Blog

SINA CHEFS’CUP CONTEST 2018: LA MUSICA COME FUSIONE DI TEMI, CROMATISMI, SUONI, FORME, GUSTO. HOTEL BRUFANI-PERUGIA.

UN HANGAR MULTICULTURALE,  una vetrina di gusti, modelli, culture. Tra echi di mondi lontani e invece autentico made in  Italy. Un viaggio nel bello e nel buono,  ma anche nel vero e nel relativo che la cucina degli assaggi rimanda sempre. Una specie di accecante ensamble di colori e suoni, forme e corrispondenze, echi di storia. Una fabbrica del fascino e del gusto che diventa Arte.  Questo è  Sina Chefs' Cup Contest, che quest’anno celebra la Musica, un linguaggio universale, interpretata nel piatto.

 

LEGGEREZZA, rapidità, esattezza, molteplicità e visibilità, le doti degli chef di stasera. A tu per tu con Alessandro Narducci, chef del ristorante “ Acquolina “ di Roma e Daniele Lippi de “ Il Convivio Troiani” sempre di Roma, ed entrambi 1 stella Michelin, in un Cooking show stellato, più immersivo che mai, una “cena esperenziale 5.0”  grazie anche alle cuffie Tunit by Med Store che hanno riproposto nell’immediato del piatto i celebri refrain di Franco Battiato e Luciano Ligabue: Narducci ha dedicato il suo piatto al celebre “Cinghiale bianco” mentre Lippi al brano “ Lambrusco e popcorn”.

 

A  COMPLETARE IL MENU’ di quattro portate,  l’antipasto e il dessert  preparati dallo chef resident Marco Faiella e dalla brigata di cucina del ristorante Collins’ dell' hotel Brufani: Emila, Sicilia e Umbria  insieme, rispettivamente regioni dei musicisti protagonisti dei piatti di stasera e dell’albergo ospitante. Antipasto di apertura “Sformato ai profumi dell’Emilia con crema di parmigiano allo zafferano e veli di chianina speziata”: un omaggio alla terra di Ligabue in questo morbido, elegante e gustoso  sformato al pomodoro su un letto di parmigiano dorato dai pistilli di umbro zafferano, con accanto veli di chianina appena speziata per non inficiare il  gusto del  piatto in gara che seguiva. Il dessert finale “ Purea di cachi con semifreddo di cioccolato al latte e crumble al fondente di Modica”, un omaggio alla Sicilia di Battiato, giocava su una delizia di  crema di cachi a circondare un morbido tortino di  cioccolato al latte, mentre la splendida cioccolata ruvida di Modica era sparsa come crumble di briciole preziose.

 

CHIUDEVA IN ARMONIA  la serata della sesta edizione di CHEFS’ CUP CONTEST 2018, a tema “musica”, il pezzo al flauto del M° Andrea Ceccomori, giurato di eccellenza, e dedicato  proprio al dessert dello chef resident.

 

ABBIAMO così festeggiato in fondo  anche il “ 2018 anno del cibo italiano” dove le Arti sono interpretate collegate alla rappresentazione della nostra cultura culinaria ed enogastronomica.

 

E I 60 ANNI DI SINA HOTELS, tanti  sono quelli del gruppo ai vertici della “hotellerie”  italiana di alberghi pluristellati.  Ma non è il momento di spegnere le candeline. La torta di compleanno è fatta di progetti e di futuro. E la  storia continua…

 

 

 

marilena badolato

 

 

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.