Blog

SINA CHEFS CUP CONTEST 2022: “IL VIAGGIO” RIPARTE DAL SINA BRUFANI DI PERUGIA.

IL VIAGGIO. Questo il tema del SINA CHEFS CUP CONTEST 2022, che riparte proprio con “un viaggio” sognato, agognato, desiderato come non mai in questi due anni di pandemia. E si riparte, in questa gara stellata, da chef che nei loro piatti invitano a viaggi in terre da dove loro stessi provengono, dove lavorano e dai luoghi che, nelle tappe della loro carriera, hanno visitato e conosciuto con usi, tradizioni e gusti diversi che per magia interpreteranno nei loro piatti.

 

SARA’ un tour goloso di sette tappe, nelle maggiori città italiane, che per ciascun appuntamento renderà protagonista una coppia di chef stellati. E si parte il 3 maggio proprio qui da Perugia, dal Ristorante Collins' del Sina Brufani, e si concluderà l’8 novembre a Milano. Da Perugia a Roma, da Venezia a Torino a Firenze, saranno sette appuntamenti alla scoperta dei luoghi, delle città, delle opere d’arte, dei territori che hanno influenzato gli chef stellati.

 

LETTERATURA, arte, design, moda, fumetti, cinema, musica questi gli argomenti in questi otto anni di Chefs Cup che gli chef hanno interpretato nei loro piatti, giudicati, in ogni tappa, da una giuria di esperti e secondo criteri stabiliti. E ogni volta è una emozione diversa e coinvolgente. Una serata che sarà anche aperta al pubblico che potrà gustare un menù creato a quattro mani, oltre a quello del Resident Executive Chef.

 

QUESTI i cuochi protagonisti del tour delSina Chefs’ Cup Contest insieme ai resident executive Chef di ciascuna struttura Sina Hotels:

- 3 maggio
al Collins’ del Sina Brufani di Perugia Vincenzo Guarino del Castello di Postignano (Sellano – Perugia) e Giancarlo Polito della Locanda del Capitano (Montone - Perugia), accompagnati dallo Chef resident del Collins’ Fabian Kasmi;

 

- 24 maggio a La Conchiglia del Sina Astor di Viareggio Alessandro Rossi de Il Gabbiano 3.0 (Marina di Grosseto – Grosseto) e Andrea Casali di Kitchen (Como), accompagnati dallo Chef resident Samuele Bertolani;

 

- 14 giugno a Le Scuderie del Sina Villa Matilde a Romano Canavese (Torino) la coppia formata da Enrico Marmo del ristorante Balzi Rossi (Ventimiglia – Imperia) e Massimo Viglietti di Taki Off (Roma), con lo Chef resident Ivan Bartuccio;

 

- 19 luglio all’Antinoo’s Lounge & Restaurant del Sina Centurion Palace di Venezia con gli Chef Stefano Vio di Zanze XVI e Valerio Dallamano di Wistèria, entrambi ristoranti stellati di Venezia, assieme al resident Chef Giancarlo Bellino;

 

- 20 settembre al Ristorante Harry's Bar The Garden del Sina Villa Medici di Firenze con gli stellati Senio Venturi de L’Asinello (Castelnuovo Berardenga - Siena) e Riccardo Agostini de Il Pilastrino (Pennabilli - Rimini);

 

- 11 ottobre al Sina Bernini Bristol di Roma per l’ultimo appuntamento prima della finale, fra  Giovanni Vanacore di Palazzo Alvino (Ravello) e Luigi Lionetti del ristorante Le Monzù dell’Hotel Punta Tragara (Capri).

 

La finale si svolgerà l’8 novembre al Sina De La Ville di Milano.

 

E A PERUGIA, presso l’Hotel Brufani, apriranno il tour martedì 3 maggio Giancarlo Polito della Locanda del Capitano di Montone, cittadina nota anche per aver dato i natali al famoso condottiero Braccio Fortebraccio, con un intrigante Antipasto: "Il mio viaggio dal verde mare del Salento al cuore verde d'Italia"-Purea di fave, con cime di rapa e cipolla di Cannara -che ricorda la sua Puglia, luogo natio, e l’Umbria che lo ha accolto ormai da tanti anni con il suo conosciuto e apprezzato ristorante. E in coppia Vincenzo Guarino del Castello di Postignano di Sellano, luogo magico perfettamente e sapientemente restaurato tra una natura incontaminata, con un Primo piatto che esalta i profumi del mare della sua Campania con il verde locale: "Il riso: sempre compagno nei miei viaggi"- Risotto con pomodorini gialli, gamberi rossi, burrata e camouflage di verdure. Mentre il Secondo piatto e il Dessert, preparati dallo Chef Resident Fabian Kasmì, saranno: Capesante con asparagi, salsa beurre blanc e mizuna e Fantasia di fragole e yuzu.

 

IN GIURIA, dove sarò presente ancora una volta con molto piacere, il dottor Paolo Morbidoni, Presidente delle Strade del Vino e dell' Olio dell' Umbria e Antonio Boco giornalista enogastronomico, con il compito di  esprimere un giudizio riguardo ai piatti proposti secondo i criteri di aderenza al tema scelto, complicità di coppia,  bontà del piatto, valore estetico e artistico, rapporto fra qualità e prezzo.

 

 

marilena badolato

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.