Blog

E LA CULTURA NON SI FERMA. UN OMAGGIO DELLE INFIORATE DI SPELLO AL CORPUS DOMINI 2020

LE FAMOSE “INFIORATE” DI SPELLO, annullate quest'anno per le misure di contenimento dell'epidemia di Coronavirus, vogliono comunque essere presenti con un omaggio sentito, anche se in forma solo simbolica, alla ricorrenza del Corpus Domini del 14 giugno 2020.  Gli “infioratori” lavorano tutto l'anno per realizzare tra il sabato pomeriggio e la domenica mattina di questa festività, tappeti e quadri floreali che si snodano per le vie del centro storico, destinati ad onorare il passaggio del Corpo di Cristo portato in processione dal vescovo. Il risultato è un lungo percorso caratterizzato dall'alternarsi di quadri floreali straordinariamente espressivi e raffinati e ogni anno di maggiore complessità e bellezza. 

 

L’ ANTICA tradizione, tra devozione, arte e culto, di infiorare le strade in occasione di ricorrenze religiose, è documentata per la prima volta il 15 giugno 1602 nei registri contabili della Collegiata di Santa Maria Maggiore (la chiesa che contiene la Cappella Baglioni con gli affreschi di Bartolomeo di Betto, il Pinturicchio): “Item ho speso per fare buttare nella chiesa li fiori il giorno del Santissimo Sacramento libre sette e mezzo; [...] Item ho speso per fare nettare la piazza in tale giorno libre quindici”. Le testimonianze iconografiche relative alle infiorate risalgono invece ai primi del '900, curate da Benvenuto Crispoldi (1886-1923), pittore e sindaco di Spello.

 

QUESTO IL PROGRAMMA 2020. Venerdì 12 giugno la riconsegna del trofeo Properzio, il premio che ogni anno viene affidato al gruppo vincitore del concorso, e del premio Ciampetti, premio della giuria composta dai maestri infioratori alla categoria quadri, che resteranno esposti in Comune fino all'anno prossimo. L'evento si svolgerà a porte chiuse ma sarà trasmesso sulla pagina Facebook.
   

 

VENERDI’ E SABATO SERA l'emozionante notte dei fiori sarà evocata in Piazza della Repubblica con proiezione delle più belle infiorate degli ultimi anni sulla facciata del Palazzo Comunale. Mentre nella notte tra il sabato e la domenica alcuni infioratori realizzeranno a turno una piccola infiorata di 12 metri quadrati all'interno della Chiesa di San Lorenzo, dove alle ore 11 il vescovo Monsignor Gualtiero Sigismondi celebrerà la messa, con accessi limitati nel rispetto delle regole di prevenzione del contagio. Alcuni momenti della funzione religiosa saranno condivisi sulla pagina Facebook delle infiorate di Spello per tutti coloro che non potranno parteciparvi. Al termine della liturgia il presule, come da tradizione, calpesterà l'unica infiorata che la città di Spello avrà realizzato in onore del Corpus Domini 2020.

 

 

“Un posto speciale? Un paesino, Spello, dove mettono i fiori per strada con un design molto particolare. È stato molto affascinante” (Steve McCurry)

 

 

#IORESTOACASA

 

marilena badolato

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.