Blog

E LA CULTURA NON SI FERMA. STORIE D’OLIO: FRANTOI APERTI IN UMBRIA 2020.

RACCONTI ON LINE di assaggiatori, blogger, fotografi che visiteranno i Frantoi Aperti, e degli stessi produttori che cercheranno di dare valore e significato al lavoro che è stato portato avanti nonostante le difficoltà dovute alla pandemia. Sarà questa, interamente sul web dal 24 ottobre al 29 novembre, la XXIII edizione di Frantoi Aperti in Umbria, iniziativa organizzata dall’Associazione Strada dell’Olio e.v.o di Oliva Dop Umbria che celebra l’arrivo dell’olio nuovo. Lo storico spin off di Frantoi Aperti #ChiaveUmbra, assumerà una forma digitale “#ChiaveUmbra 2020_Visioni Digitali” una serie di narrazioni virtuali su instagram, facebook e sul sito stesso di Frantoi Aperti.

 

UNO DEI focus di quest’anno sarà dedicato al connubio tra Olio e.v.o. e design. I Frantoi stanno diventando sempre più luoghi di accoglienza oltre che di lavorazione, molti mantengono lo spirito tradizionale, altri sono veri e propri scrigni di design come Il Frantoio I Potti de Fratini di Collazzone, il Frantoio Filippi di Giano dell’Umbria, il Frantoio CM Centumbrie di Magione, il Frantoio Marfuga di Campello sul Clitunno ed il Frantoio Il Tempio dell’Oro di Città della Pieve. Tutte aziende che nel progettare le loro innovative strutture hanno seguito la linearità e l’essenzialità dei macchinari di nuova generazione usati per la frangitura delle olive, abbracciando anche la filosofia del design.

 

IL 13 NOVEMBRE un webinar nazionale dal titolo “L’oleoturismo e l’enoturismo che verranno” vedrà protagonisti i principali attori istituzionali del settore: la Federazione Italiana delle Strade del Vino dell’Olio e dei sapori, l’Ass. Nazionale Città dell’Olio, l’Ass. Nazionale Città del Vino, il Movimento Turismo del Vino, che si incontreranno a seguito dell’emanazione della legge sull’enoturismo e in vista della prossima uscita della legge sull’oleoturismo, per fare il punto su ciò che è stato fatto finora e gettare le basi di una futura e costruttiva collaborazione.

 

NOVITA’ è la partecipazione per la prima volta del Comune di Todi che si aggiungerà agli altri borghi medievali ad alta vocazione olivicola che da anni sono partner fondamentali dell’evento: Campello sul Clitunno, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Spello, Trevi e i Comuni del Trasimeno che quest’anno partecipano come “Unione dei Comuni del Trasimeno”. Altra iniziativa proposta per la prima volta questo anno sarà “Di Sana Pianta, Germogli di allestimenti futuri” una serie di laboratori e incontri on line che porterà i partecipanti a riconoscere e saper utilizzare le erbe, tingere tessuti con le foglie, curarsi naturalmente.

 

HANNO aderito per la prima volta all’evento: l’Agricola Locci di Giano dell’Umbria e il Frantoio Ercolanetti di Bettona (due nuovissimi frantoi appena inaugurati), ma anche il Frantoio Petasecca Donati di Bevagna e l’Oleificio Cooperativo Colle del Marchese di Castel Ritaldi. Gli altri Frantoi aderenti sono: ad Assisi il Frantoio Le Vecchie Macine, a Campello sul Clitunno il Frantoio Oleario Eredi Gradassi, a Castel Ritaldi il Frantoio Settimi, a Castiglione del Lago la Cooperativa Oleificio Pozzuolese, a Foligno l’Antico Frantoio Petesse e in pieno centro storico l’Azienda Agraria Clarici, a Giano dell’Umbria il Frantoio Flamini, il Frantoio Soc. Agricola Moretti Omero e il Frantoio Speranza. A Gualdo Cattaneo il Frantoio Clerici, a Magione il Museo Frantoio della Fattoria Luca Palombaro, a Montecchio (Tr) il Frantoio Ricci, a Perugia il Frantoio Berti, a Spello il Frantoio di Spello Uccd, a Spoleto il Frantoio Feliziani, a Todi il Frantoio La Casella e a Trevi il Frantoio Gaudenzi e la Società Agricola Trevi “Il Frantoio”.

 

FRANTOI APERTI è organizzato dall’Associazione Strada dell’olio e.v.o. Dop Umbria, in collaborazione la Regione Umbria e con tutti gli attori del comparto olivicolo umbro, a partire dall’Azienda Speciale Promocamera, il Parco Tecnologico Agroalimentare dell'Umbria - 3A-PTA, il Coordinamento delle Strade ei Vini e dell’Olio dell’Umbria, CIA Umbria, Coldiretti Umbria, Confagricoltura Umbria e le Camere di Commercio dell’Umbria.

 

 

[…] Non soltanto il vino canta, / anche l’olio canta, / vive in noi con la sua luce matura /e tra i beni della terra / io seleziono, /olio, / la tua inesauribile pace, / la tua essenza verde, / il tuo ricolmo tesoro che discende / dalle sorgenti dell’ulivo. (Pablo Neruda)

 

 

marilena badolato

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.