Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog

IJF18: FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL GIORNALISMO: PERUGIA 11-15 APRILE 2018. XII EDIZIONE

LA “ Sala Maggiore” dell'hotel Brufani oggi e per cinque giorni è  una  “Press room” e la “Oderisi” è  l’ “Infopoint”  di IJF18, per un pubblico vastissimo, per i 710 speaker  e per gli oltre 200 volontari accreditati  da 27 paesi diversi. Un mondo “pazzesco ed entusiasmante” come lo definisce l’organizzatrice del  festival Arianna Ciccone. E persino la bianca statua della hall, che con il gesto della mano invita a entrare,  ha con sè il brand IJF18.

 

COME SEMPRE , quando arriva IJF, il Festival internazionale del giornalismo, l’ hotel Brufani, quartier generale dell’evento, si trasforma totalmente. Cambia  pelle e diventa qualcosa “altro”. Da albergo ottocentesco, riempie i suoi storici saloni di cavi, reti e tecnologia digitale, e di  un viavai di gente negli appuntamenti che si susseguono ogni  ora a un ritmo impressionante.  Sala Raffaello, sala Perugino, sala Priori, dal nome dei nostri grandi, ospiteranno incontri dedicati al mondo dell’informazione contemporanea. Persino la  reception si animerà all’alba, alle ore 6.00, con il Sunrise Film Walk.

 

E COSI’ PERUGIA, nei suoi luoghi più belli, ospiterà personaggi e dialoghi, confronti, storie e testimonianze, interviste e panel discussion, musica e documentari. Palazzo dei  Priori, Sala della Vaccara, Sala del Dottorato della Università, il Salone d’onore di Palazzo Donini,  la Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, la Sala delle Colonne di Palazzo Graziani, il  Teatro della Sapienza, il Palazzo Sorbello,il Centro Servizi Alessi, Teatro Morlacchi, e l’hotel  La Rosetta per Live Rai Radio 1.

 

DOMANI GIOVEDI’ 12 APRILE tra i tanti eventi e tutti a ingresso libero, da segnalare:

AGGIORNAMENTO EVENTO – Tutti in piedi sul divano! Con Guido Meda vice direttore Sky Sport e Omar Schillaci vicedirettore Wired Italia. La rivoluzione del racconto nel mondo dei motori, dal linguaggio alle immagini. Tecnologia, passione, interazione social e coinvolgimento. Parlare a tutti, essere inclusivi e arrivare al cuore dei tifosi. Guido Meda, intervistato da Omar Schillaci, porta gli appassionati dal divano alla pista. (ore 19.30 Teatro della Sapienza a cura di Sky).

 

Cosa è rimasto della rivoluzione siriana? Un incontro con Noura Ghazi Safadi, avvocato per i diritti umani e vedova di Bassel Khartabil, ingegnere informatico e attivista, uno dei padri della rivoluzione siriana, morto nelle carceri di Bashar al Assad, Donatella Della Ratta giornalista, scrittrice e professoressa alla John Cabot university, esperta di Siria, amica di Bassel Khartabil e con Francesca Caferri giornalista de La Repubblica. Seguirà il dibattito “L'immagine sparita”, una performance voce-video-suono che propone un viaggio lirico e poetico all'interno degli archivi dimenticati della fase pacifica della rivoluzione siriana (dalle ore 19.15 Sala dei Notari).

 

Si parlerà di Propaganda, social media e manipolazione con Nathan Jurgenson sociologo e teorico dei social media, fondatore e direttore del magazine Real Life, a dialogo con Fabio Chiusi giornalista freelance e saggista (ore 17.30 Hotel Brufani Sala Raffaello); del caso Moro e della fine della politica italiana con il direttore de L’Espresso Marco Damilano (ore 21.15 Sala dei Notari); delle “Dieci cose da sapere sull'economia italiana prima che sia troppo tardi” (Newton Compton Editori, 2018) libro di Alan Friedman, a dialogo con Lucia Annunziata direttrice L'Huffington Post Italia e Gerardo Greco direttore Radio 1.

 

Come vincere la lotta contro la disinformazione? Nell'ultimo anno, in tutto il mondo, fondazioni, università e altre istituzioni hanno risposto all'appello per trovare soluzioni all'information disorder - disinformazione e misinformazione. In che modo queste iniziative lavorano insieme? A dibattito sul tema Peter Bale direttore WikiTribune, Joyce Barnathan presidente ICFJ, Jennifer Choi News Integrity Initiative CUNY, Indira Lakshmanan The Poynter Institute, Craig Newmark fondatore craigslist & Craig Newmark Foundation, Vivian Schiller membro Scott Trust (ore 14 Hotel Brufani Sala Raffaello).

 

Alle ore 17 al Teatro della Sapienza, primo piano sulla minoranza yazida -che viveva nel distretto di Sinjar nel Kurdistan iracheno- diventata vittima dei terroristi dopo l'ascesa dello Stato islamico e la guerra nella regione. A Perugia ci sarà Zina Hamu, sfollata interna yazidi, che ha trovato nel fotogiornalismo uno strumento per cambiare il percorso della propria vita e sollevare la voce della sua comunità perseguitata. Con Luigi Contu direttore ANSA, Shayda Hessami attivista di diritti umani, Andrea Iacomini portavoce UNICEF Italia (in collaborazione con UNICEF Italia).

 

Per la sezione #UsToo dedicata alle donne e ai temi legati alla violenza di genere: Annamaria Arlotta attivista, Chiara Centamori consulente e project manager, Elisa Giomi Università di Roma Tre, Riccardo Iacona Presadiretta RAI 3, Giovanni Scatassa vice direttore marketing Rai nell’incontro Relazioni brutali: ruolo e responsabilità di media e pubblicità nella violenza di genere alle ore 16.30 nella Sala dei Notari.

 

Come le donne hanno cambiato il ruolo dei corrispondenti dall'estero? A dialogo Alison Baskerville fotografa, Anna Holligan corrispondente esteri BBC, Jina Moore The New York Times, Douce Namwezi N'Ibamba direttrice AFEM e Cassandra Vinograd giornalista freelance (organizzato in collaborazione con International Women's Media Foundation, ore 12 Sala della Vaccara); Da #metoo a #quellavoltache: il movimento di protesta contro le molestie sessuali e il dibattito in Italia con Giulia Blasi Hashtag Radio 1, Tiziana Ferrario TG1, Dino Giarrusso Le Iene Italia 1, Flavia Perina giornalista e scrittrice e Claudia Torrisi giornalista freelance (ore 15.15 Teatro della Sapienza).

 

Tra i moltissimi panel discussion da segnalare: Il futuro delle news con Jane Barrett global head of multimedia Reuters, Riccardo Luna direttore responsabile Agi, Francesco Marconi direttore R&D The Wall Street Journal, Christophe Schmidt deputy global news director AFP (a cura di Eni, ore 14 Sala del Dottorato); Attacchi, droga, terrorismo, spie: miti, realtà e conflitti del giornalismo cyber con Raffaele Angius giornalista freelance, Riccardo Coluccini Motherboard Italia, Philip Di Salvo European Journalism Observatory e Carola Frediani La Stampa (09.30 Hotel Brufani Sala Priori); Favorire l'innovazione nell'informazione locale: il punto di vista dei finanziatori con Ludovic Blecher direttore Digital News Initiative Google, Molly de Aguiar direttrice News Integrity Initiative, Nishant Lalwani Omidyar Network, Sameer Padania consulente Macroscope, Nienke Venema direttrice Stichting Democratie en Media (ore 15.15 Hotel Brufani Sala Raffaello).

 

Gioco d'azzardo patologico: una partita persa? Con Luca Barberini assessore alla Salute Regione Umbria, Luigi Ciotti fondatore Gruppo Abele, Matteo Grandi direttore Piacere Magazine, Gian Antonio Stella Corriere della Sera e Damiano Tommasi presidente Associazione Italiana Calciatori (a cura della Regione Umbria, ore 16.30 Sala Brugnoli, Palazzo Cesaroni).

 

Gli imperativi morali che media e piattaforme dovrebbero seguire con Janine Gibson direttrice BuzzFeed UK, Jeff Jarvis City University di New York, Indira Lakshmanan The Poynter Institute, Raju Narisetti CEO Gizmodo Media Group e Maria Ressa CEO e direttrice Rappler (9.30 Hotel Brufani Sala Raffaello); alle ore 14 al Teatro della Sapienza parleremo del futuro del lavoro tra innovazione e diritti con tre esperti: Marta Fana ricercatrice e autrice di “Non è lavoro è sfruttamento” (Laterza, 2017), Francesco Seghezzi direttore della Fondazione Adapt, e il giornalista Riccardo Staglianò autore di “Lavoretti” (Einaudi, 2018).

 

Osservare la corruzione tramite i Big Data per conoscerla e combatterla: la nuova piattaforma di “Riparte il futuro” permette di monitorare notizie e attività social sul world wide web costruendo le basi di una nuova consapevolezza, offrendo a tutti uno sguardo inedito sulla corruzione in Italia e uno strumento avanzato per informarsi autonomamente. Ne parliamo alle ore 17.45 al Centro Servizi G. Alessi con Salvatore Barbera fondatore e CEO Latte Creative, Bill Emmott giornalista e scrittore, Priscilla Robledo Riparte il Futuro e Fiorenza Sarzanini Corriere della Sera.

 

E ancora, in collaborazione con Amnesty International, un incontro per Raccontare la crisi umanitaria del popolo dei Rohingya insieme ad Aela Callan regista di documentari, Sam Dubberley digital verification corps Amnesty International, Tirana Hassan Amnesty International, Hannah McKay Reuters (ore 10.45 Centro Servizi G. Alessi); L'alleanza scienza-giornalismo per raccontare in modo innovativo il cambiamento climatico con Jonathan Gray King’s College London, Alok Jha Wellcome Trust, Viktorija Mickute Contrast VR, John Reilly co-director MIT Joint Program, Alan Rusbridger direttore Lady Margaret Hall University di Oxford, Elisabetta Tola fondatrice Formicablu, Rina Tsubaki European Forest Institute (ore 10.45 Hotel Brufani Sala Raffaello, in collaborazione con European Forest Institute).

 

Una serie tv in cinque puntate per Tv2000 e una web serie per Rebubblica.tv, per proporre, attraverso le voci dei giovani cooperanti di Medici con l’Africa Cuamm, un punto di vista diverso sull’Africa, al di là degli stereotipi: il panel discussion Ciao mamma, vado in Africa sarà un’occasione per discutere anche della rappresentazione nei media dell’Africa e del mondo della cooperazione, con Nicola Berti regista di documentari, Matteo Bottecchia Medici con l’Africa Cuamm, Laura Pertici vicedirettrice area digitale Gedi, Paolo Ruffini direttore TV2000 e Francesca Tognon dottoranda in Medicina (ore 14 Sala della Vaccara).

 

Il mito Bob Dylan sarà analizzato insieme al musicista Pietro Brunello e al cantautore David Riondino, alle ore 21 al Teatro della Sapienza (evento in collaborazione con La Fiera delle Parole di Padova); Salvatore Iaconesi fondatore Art is Open Source, sarà in collegamento via skype per un incontro dedicato a capire se skill digitali, ore di coding, corso di Python obbligatorio in tutte le facoltà possono davvero alzare gli standard della formazione scolastica in Italia (ore 14 Sala Perugino); Dalle leggende metropolitane alle fake news: cosa sono oggi e qual è il ruolo di singoli, media e aziende? Se ne parlerà con Salvatore Aranzulla fondatore Aranzulla.it, Cristina Broch director of communications Coca-Cola Italia, Matteo Grandi e Pinuccio attore e regista (a cura di Coca-Cola Italia, ore 15 Sala delle Colonne, Palazzo Graziani).

 

Tra i workshop: Ri-connettersi: Facebook e i cambiamenti del News Feed con Nick Wrenn head of news partnerships Facebook EMEA (ore 16.30 Hotel Brufani Sala Raffaello, organizzato e sponsorizzato da Facebook); Nuovi modi per raccontare il cambiamento climatico con Alok Jha, Jacopo Ottaviani ICFJ, Knight Fellow Code for Africa, Elisabetta Tola e Rina Tsubaki (ore 14 Hotel Brufani Sala Priori); torna anche quest’anno Sunrise film walk, la passeggiata fotografica attraverso Perugia con la guida di Robb Montgomery (ore 6.00).

 

In diretta dal Festival: Radio anch'io – Radio Rai 1 condotto da Giorgio Zanchini; Stampa e regime - Radio Radicale con Massimo Bordin; Zapping – Radio Rai 1 condotto da Giancarlo Loquenzi.

 

Eventi in live streaming - Tutte le sessioni saranno trasmesse in diretta sul sito, nella scheda di ogni evento, sul canale YouTube e sulla piattaforma video di IJF, dove è possibile seguire gli eventi in diretta oppure on demand, con l’archivio delle edizioni passate.

 

 

Per consultare il programma completo: https://www.festivaldelgiornalismo.com/programme/2018

 

#ijf18 Tutto quello che devi sapere / info utili: https://www.festivaldelgiornalismo.com/ijf18-tutto-quello-che-devi-sapere/

 

 

 

marilena badolato

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment