Blog

E LA CULTURA NON SI FERMA. QUANTO IL CORONAVIRUS RESISTE SULLE SUPERFICI.

"È impossibile davvero sapere quando accadrà il picco. In teoria, se le misure di contenimento hanno funzionato, il loro effetto sarebbe non ora ma tra 15 giorni."

 

IL SITO MedicalFacts del virologo Roberto Burioni ha diffuso (16 marzo 2020) uno studio che cerca di fare chiarezza su uno dei temi più discussi a proposito del contagio, quello della persistenza del virus stesso su 4 materiali di largo uso: rame, cartone, acciaio inossidabile e plastica.

 

IL rame e il cartone presentano un dimezzamento della capacità infettiva in meno di 2 ore per il primo materiale e entro 5 ore abbondanti nel caso del secondo. Un abbattimento completo dell’infettività è stato osservato rispettivamente dopo le 4 ore per il rame e le 24 ore per il cartone.

 

SULL’ acciaio inossidabile la carica infettante risulta dimezzata solo dopo circa 6 ore, mentre ne sono necessarie circa 7 per dimezzarla sulla plastica. L’azzeramento dell’infettività arriva però dopo almeno 48 ore per l’acciaio e 72 per la plastica. Il rischio, quindi, diminuisce notevolmente al passare delle ore, ma non si annulla se non dopo qualche giorno.

 

“IL DATO è importante, ma ancora preliminare e da confermarsi con altri esperimenti. In ogni caso, e a maggior ragione, noi continuiamo con il solito mantra: isolamento sociale (nostro), massima igiene delle mani e delle superfici (ricordiamo che il virus è completamente inattivato da acqua e sapone e da altri detergenti) e evitiamo di toccarci (e farci toccare) il viso. Avremo modo di rifarci quando tutto questo sarà finito”. (Roberto Burioni e Nicasio Mancini)

 

https://www.medicalfacts.it/2020/03/16/coronavirus-quanto-resiste-sulle-varie-superfici/ …

 

 (foto: Il Professore Roberto Burioni. Ansa: Claudio Giovannini)

 

 

#IORESTOACASA

 

marilena badolato

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.