Blog

UMBRIA ENSEMBLE E LISTONE GIORDANO INSIEME IN “NATURAL GENIUS-L’ARTE DEL FARE” SEI CONCERTI IN STREAMING

LA FONDAZIONE Guglielmo Giordano, in collaborazione con UmbriaEnsemble, organizza un ciclo di appuntamenti musicali virtuali per celebrare la creatività umana: Natural Genius -L’Arte del Fare. Sei concerti che ci terranno compagnia dal 6 dicembre al 14 Febbraio.

 

“L’ARTE DI CREARE BELLEZZA” è l’appuntamento inaugurale di domenica 6 dicembre alle ore 18.00 e sarà scandito dalle note immortali di W. A. Mozart. Per assistere virtualmente al programma sarà sufficiente collegarsi al link: https://bit.ly/liveconcerti. I concerti -da Domenica 6 Dicembre, fino a Domenica 14 Febbraio  con cadenza bisettimanale e sempre alle 18- saranno anche trasmessi in diretta sul canale Youtube e sulla pagina Facebook di Listone Giordano e di UmbriaEnsemble.

 

 “C’E’ un cuore che batte e non si ferma; un cuore che pulsa vivace producendo i beni primari necessari al nutrimento ed allo sviluppo di quel complesso organismo che è l’essere umano e la civiltà che esso definisce. Mai come in questo tempo sospeso – innaturale e faticoso a causa dello stravolgimento di ogni consuetudine, cui le restrizioni imposte dalla pandemia in corso ci hanno obbligato – ci siamo resi conto di quanto il nutrimento dello spirito sia necessario tanto quanto quello del corpo; di come il poter fare riferimento a quell’orizzonte di valori positivi ed elevati che la Cultura e l’Arte conservano, sia vitale per la dignità della persona umana tanto quanto il cibo materiale. Due facce di una stessa medaglia che è l’individuo nella sua accezione più ampia ed articolata, per il quale produzione industriale/commerciale, e culturale/artistica si dànno, imprescindibilmente, la mano camminando parallele. I brevi Concerti dal vivo si terranno all’interno degli stabilimenti Listone Giordano. Un intenso e fortemente espressivo dialogo tra i preziosi strumenti della liuteria classica ed i robot industriali, con l’obiettivo di intrecciare nel comune orizzonte del Fare, i bisogni umani primari, siano essi fisici che spirituali.

QUINTETTO K581 di Mozart per Clarinetto ed Archi (Claudio Mansutti, Clarinetto; Giuliano Bisceglia e Cecilia Rossi, Violini; Luca Ranieri, Viola; M. Cecilia Berioli, Violoncello). Una scelta non casuale che è anche un invito. Scritta in un momento di grave difficoltà economica e di profonda disperazione personale, la partitura mozartiana non lascia trasparire alcun accenno a tanta sofferenza, schiudendo al contrario un universo di composta serenità e sublime bellezza, dove ogni voce sembra trovare la sua giusta luce in un perfetto equilibrio tonale: un cosmo ideale, possibile, reale nell’umanissimo gesto del Fare che l’ha creato”.(M. Cecilia Berioli) 

 

 

marilena badolato

 

AUTHOR - Marilena Badolato

No Comment

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.