Blog

LA BEFANA VIEN DI NOTTE CON LE SCARPE TUTTE ROTTE…

BEFANA, uno straordinario intreccio tra il racconto biblico dei Magi e la bruttina, cara vecchietta. Tra il mondo degli adulti e quello dei piccoli. Tra il reale e il desiderio del sogno. Le fiabe e il mondo che si portano dietro non sono solo uno strumento etico, ma nascono da un universo lontano da quello adulto e civilizzato, vicine a una dimensione antica e quasi arcaica dell’esistenza. Somigliano con i loro archetipi- una sorta di struttura universale del buono e il cattivo, l’inseguitore e colui che è da salvare, la vittima e il suo carnefice- alle nostre origini evolutive, al flusso della vita.

 

UN riscoprire questo mondo sottostante che noi adulti abbiamo dimenticato grazie a una ricreata sintonia con il mondo altro del bambino. Quella dimensione fantastica, la befana, dove noi adulti possiamo rivisitare il nostro passato, e perché no, cercare di curarlo alla luce di una dimensione più positiva. Perché la fiaba radicata in una cultura orale antichissima, e attenta a tutti gli intrecci e i casi dell’esistenza, ci mette in relazione profonda con i nostri simili e ci aiuta a disegnare con loro un mondo migliore in cui sperare.

 

 LA vecchietta ha il potere di volare in alto, oltre la vita faticosa e densa di paure e di poter guardare per una notte, oltre le nubi, le stelle del cielo. Messaggio che in fondo inviano anche i Re Magi, i potenti della Terra guidati da un astro, con la loro visita a un Bambinello povero e nudo che sa regalare una nuova speranza al mondo.

 

 

Seguimmo per istinto le scie delle Comete come avanguardie di un altro sistema solare (No Time no Space, Franco Battiato)

 

 

marilena badolato

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.