Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog

PASQUA DI BELLEZZA A PERUGIA. DA GIOTTO A MORANDI: MOSTRA A PALAZZO BALDESCHI, FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PERUGIA.

VITTORIO SGARBI dal video posizionato all’ingresso della Mostra  accoglie i visitatori in questo bel palazzo, “un museo dei musei” come lo definisce lo stesso critico. Il percorso espositivo “ Da Giotto a Morandi. Tesori d’Arte di Fondazioni e Banche Italiane” racchiude 100 opere tra dipinti e sculture, distribuite in sei grandi sale,  che illustrano gli intendimenti plurimi, ma universalmente votati all’arte alla base del collezionismo bancario. "Un patrimonio- dice Sgarbi- di circa 13mila opere, un tesoro straordinario, da cui abbiamo selezionato alcuni capolavori per creare un temporaneo e magnifico museo parallelo”. Genialità mista a conoscenza del critico: da Giotto, considerato il grande rinnovatore della pittura a Morandi  che seppe infondere una solennità pacata e austera ai semplici oggetti quotidiani. Capolavori in esposizione per settecento anni di storia, dal Medioevo all’età contemporanea e tematiche legati al sacro, al profano, alle raffigurazioni mitologiche e allegoriche, ai ritratti, ai paesaggi, alle nature morte in dipinti e sculture di grandi maestri. Interessante anche lo spazio immersivo, una sala che ospita la  proiezione di un video che presenta alcune delle 13 mila opere catalogate in R'Accolte, la banca dati consultabile online realizzata dall'Acri, l'Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio.

 

DAL  PREZIOSO TONDO DI GIOTTO su San Francesco di Assisi, al Beato Angelico, Perugino, Pinturicchio, Matteo da Gualdo, Dosso Dossi, all'Onfale di Ludovico Carracci, Giovanni Francesco Guerrieri, alla Deposizione di Cristo di Ferraù Fenzoni, e ancora Giovanni Lanfranco, il Cristo e la Samaritana del Guercino, Guido Cagnacci, Pietro Novelli, la Sacra famiglia di Gian Domenico Cerrini, Mattia Preti, Luca Giordano, Antonio Balestra, Gaspar van Wittel, Giovanni Antonio Pellegrini, Bernardo Bellotto, Corrado Domenico Niccolò Giaquinto, Pompeo Girolamo Batoni, Angelika Kauffmann, Giovanni Fattori, Giuseppe De Nittis, Giovanni Boldini, Giuseppe Pelizza da Volpedo, Angelo Morbelli, Medardo Rosso, Leonardo Bistolfi, Carlo Carrà, Filippo de Pisis, Gerardo Dottori e il percorso si chiude con due splendidi gessi di Quirino Ruggeri.  “ Sarà come entrare-continua Sgarbi- in un grande Museo nazionale che unisce insieme i capolavori delle grandi realtà museali italiane e testimonia anche le finalità, il ruolo, il legame con il territorio delle varie Fondazioni bancarie”.

 

Una rassegna voluta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e organizzata dalla Fondazione CariPerugia Arte, a celebrare l’anniversario della nascita, 25 anni fa, delle Fondazioni di origine bancaria.

 

                       DA GIOTTO A MORANDI. TESORI D’ARTE DI FONDAZIONI E BANCHE ITALIANE

                                                         DALL’11 APRILE AL 15 SETTEMBRE 2017                           

                                          PERUGIA, PALAZZO BALDESCHI CORSO VANNUCCI, 66

 

 

marilena badolato

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

3

Post A Comment