Blog

NATALE 2021 A PERUGIA: L’ “ALBERO SUI TETTI” DA…UN IDEALE OSSERVATORIO IPERSENSIBILE APPESO DOVUNQUE NELL’INFINITO (GERARDO DOTTORI)

PERUGIA si regala per il Natale 2021 la proiezione, dal suo punto più alto, quella Porta Sole citata persino da Dante che diventa un ideale osservatorio, di un abete gigante che sovrasterà i tetti di Corso Garibaldi, rendendo omaggio alla proposta del suo illustre cittadino Gerardo Dottori, di erigere "un faro in un punto dominante della città", protagonista poi del suo dipinto "Sole sulle Torri". Un progetto di videomapping “Ast Christmas Perugia", ideato e prodotto da Atmo, in collaborazione con Orizzonte Nove e con il supporto della Regione Umbria e del Comune di Perugia.

OLTRE 30.000 metri quadri di tetti saranno interessati dalla proiezione di un gigantesco albero luminoso, accompagnata da una colonna sonora che seguirà la narrazione di immagini tratte dai diversi dipinti dell'artista perugino, la cui selezione è stata elaborata con gli Archivi Gerardo Dottori. Il Manifesto ufficiale dell’Aeropittura è del 1929. Viene firmato da numerosi artisti oltre a Gerardo Dottori: Balla, Benedetta, Depero, Fillia, Marinetti, Prampolini, Somenzi e Tato. Nel Manifesto vengono chiariti alcuni concetti cardine della nuova estetica che subiva la totale fascinazione della conquista del cielo.

Noi futuristi dichiariamo che il principio delle prospettive aeree e conseguentemente il principio dell'Aeropittura, é un'incessante e graduata moltiplicazione di forme e colori con dei crescendo e diminuendo elasticissimi, che si intensificano o si spaziano partorendo nuove gradazioni di forme e colori.

 

QUELLA totale fascinazione legata alla conquista del cielo, diventerà nei lavori di Dottori anche una visione dell’Umbria vista dal cielo, con lampi di luce che paiono ancora oggi attuali e di grande respiro. Il volo e il dinamismo saranno la sua cifra artistica, allo scopo di trasferire in pittura l’emozione, l’ebrezza, la vertigine della visione dall’alto che sembra regalare la compenetrazione tra il cielo e la terra. Unendo così il dinamismo al senso contemplativo della natura e del paesaggio.

 

E LA PERUGIA MEDIEVALE è ricca di case terra-tetto che sembrano sfiorare il cielo, soprattutto nei suoi Rioni più autentici, più densi di “peruginità” come Porta Sant’Angelo, il Borgo d’Oro, dove sembra che il tempo si sia fermato nella struttura urbanistica dei suoi stretti vicoli e dove invece si respira una modernità e un multiculturalismo nelle iniziative, nei negozi, nei ristoranti. Dove poter ammirare chiese, monasteri, orti e corti medievali, testimonianze delle antiche corporazioni di mestiere, e il Parco e le antiche Mura sovrastate dal Cassero.

 

COSI’ dall'affaccio di Porta Sole sarà possibile ammirare - tutti i giorni, dall'8 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022, dalle ore 17.30 alle 23 - lo spettacolo della proiezione dell’Ast, l’Albero sui tetti,  lungo Corso Garibaldi nel Rione di Porta Sant’Angelo.

 

 

marilena badolato

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.