Blog

E LA CULTURA NON SI FERMA. IL 63° FESTIVAL DEI DUE MONDI DI SPOLETO IN DUE WEEKEND LUNGHI: 20-23 E 27-30 AGOSTO.

LA 63a edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto si svolgerà quest’anno dal 20 al 23 e dal 27 al 30 agosto. Saranno otto serate straordinarie con artisti italiani di rilievo internazionale in Piazza Duomo e al Teatro Romano con capienza di posti ridotta.

LA PRIMA del 63° Festival dei Due Mondi si terrà giovedì 20 agosto (ore 20.30) in Piazza Duomo, con ORFEO di Claudio Monteverdi e l’Accademia Bizantina diretta da Ottavio Dantone. Regia, scene e costumi di Pier Luigi Pizzi.

Venerdì 21 agosto al Teatro Romano (ore 20.30) è in programma lo spettacolo-concerto I MESSAGGERI per la regia di Emma Dante. Canti e musica dei Fratelli Mancuso.

Sabato 22 agosto in Piazza Duomo spazio al teatro musicale di Silvia Colasanti con ARIANNA, FEDRA, DIDONE, tre monodrammi per Attrice, Coro femminile e Orchestra su testo tratto dalle Epistulae Heroidum di Ovidio. L’Orchestra Giovanile Italiana sarà diretta da Roberto Abbado, mentre l’International Opera Choir sarà affidato al maestro Gea Garatti.

Domenica 23 agosto al Teatro Romano (ore 20.30)  il concerto della giovane pianista Beatrice Rana, Premio Abbiati come miglior solista nel 2016, concluderà il primo weekend.

Giovedì 27 agosto, sempre al Teatro Romano con inizio previsto alle ore 20.30, si terrà MARIA CALLAS. LETTERE E MEMORIE con Monica Bellucci. Testi e regia di Tom Volf.

Venerdì 28 agosto in Piazza Duomo (ore 20.30) la Fondazione Carlo Felice di Genova presenta il concerto in forma scenica LE CREATURE DI PROMETEO | LE CREATURE DI CAPUCCI (musica di Ludwig van Beethoven e costumi originali di Roberto Capucci), con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova diretta da Andrea Battistoni.

Sabato 29 agosto al Teatro Romano (ore 20.30) Luca Zingaretti legge LA SIRENA, dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

IL CONCERTO DI CHIUSURA del 63° Festival dei Due Mondi, in programma domenica 30 agosto, sarà affidato a Riccardo Muti che, in Piazza Duomo, dirigerà l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini.     

 

 

Luca Zingaretti a #Spoleto63 con “La Sirena” tratto dal racconto di Giuseppe Tomasi di Lampedusa “Lighea”, dalle cui pagine emerge con vigore la calda Sicilia: l’odore della salsedine, il sapore dei ricci di mare, l’aroma del rosmarino dei Nèbrodi, il gusto del miele di Melilli, l’intenso profumo degli agrumeti. Accompagnato dalle musiche del Maestro Germano Mazzocchetti, Luca Zingaretti non è solo interprete, ma anche curatore della regia e dell’adattamento drammaturgico.

 

 

Monica Bellucci, in occasione della pubblicazione del libro “Maria Callas. Lettres et Mémoires”, alla fine del 2019 per la prima volta ha debuttato in teatro, allo Studio Marigny di Parigi, e per la prima volta calcherà un palcoscenico italiano, a #Spoleto63.”[…] mettere la voce di Maria al centro della scena e consentirle, attraverso una serie di documenti e materiali di archivio inediti, di raccontare la propria storia, con le sue stesse parole. […] Maria parla direttamente al pubblico e si confida con esso, rivelandosi come mai prima d’ora. Per la prima volta è lei a raccontare la sua storia, non più altri a parlare per suo conto. Ed è proprio attraverso queste numerose lettere, indirizzate a persone a lei vicine, alcune anonime, altre famose, che arriviamo a scoprire una donna irriconoscibile e sconosciuta, forte e vulnerabile allo stesso tempo…” (Tom Volf)

 

 

 

marilena badolato

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.