Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog

SINA CHEFS’ CUP CONTEST 2017, HOTEL BRUFANI: IL PIATTO DELLO CHEF ANTONIO ANDREOZZI DEL RISTORANTE 1Q84 DI VILLARICCA, NAPOLI.

PIATTI DI BELLEZZA E PERIZIA TECNICA si allineano sotto le mani sapienti dei due chef in questo Cooking show ispirato quest’anno alla Moda nel grande salone gremito di gente del  Brufani Palace di Perugia per il SINA CHEFS’ CUP CONTEST 2017.

 

APRE Antonio Andreozzi del ristorante 1Q84, OneQEightyfour, di Villaricca (Na) con la  sua “Catalana di scampi Pop”, ispirata a Dolce e Gabbana, che riporta in bocca la solarità partenopea e mediterranea.  Vuole essere un omaggio alla sfilata che D&G hanno tenuto a Napoli  e anche l’anima  di una moda folk o pop, nel senso etimologico della parola, ben presente  nella storia antica di questa regione.  Scampi, pomodori rossi di sole, basilico, cipolla, erbe aromatiche,  olio evo, arancia e limoni, e accanto il  rosmarino, la aromatica di terra e di mare. Tutto il Mediterraneo è  allineato adesso sul  tavolo da lavoro.  Scampi freschissimi in tartare con salsa all’arancia, gel di limone, pomodoro  e piccoli lamponi appena disidratati in cottura a regalare alla morbida dolcezza dei crostacei un piccolo elemento di naturale asprezza, una nota fresca e acidula gradevolissima. Una fetta di patata appena grigliata- e la patata non poteva mancare in questo piatto campano- sovrasta il tutto,  piccola torre di gusto a serrare la  composizione in bocca. (Aggiungo piccole perle di caviale Volzhenka gentilmente concesso ai giurati per una immediata ebrezza... grazie). Fiori  eduli  sono sparsi accanto a cialde-chips  di peperone, gradevolissime e frivole appartenenze. Per una catalana tradizionale, a ricordo della borbonica presenza in questa terra, negli elementi basici del pesce, della verdura e della  frutta, ma esteticamente  ricca di equilibrata consistenza e aromaticità, di elementi colorati dalla forma ben  definita,  a richiamare una mattonella maiolicata, un abito, un sogno…

 

NEL FRATTEMPO  era arrivato, servito nella flute,  Liboll,  Cantine San Marzano di Pugliaspumante di Chardonnay, Bombino e Minutolo, bollicine di persistenza  molto personale di pesca, sambuco e salvia, profumo e aroma di fresco.  Apre gradevolmente a tutto quello che seguirà.

 

ACCANTO al piatto della Catalana ecco uno splendido, e l’aggettivo è ancora poco per definirlo,  Tramari:  colore, profumo e aroma  di Manduria in bocca in questo  rosato di Primitivo, sempre Cantine San Marzano.  Profumo di lampone  in un vino che ben dispone da subito alla convivialità. Grande armonia tra vino  e piatto. Sapore e  colore  in estetica composizione.

 

 

A PERUGIA  la coppia di talentuosi chef composta da Antonio Andreozzi del ristorante 1Q84 di Villaricca (Na) e Giuseppe Di Iorio del ristorante Aroma di Roma, ha ottenuto un punteggio di 96 su 100, dove il giudizio massimo  è  stato raggiunto proprio nella centralità del  tema affrontato.

 

Cibo e moda rappresentano un connubio  vincente, linguaggio comune dove Bello e Buono convivono, testimoni  che rendono grande  il nostro “ Bel  Paese” nel mondo.

 

 

Il bel paese là dove ‘l sì sona ”(Dante Alighieri, Inferno), la nostra beneamata “lingua del sì ”; e ancora “ Il bel paese / Ch’Appennin parte e ‘l mar circonda e l’Alpe” (Francesco Petrarca, Canzoniere), la nostra unità territoriale nelle affascinanti diversità geografiche.

 

 

marilena badolato

 

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

5

Post A Comment