Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog

IL DIES NATALIS DI SANT’ERCOLANO: ” LA CITTA’ E’ UN BENE PREZIOSO” CARDINALE GUALTIERO BASSETTI.

“LA CITTA’ E’ UN BENE  PREZIOSO, un  patrimonio di inestimabile valore,  la cui custodia e protezione è un dovere di tutti.  Le città vanno difese, tutelate, custodite e se possibile accresciute nel loro patrimonio anche innovativo, che rappresenta sempre nuova linfa vitale E il più alto esempio di  dedizione e amore, fino al sacrificio della vita, verso la città di Perugia e i suoi abitanti, stremati dal lungo assedio dei Goti, ci viene proprio da Ercolano- esordisce durante la celebrazione eucaristica in onore del martire il  cardinale Gualtiero Bassetti Vescovo di Perugia- e i martiri ci  ricordano che è proprio la martyria, la  testimonianza di Cristo tramite il proprio sangue, la fonte perenne di vitalità della Chiesa”.

 

OGNI ANNO, il 7 di novembre,  dies natalis di Ercolano, la Chiesa ricorda  il nostro defensor civitatis colui che difese con la vita non solo le mura della città, ma  i suoi abitanti, gli usi, i costumi, i sentimenti, la cultura  di una intera comunità. Le cerimonie a ricordo del martire  intendono  rinsaldare così l’ultrasecolare legame tra le Istituzioni civili, religiose, del mondo accademico e della cultura della città insieme alla istituzione laica di carità “Sodalizio di San Martino” che cura la proprietà della chiesa stessa e che, nella sua attività a sostegno degli anziani e dei bisognosi, si richiama all’insegnamento sociale del Santo patrono cittadino.

 

QUESTA  chiesa di Sant’Ercolano, dalla strana e affascinante  tipologia a torre,  costruita a ridosso delle Mura etrusche, conserva la testimonianza di Ercolano, vescovo e martire nel 548 d.C. Un Tempio ottagonale, in origine strutturato su due piani, costruito tra il 1297 e il  1326, ma che racchiude al suo interno un bellissimo barocco seicentesco. Una imponente costruzione medievale all’esterno che  rivela all’interno un’anima  di stucchi e fregi dorati, a suscitare meraviglia e stupore nei tanti turisti che visitano Perugia.

 

QUI, proprio davanti alla Porta Marzia, cadde la testa del vescovo di Perugia Ercolano, per ordine di Totila re dei Goti, ucciso per la sua strenua resistenza all’assedio, e il corpo del Santo riposa nel prezioso sarcofago romano che funge da altare.

 

 

marilena badolato

 

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment