Gemellaggio di Gusto ®

LA TONDA FRANCESCANA E IL BACIO.

E’ LA NOCCIOLA UMBRA, una varietà che si contraddistingue per l’alta produttività, l’adattabilità all’ambiente e per le caratteristiche che la rendono idonea ad essere utilizzata nel processo industriale. E la “ Tonda francescana”, dedicata a Francesco d’Assisi il santo italiano più amato, entrerà nel cioccolatino degli innamorati più famoso: il Bacio. Con un percorso di analisi e sperimentazione prevista in due fasi: nel 2020 è stata avviata l’analisi di qualità, entro il 2023 i test organolettici ed industriali dalla tostatura al prodotto finito. Per un cioccolatino che, proprio quest’anno, compie 100 anni. Inventato da Luisa Spagnoli con quella nocciola posta…

49

EPIFANIA: TORTA DI PASQUA E… SALAME DI FABRIANO.

TORTA di Pasqua perugina e salame di Fabriano, un eccellente connubio in questo antipasto che apre la Prima Pasqua dell’anno: infatti è d’obbligo qui a Perugia per l’Epifania gustare la nostra torta al formaggio, “alta, slanciata e bionda” (per le uova), che in genere si accompagna a salame o capocollo, e quest’anno è il salame di Fabriano a esaltarla nel mio piatto.   IL SALAME DI FABRIANO, un prodotto tipico marchigiano noto persino a Garibaldi che lo loda in una sua epistola del 22 aprile 1881 ringraziando l’amico Benigno Bigonzetti degli ottimi salami fabrianesi ricevuti. Testimonianze ancora più antiche dimostrano…

15

LA BEFANA VIEN DI NOTTE CON LE SCARPE TUTTE ROTTE…

BEFANA, uno straordinario intreccio tra il racconto biblico dei Magi e la bruttina, cara vecchietta. Tra il mondo degli adulti e quello dei piccoli. Tra il reale e il desiderio del sogno. Le fiabe e il mondo che si portano dietro non sono solo uno strumento etico, ma nascono da un universo lontano da quello adulto e civilizzato, vicine a una dimensione antica e quasi arcaica dell’esistenza. Somigliano con i loro archetipi- una sorta di struttura universale del buono e il cattivo, l’inseguitore e colui che è da salvare, la vittima e il suo carnefice- alle nostre origini evolutive, al…

25

IL PRANZO DELLA FELICITA’.

IL PRANZO DELLA FELICITA’ apre i cuori con i piatti familiari e del ricordo. Un viaggio nella memoria dove si intrecciano passato, presente e storie care. Lungo, gustoso, orientato dal nostro palato affettivo. Così i cappelletti, la parmigiana di gobbi, le lenticchie con il cotechino o lo zampone regalano un attimo di serenità. E i dolci iconici della pasticceria perugina del periodo, le pinoccate, il torciglione, le pinolate, i tozzetti, accompagnano quelli classici dei torroni, pandori e panettoni. Perchè il cibo contrassegna identità, sngolarità di aree culturali.   UN Capodanno sottotono, ma i “cin cin” in famiglia e tra amici…

33

SI CONCLUDE OGGI A ORVIETO UMBRIAJAZZWINTER#28.

PURTROPPO anche questa edizione ha dovuto fare i conti con cancellazioni, ridimensionamenti e costrizioni imposte dalla pandemia, ma i risultati sono stati comunque positivi: oltre 4.500 paganti per gli eventi in programma al Teatro Mancinelli, al Museo Emilio Greco, alla Sala Expo di Palazzo del Popolo e al Palazzo dei Sette, con un cartellone esclusivo con artisti di assoluto livello.   DEL FESTIVAL  si è parlato e commentato molto su Radio Monte Carlo, radio ufficiale e sui social: quasi 500mila le impressioni su Facebook, con oltre 2.500 reazioni e quasi 7.000 quelle su Instagram, con un incremento notevole dei contatti…

42

30 DICEMBRE 2021: LA SECONDA GIORNATA DI UMBRIAJAZZWINTER#28 A ORVIETO.

IL PIANO SOLO di Sullivan Fortner al Museo Emilio Greco, mentre al Teatro Mancinelli Mckenzie-Lubambo-Morlenbaum, e Lionel Loueke e Bill Frisell con l’Umbria Jazz Orchestra. Musica non stop sino a mezzanotte al Palazzo del Popolo e al Palazzo dei Sette.   UN  giovane pianista in grande ascesa, Sullivan Fortner, trentaquattrenne di New Orleans, nell’ultima edizione estiva di Umbria Jazz ha diviso la scena con la vocalist star Cecile McLorin Salvant, con la quale ha anche inciso il disco The Window, premiato con un Grammy, proprio con la formula voce-pianoforte. In precedenza Fortner aveva suonato a Orvieto sia in piano solo…

52

UMBRIAJAZZWINTER#28: A ORVIETO E’ TEMPO DI JAZZ. DAL 29 DICEMBRE AL 2 GENNAIO.

CONFERMATI gli eventi in cartellone e cancellati solo quelli nelle pazze e nelle vie secondo le attuali normative per il contenimento della pandemia da Covid-19, parte oggi per il 28° anno Umbria Jazz Winter che diventerà la colonna sonora del capodanno orvietano e umbro.   STASERA il primo concerto alle 18 al Palazzo dei Sette con il quintetto di Nick the Nightfly, e a seguire alle 20 Accordi e Disaccordi con Anais Drago.  Sempre alle 20 Jazz Dinner al Palazzo del Popolo con Allan Harris , mentre alle 21 al Teatro Mancinelli il duo George Cables- Sullivan Fortner e il…

45

IL SENTIMENTO DEL NATALE.

COSA è rimasto del sentimento del Natale? Quella pacata felicità evocata dal profumo di un evento lungamente atteso. E’ammaccato, contuso da un virus che, mai sopito, ritorna prepotente a ricordarci che c’è e che ci sarà, perché cambierà veste tante e tante volte fino a confonderci. L’innocenza tornerà nel mondo? Torneranno leggeri e celesti i pensieri dei bambini e degli uomini in questi giorni? Tornerà la gioia nel volto dei ragazzi che sono la speranza del mondo? Tornerà a tremare una stella sulla strada di Betlemme?   E COSA rimane del sentimento delle feste, dello stare insieme a quelli che…

24

PRIMA EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE ERCOLE OLIVARIO- SEZIONE OLIVE DA TAVOLA: PREMIATE LE 9 AZIENDE VINCITRICI.

PREMIATE  stamane a Perugia, presso la Camera di Commercio dell’Umbria, le migliori olive da tavola italiane. Un Concorso, questa prima edizione della sezione Olive da Tavola dell’Ercole Olivario, nato per sostenere le imprese olivicole nel miglioramento della qualità del prodotto, promuovendone i territori di origine, valorizzandone la tipicità e supportando gli operatori del settore nella scelta della diversificazione della produzione olivicola incoraggiandoli ad orientarsi verso una fetta di mercato con ampie possibilità di sviluppo ed ancora poco valorizzata.    “La qualità delle olive provenienti da tutto il territorio nazionale, attraverso le analisi visive, di sentore, di gusto e della polpa,…

14

ASSISI E I SUOI ALBERI D’AUTORE 2021: SCUOLA DI RICAMO-ACCADEMIA PUNTO ASSISI.

E ASSISI rivive l’appuntamento con i suoi Alberi d’Autore di prezioso ricamo, magistralmente conservato e ancora oggi insegnato e riprodotto dalla storica Accademia Punto Assisi, Scuola di ricamo dal 1998, con la sua creativa e instancabile presidente Tiziana Borsellini, che racconta di questa città unica al mondo e del suo Punto Francescano che nasce nei conventi medievali. Ricamo del silenzio e della meditazione del sé, dove stoffa e filo diventeranno nei secoli protagonisti nel mondo.   E OGNI ALBERO stasera parla di una storia di vita vissuta. Alberi legati da un filo di passione, d’amore, di condivisione, di amicizia con…

37