto”, alcuni prodotti importanti della nostra regione, Dop Igp e Doc e presidi Slow Food entrano nelle ricette con il farro: l’olio extra vergine di Trevi e il suo sedano nero, la cipolla di Cannara, la farina di canapa e le patate di Gavelli di Sant’ Anatolia di Narco. Inoltre, altra novità, la navetta effettuerà la visita ai luoghi dove nasce e dove si lavora il farro, le aziende di Cicchetti Giulio, Paoletti Cicchetti Giuliana, Dolci Giuseppina, per proseguire poi con piccoli assaggi presso coloro che lo interpretano, i ristoratori di Monteleone: la trattoria Da Gigetto, l’agriturismo Colle del Capitano, il ristorante-pizzeria I quattro venti, l’hotel Brufa. Il “ Trekking del gusto farro Dop”, si terrà nella giornata di domenica 20, un comodo percorso in navetta e completamente gratuito, a sentire “ raccontare” di farro: faremo insieme una passeggiata del gusto, assaggiando le varie preparazioni, dagli antipasti al dolce, di chi di farro se ne intende da una vita. Piccoli assaggi per una grande sorpresa, perché ognuno interpreterà questo antichissimo salubre cereale secondo la sua fisionomia, la storia personale e la sua localizzazione.

IL MENU’ DEL TREKKING 2014 ? Arancini di farro e insalata di farro soffiato, focaccia di farro farcita e pane di farro con olio evo, bocconcini di frittate di farro ai vari sapori, i dolcetti al farro di Santa Ildegarda. Un menù intrigante con goduriose novità. Una domenica, il 20 luglio, da trascorrere in famiglia, insieme ai bambini, che potranno gustare la storia di questo antico cereale: di come certi popoli già lo conoscessero e usassero nei loro rituali, di come l’uomo ha imparato a decorticarlo avvalendosi all’inizio di mezzi primitivi, lo schiacciamento con pietre, per poi offrirlo al vento in setacci rudimentali che separavano e isolavano il chicco. E potranno poi visitare dove viene coltivato e lavorato grazie a moderni macchinari che giovani del luogo, nipoti e figli di “famiglie del farro”, utilizzano creando bellissime e attuali novità. Oltre le polente, le zuppe, le minestre, i timballi, le paste, i pani e i farri integrali, semi perlati, spezzati, triturati e macinati a fine farina, oggi c’è di più: i cracker di farro, il farro soffiato, le gallette di farro, persino ricoperte di godurioso cioccolato al latte, bianco o fondente. Insomma comprendere come si vive nelle nostre montagne, i lavori della terra, gli animali, lo scambio del baratto, la transumanza e l’antica attività pastorale dei formaggi e un prodotto d’eccellenza, il farro, unico Dop europeo che è diventato il mio oggetto di studio di marketing territoriale e turistico: progetti, programmi e strategie volte a garantire lo sviluppo di un comprensorio territoriale nel lungo periodo.

 

 

FIERA DI SAN FELICE-MOSTRA MERCATO DEL BESTIAME, DEI CEREALI E DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI  18-20 LUGLIO 2014

TREKKING DEL GUSTO-FARRO DOP   DOMENICA 20 LUGLIO

 

Il programma completo è consultabile su www.monteleonedispoletoeventi.it  

 

marilena badolato   maribell@live.it

 

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

9

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.