Blog

CAPODANNO 2021: QUALCOSA DI ROSSO…..

QUALCOSA DI ROSSO da indossare stasera per esorcizzare questa lunga, estenuante pandemia che vede ancora tutta l'Italia in zona rossa. Siamo soli, a dimenticare parenti, amici, i nostri simili. Soli ad assaporare una “sana” solitudine. Che sa però di amaro in bocca. Apparecchiamo comunque la nostra tavola, per uno o per due, per quattro se siamo fortunati ad avere i figli con noi. E godiamoci questo cibo delle feste e questo bicchiere di Prosecco. Non so a cosa brindare. Di certo a un anno da scacciare via il più presto possibile. Anche se il 2021 non sarà ancora libero da questo stramaledetto virus. Ma con il vaccino costruiremo mattoncini di salvezza, lenta ma certa, e ancora e ancora saremo tutti insieme a sperare di uscirne.

 

IL 4 GENNAIO, appena dopo le feste, l'ANSA batte in poche righe questa notizia: "Le autorità cinesi hanno avviato un'indagine sulla diffusione di una misteriosa polmonite di natura virale con decine di persone colpite nella città di Wuhan, nel centro della Cina. Online si sono diffusi timori che il virus possa essere legato alla Sars, che fra il 2002 e il 2003 causò la morte di 700 persone. La polizia di Wuhan ha fatto sapere che otto persone sono state sanzionate per la diffusione di false informazioni via Internet".  Da semplice epidemia a pandemia globale. "La prima mai generata da un coronavirus", dichiarerà in forma ufficiale l'11 marzo il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

 

DA ALLORA la vita di tutto il mondo, la nostra vita è cambiata radicalmente. Un anno, il 2020, che ha visto l'esplosione di oltre 200.000 studi scientifici pubblicati sul Covid-19, ma anche una pandemia di disinformazione, accompagnata da confusione politica e da false notizie che dicono di non temere” tanto è solo un’influenza”.

 

MA STANOTTE non facciamoci mancare un piatto di lenticchie, che si dice portino fortuna e soldi, di cui il paese intero ha tanto bisogno. L’usanza sembra risalire agli antichi romani: all’inizio del nuovo anno, infatti, era consuetudine regalare agli amici una piccola scarsella di cuoio, da legare alla cintura, con delle lenticchie, affinchè queste si trasformassero tutte in soldi, grazie alla loro forma simile a quella delle monete. E non manchi l’uva, fresca o appassita, l’importante è mangiarne almeno 12 chicchi, uno per ogni mese dell’anno.

 

LA NOTTE DI CAPODANNO è legata a fuoco, luce e rumore. In diverse culture, infatti, il rumore serve a scacciare gli spiriti maligni e a mettere in fuga i demoni. I falò e le luci accese hanno la funzione di illuminare l’arrivo dell’anno nuovo e i fuochi d’artificio sono considerati propiziatori proprio perchè fondono i due aspetti.

 

 

 

 

Linus: Beh, come va il tuo anno?

Lucy: Non è più il mio anno… L'ho riportato indietro…I mesi e le settimane andavano benissimo, ma aveva dentro un mucchio di giorni brutti… Sono stati molto gentili nel riprenderselo… Hanno detto che succede in continuazione.

(Charles M. Schulz, da “Peanuts”)

 

 

marilena badolato

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.