Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog

SINDROME RICCIONE: UNA CITTA’ DIFFICILE DA ABBANDONARE.

SINDROME RICCIONE sembra che una volta venuti a Riccione non si possa più abbandonarla. Questa città viene definita la capitale italiana dell’ospitalità. Il buonumore romagnolo, quell’accento accattivante, il sorriso sulle labbra del buongiorno alla colazione mattutina (grandiosa, insuperabile quella dell’ Hotel Corallo), la cordialità dei bagnini e delle bagnine  e  la loro passione per gli ospiti, e per il verde, come quella di Simona, Bagno 55 Mulazzani, che ha creato in spiaggia un giardino zen di rocce e piante grasse; la  gastronomia di profumi e sapori veri, una offerta alberghiera vastissima con servizi d’eccellenza e tanto confort, il lato gioioso della vita, non solo per stupire ma penso anche per far trascorrere al turista una vacanza da ripetere. E questo Lungomare, l’opera più intelligente, che ha strappato una parte di Riccione al traffico donandola a chi passeggia davanti al mare, a chi corre e fa jogging, a chi pedala, conversa, cammina, sorseggia drink, mangia gelati e bomboloni. Chè tutto questo incontri nel Lungomare di Riccione. Che riassume un po’ tutta la città.

 

E IN SPIAGGIA a Riccione vince lo Spritz.  Preferisco quello al Campari. Ottimo anche quello di Sasà, cioè Salvatore, il barman dell’Hotel Corallo. Ma anche il suo splendido caffè shakerato cosparso di cacao e di zucchero di canna. E all’Hotel Corallo, un passo davanti al mare,  si cena sempre a tema: il lunedì con i sapori e colori di Romagna nei salumi, formaggi, nelle carni e nei pesci; il martedì con un freschissimo sushi e le sue interpretazioni;  il mercoledì, nel panoramicissimo roof garden, con la storica” rustida” di sardoncini romagnoli gustati  insieme alla piada bollente e a un bicchiere di sangiovese, franco, schietto e pure lui ospitale; il giovedì il fantasmagorico dessert è più godurioso se gustato a bordo piscina; il venerdì voilà la Spagna! con le prelibatezze iberiche tra cui una splendida paella valenciana, e il sabato ancora nel roof a gustare un aperitivo buffet di benvenuto con la vista a 360 gradi su tutta la costa e fino alle colline riccionesi. Una girandola di sapori, profumi, colori che rallegra tutta la settimana al Corallo.

 

RICCIONE, la spiaggia dell’Umanità. Che qui si ritrova dai tempi dei tempi. Che qui, ogni anno, quasi si dà appuntamento. Sconosciuta, ma condivisa dai luoghi, dalle situazioni, dalla “Sindrome Riccione”. Provare per credere.

 

 

 

marilena badolato

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.