Gemellaggio di Gusto ®

14 Mag VIGNETI APERTI IN UMBRIA: DAL 15-16 MAGGIO VISITE E DEGUSTAZIONI IN VIGNA.

VIGNETI APERTI apre la stagione del vino: un nuovo evento, all’aperto e diffuso e quindi in grado di adattarsi all’emergenza sanitaria, che si spalmerà nei vari fine settimana dalla primavera all’autunno. Ogni fine settimana le cantine aderenti proporranno visite e degustazioni, pranzi, passeggiate, animazioni all’aperto ed esclusivamente su prenotazione, per offrire l’opportunità di trascorrere un fine settimana nella natura e con tutto il gusto della tradizione umbra.   “Potremmo definire Vigneti Aperti un evento fluido – ha spiegato Filippo Antonelli, presidente MTV Umbria – organizzato con la voglia e la speranza di tornare a vivere le cantine in presenza, nei prossimi mesi, ma con la flessibilità che ci impone la situazione che stiamo vivendo. La sicurezza dei visitatori e del personale delle cantine, del resto, così come il rispetto delle…

READ MORE

12 Mag BEN HARPER A UMBRIA JAZZ. VENERDI’ 16 LUGLIO 2021. ARENA SANTA GIULIANA-PERUGIA.

QUANTA buona musica ci ha regalato Ben Harper da quel 1994 anno in cui ci diede il benvenuto in questo mondo crudele con Welcome To The Cruel World, ma spiegandoci che, nonostante tutti i difetti, rimane sempre la nostra Casa. Con quella sua abilità nell’assorbire diversi generi musicali in un solo, emozionante disegno. E i testi, che svelarono l’integrità morale di un cantautore alla Dylan, e anche un profeta della pace nel mondo, come Bob Marley. Un mondo affascinate, pieno di musica, pieno di America, Africa, Giamaica e Cuba, dove folk, blues, rock, dub, reggae, gospel, tutto diventa utile alle sue fantasie musicali. Chitarrista eclettico, il californiano Ben Harper da allora ha conquistato un grande successo, anche commerciale.   NASCE da una famiglia che si occupa di musica da generazioni:…

READ MORE

10 Mag LA CONFRATERNITA DELL’OLIVO E DELL’OLIO DELL’ALTO TEVERE E IL CNR INSIEME PER NUOVE CULTIVAR.

UN NUOVO OLIVO autoctono dell’Altotevere, questo tra gli altri, il progetto della Confraternita dell’Olivo e dell’Olio dell’Alta Valle del Tevere, affinchè il territorio “diventi un distretto di eccellenza nella produzione di olio, grazie alla scoperta di nuove cultivar autoctone” ha affermato il Presidente della Confraternita Sergio Bartoccioni e grazie anche “al salto di qualità tecnologico dei frantoi locali” , ha precisato Saverio Pandolfi dell’Istituto di Bioscienze e Biorisorse del Cnr di Perugia, che ha espresso anche l’aspettativa di “individuare cultivar che possano arricchire il patrimonio umbro in un comprensorio finora meno esplorato dal punto di vista scientifico”.    NELLA nuova sede della Confraternita, messa a disposizione dal Comune di Città di Castello, inaugurata nei giorni scorsi presso villa Cappelletti a Garavelle, è stata messa a dimora una nuova pianta di…

READ MORE

10 Mag E IL RISTORANTE “LE CASALINE” DI CAMPELLO SI CONFERMA UNA SOLIDA CERTEZZA.

UNA dolce brezza nei tavoli all’aperto, attorniati dal paesaggio olivato di antica perizia, oggi skyline di queste colline che regalano tranquilla consapevolezza di un territorio forte e dolce nello stesso tempo, di verde pace. Sotto il Clitunno, chè siamo a Campello!   IN QUESTO ristorante” familiare” la conferma nei piatti della tradizione, con qualche escursione nelle nuove tendenze dei kipfel di sfoglia o nei piccoli sformati di stagione, oggi zucchine. Ma le vere chicche, le gioie del pasto, rimangono le bruschette al tartufo, grattugiato sopra con evidente copiosità, la stracciata d’uovo, morbida crema profumata che non tradisce mai, i crostini umbri di patè di fegato, quello vero di scura certezza, notevole al palato la bresaola di cervo, la parmigiana di melanzane che occhieggia ai sapori mediterranei, il prosciutto stagionato ma…

READ MORE

06 Mag ASSISI CAPITALE DI “SORELLA ACQUA”: IN 13 ITINERARI LE FONTI E FONTANELLE DELLA CITTA’.

ASSISI E L’ACQUA, una storia antica. Così antica da partire da Francesco che la nomina tra le “creature” amate e degne di lode all’Altissimo, sino a segnare per sempre i cognomi di due casate: i Fiumi e i Nepi in lotta tra loro ai tempi medievali, quando le rivalità tra famiglie erano storia. Basti pensare alla tragica epopea di Romeo e Giulietta, i Capuleti e Montecchi veronesi. Solo che qui ad Assisi seppero trasformare quell’odio in musicali tenzoni, in stornelli amorosi, quello che ancora oggi celebra il Calendimaggio, la grande festa delle due Parti in cui era ed è divisa Assisi, quella “de Sopra” e quella “de Sotto”. E Assisi oggi è candidata a diventare la capitale di “sorella acqua”, in attesa del X Forum Mondiale dell’Acqua 2024, con 13…

READ MORE

04 Mag LE PIAZZE DI FRANCESCO: A PERUGIA “PAROLE DI PACE”. PADRE ENZO FORTUNATO CON BASSETTI E BOCELLI.

PER “Le piazze di Francesco”, appuntamenti per festeggiare i 100 anni della rivista San Francesco, oggi 4 maggio l’incontro è alle 15.30 in Piazza IV Novembre a Perugia. In diretta streaming su sanfrancesco.org, avrà come titolo “Parole povere: pace”. Parteciperanno, dopo i saluti del Sindaco Andrea Romizi, l’Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve Card. Gualtiero Bassetti, il musicista Andrea Bocelli, il giornalista Aldo Cazzullo, e il direttore della rivista San Francesco Padre Enzo Fortunato.   OGNI MESE i frati della Basilica di San Francesco sono in dialogo in una piazza diversa d’Italia per celebrare San Francesco e il suo passaggio. Dopo Assisi, Foligno, Alviano e Ascoli Piceno il viaggio prosegue verso Perugia, luogo in cui Francesco fu fatto prigioniero durante la guerra tra Assisi e Perugia, episodio richiamato nella Vita seconda di Tommaso da Celano (FF 584). In uno scontro cruento tra…

READ MORE

28 Apr RIAPRE AL PUBBLICO IL POZZO ETRUSCO DI PERUGIA.

DA GIOVEDI’ 29 APRILE 2021 si potrà tornare nuovamente a visitare questo suggestivo sito archeologico dal LUNEDÌ alla DOMENICA dalle ore 10.00 alle ore 13.30. Soltanto per le visite del SABATO e della DOMENICA sarà necessaria la prenotazione al numero 075 5733669 o all’e-mail: pozzoetrusco@fondazioneranieri.org   PROFONDO circa 37 metri, alimentato ancora oggi da sorgenti sotterranee, protetto da una copertura di travature in travertino imponenti e del peso di circa 160 quintali posizionate secondo l’uso etrusco senza malta o calci, il pozzo è stato scavato in un terreno di origine fluvio-lacustre detto “tassello mandorlato” costituito dalla sedimentazione di ciottoli arrotondati e argilla. Le pareti sono dei grandi blocchi squadrati originari sui quali si evidenziano i segni delle funi utilizzate per il prelievo dell’acqua, inoltre sono leggibili segni alfabetici riconducibili a…

READ MORE

26 Apr L’AGLIONE, IL GIGANTE GENTILE, E’ ENTRATO NELL’ANAGRAFE BIODIVERSITA’ DEL MIPAAF.

DOPO il suo inserimento nel repertorio delle specie vegetali da conservazione delle Regioni Toscana e Umbria, l’Aglione è stato decretato dal ministero delle Politiche Agricole come “risorsa genetica vegetale a rischio di estinzione”, e quindi iscritta all’Anagrafe nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare. “UN altro importante risultato nel percorso di valorizzazione dell’eccellenza tradizionale della Valdichiana”, afferma l’Associazione per la valorizzazione e la tutela dell’Aglione della Valdichiana, e questo adesso “spinge ad accelerare” nel percorso per l’ottenimento di una Dop o Igp. “Il percorso per una certificazione europea è già iniziato – dice Pietro Rampi, presidente della struttura promotrice della Dop/Igp – i produttori toscani e umbri si sono coalizzati in un unico soggetto per definire il disciplinare, l’areale di produzione e il dossier di candidatura.   L’AGLIONE, il…

READ MORE

22 Apr 51 ANNI DELL’EARTH DAY. LA GIORNATA PER LA SALVAGUARDIA DEL PIANETA.

UNA RICORRENZA, ogni 22 aprile, che coinvolge oltre 100 milioni di persone in 192 Paesi del mondo. Un evento diventato ormai globale con incontri online, maratone in streaming, convegni dal vivo con il tema, quest’anno, “Restore Our Earth”. Un momento riflessivo per fare bilanci e soprattutto centrare nuovi obiettivi, tutti insieme.   RISPETTO ad anni orsono è quasi sparito il famoso buco dell’ozono, diminuito lo smog in alcune grandi città, aumentato il numero delle riserve naturali e le grandi carestie sono diminuite. Però, d’altro canto, 1 milione di persone al mondo non ha ancora accesso all’acqua potabile, un bene che scarseggia sempre di più, continua il surriscaldamento globale del clima e delle acque, con persino gli oceani più caldi con relativo danno al loro ecosistema, senza contare i milioni di…

READ MORE

19 Apr ANCORA PREMI E RICONOSCIMENTI PER L’OLIO DEL FRANTOIO BATTA-PERUGIA.

TEMPO di premi importanti legati all’olio evo e di guide che ne documentano la qualità, le caratteristiche, l’azienda produttrice, il territorio. Sì perché l’olio evo parla di cultivar autoctone, di un territorio, della sua gente. E l’ulivo è un po’una “mappa” del verde che lo circonda, del sole che lo nutre, della pioggia che lo bagna, dell’orografia che lo esalta, della perizia e dell’amore del frantoiano che lo osserva ogni giorno nella sua crescita costante. Nel suo divenire olio. Il suo olio infatti è diverso per cultivar, oltre 30 in Umbria, ma anche per capacità e caparbietà nel difendere e nel migliorare quelle tecniche che guardano sempre avanti.   STRANO connubio tra realtà millenaria, l’ulivo, e il perenne divenire di scelte tecnologiche che migliorino e rispettino nello stesso tempo questa…

READ MORE

19 Apr I VINCITORI DEL CONCORSO “ORO VERDE DELL’UMBRIA” 2021- XXII EDIZIONE.

L’ITALIA nel 2020-2021 ha registrato un calo netto nella produzione di olio del 30%, fermandosi a 255 mila tonnellate.   L’UMBRIA al contrario, ha avuto un’ottima annata con 6.500 tonnellate di olio contro le 2.670 dello scorso anno. In alcune zone parliamo di un incremento del 70%. Questo notevole quantitativo di prodotto, unitamente agli obblighi imposti dalla pandemia da Covid, ha determinato un rallentamento nelle vendite, e solo la crescita del commercio online ha in parte mitigato il problema.   NON vi sono state differenze apprezzabili nel numero di imprese olearie attive: 215 il totale regionale, di cui 156 in provincia di Perugia e 59 in provincia di Terni. La produzione della provincia di Perugia rappresenta il 65%, quella della provincia di Terni il 35%, per un numero totale di…

READ MORE

14 Apr PRODOTTI E PRODUTTORI PROTAGONISTI “ALLE RADICI DEL GUSTO”: MINISERIE IN SEI PUNTATE CON I PRESIDI SLOW FOOD DELL’UMBRIA.

I PRESIDI SLOW FOOD DELL’UMBRIA appariranno in una miniserie di storie, di 5 minuti l’una, a testimoniare gli antichi saperi e sapori della nostra regione da tutelare, insieme all’ingrediente dell’accoglienza tipico dell’ospitalità umbra.  “Alle Radici del Gusto” sarà il titolo che parlerà di sei, dei dieci Presidi umbri, con i prodotti e produttori protagonisti: la Fagiolina del lago Trasimeno, la Roveja di Civita di Cascia, la Fava Cottora dell’Amerino,  il Sedano Nero di Trevi, il Mazzafegato e il Vinsanto Affumicato, entrambi dell’Alta Valle del Tevere.   LA MINISERIE è stata prodotta dalla Regione Umbria con il servizio “ Sviluppo rurale e programmazione attività agricole , garanzie delle produzioni  e controlli”.  Ed è inserita nel palinsesto di Terra Madre- Salone del Gusto, importante manifestazione dedicata al “cibo buono, pulito e giusto”….

READ MORE

13 Apr PREMIO NAZIONALE “ERCOLE OLIVARIO” 2021-XXIX EDIZIONE.

IN ATTESA di scoprire chi si aggiudicherà la vittoria dell’Ercole Olivario 2021, a partire da lunedì 19 aprile, attraverso i canali social del premio (https://www.facebook.com/premioercoleolivario/, https://www.instagram.com/ercoleolivario) verranno svelate, ogni giorno, le aziende che hanno superato le selezioni, all’interno di una sessione di assaggio regionale.   UN VIAGGIO VIRTUALE nei comuni ad alta vocazione olivicola d’Italia, con sosta dove ha sede l’azienda #FinalistaErcoleOlivario2021, che ha ricevuto un punteggio pari o superiore a 70/100 alle selezioni regionali per le categorie DOP/IGP ed EXTRA VERGINE. I migliori oli extravergini d’Italia, vincitori della 29esima edizione dell’Ercole Olivario saranno decretati dalla giuria nazionale del concorso che, capitanata dal capo panel pugliese Alfredo Marasciulo, si riunirà, in  Umbria, per le sessioni di assaggio degli oli finalisti dal 3 all’8 maggio.   I PREMI DI QUESTA XXIX°…

READ MORE

13 Apr XXII EDIZIONE DEL CONCORSO “ORO VERDE DELL’UMBRIA” PREMIAZIONE VENERDI’ 16 APRILE 2021. CAMERA DI COMMERCIO DELL’UMBRIA.

UOMINI E ULIVI, TERRA E TERRITORIO ancora una volta protagonisti della storia dell’Oro Verde dell’Umbria, il Concorso che premia i migliori oli di oliva umbri. Giunto alla sua ventiduesima edizione, vuole oggi diventare anche simbolo di speranza di prossima uscita dalla pandemia Hanno partecipato a questa edizione 39 oli dell’Umbria, 24 Dop e 15 Extravergini   IL CONCORSO prevede esami organolettici e analisi sensoriali, affidati a una giuria regionale composta da 16 assaggiatori esperti di olio di oliva, guidati dal capo panel Giulio Scatolini, che si sono riuniti oggi 13 aprile 2021 per selezionare i campioni di olio anonimizzati da un pubblico ufficiale.   I CONCORSI Ercole Olivario e Oro Verde dell’Umbria, iniziative del sistema camerale, hanno sicuramente contribuito a quel rinnovamento del settore che è stato chiamato ‘Rinascimento’ dell’olio…

READ MORE

06 Apr 6 APRILE: E’ IL CARBONARA DAY!

E’ IL   #Carbonaraday all’insegna della tradizione e della sperimentazione. Ha fatto discutere la recente ricetta della carbonara con pomodoro e bacon lanciata dal New York Times, la smoky tomato carbonara e da molti criticata. Per gli italiani se c’è il pomodoro non si può chiamare carbonara. Poiché noi, vivaddio, abbiamo anche la amatriciana, se proprio vogliamo un piatto rosso!   SARA’ UNA “spaghettata diffusa” via social dedicata ad una delle ricette di pasta più amate e condivise, appuntamento imperdibile per cuochi e appassionati che desiderano condividere opinioni a proposito di questo piatto e, più in generale, sul rapporto tra tradizione e innovazione.    ORIGINI INCERTE: nel 1930 Ada Boni, famosa gastronoma, censì una sorta di “inventario” delle ricette culinarie della tradizione romana e in esso  manca la carbonara. Questa ricetta…

READ MORE

06 Apr LA CIARAMICOLA: 600 ANNI PORTATI BENISSIMO!

LA CIARAMICOLA ha almeno seicento anni, e se li porta benissimo. E’il dolce pasquale perugino per eccellenza caratterizzato da colori che celebrano la città umbra, ossia il rosso e il bianco. Indubbiamente in origine era un dolce della festa e di ceti abbienti, vista la ricchezza degli ingredienti, i costosissimi zucchero e alchermes. Un dolce dalla storia secolare, che era già presente a Perugia e nei borghi vicini nel XV secolo: in un testo di cucina umbro del tardo Medioevo si racconta che il Camerlengo – l’amministratore dei beni della città – di Gubbio stanziò del denaro per offrire ai cittadini una specialità chiamata Ciaramigola, in occasione della festa di Sant’Ubaldo del 15 maggio.   QUESTA CIAMBELLA pasquale alcuni affermano che deriverebbe il suo nome da Ciaramella, risalente al XIII…

READ MORE

03 Apr PASQUA 2021.

QUELLO strano tepore. E il canto degli uccelli, più intenso, ora che è giorno più giorno. Una sensazione “calda” più forte della pandemia che ancora viviamo. Che modifica le nostre uscite, i gesti, i pensieri, le vite strette, costrette. Ma i fiori sbocciano, gli steli dritti al vento, i colori nitidi delle corolle, e si rivelano le siepi, il fogliame, le radici nuove e i frutti che verranno. E quest’aria amica della sera, così avvolgente. Ogni anno l’inverno finisce così, all’improvviso, e anche qui in città porta una luce nuova, uno strano luccichio. E il profumo del verde, che sentiamo malgrado la mascherina.  Perché siamo anche noi Natura che ha voglia di rinascere, di sopravvivere, anche se ancora una volta, quest’anno, non saremo né tersi né nitidi né splendenti. Ma…

READ MORE

24 Mar E’IL DANTEDI’: MARATONA DI PILLOLE DANTESCHE ONLINE. ASSESSORATO ALLA CULTURA-COMUNE DI PERUGIA.

UNA MARATONA dantesca, per tutta la giornata di giovedì 25 marzo, farà da guida a un viaggio virtuale alla scoperta delle innumerevoli sfaccettature della vita e della poetica di Dante Alighieri, attraverso concerti, conferenze e mostre. Una data scelta a sette secoli dalla scomparsa del Sommo poeta per rendergli omaggio nel giorno in cui fece iniziare il viaggio della Divina Commedia. Le iniziative, promosse dall’Assessorato alla Cultura e patrocinate dalla Società Dante Alighieri e da CariPerugiaArte, non si concluderanno con il Dantedì, ma saranno realizzati altri eventi. Perugia continuerà a celebrare Dante e il suo genio. QUESTO IL PROGRAMMA:    ore 13.30 Presentazione della giornata da parte dell’Assessore Leonardo Varasano e a seguire (ore 13.45) l’omaggio a Dante realizzato lo scorso dicembre presso la terrazza di Palazzo Baldeschi e organizzato dal…

READ MORE

22 Mar OLEOTURISMO E ULIVI DELA RINASCITA: STRADA DELL’OLIO EVO DOP MBRIA.

PIANTATI IERI GLI “ULIVI DELLA RINASCITA”. Nei comuni di Assisi, Bevagna, Campello sul Clitunno, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Massa Martana, Spoleto, Spello e Trevi è stato piantato un ulivo come simbolo di rinascita e speranza, e per evidenziare il legame del territorio umbro con la coltura dell’ulivo. Accanto agli olivi piantati è stata apposta una targa ricordo, con una poesia o un frammento di poema a tema ulivo, che accompagneranno la crescita della pianta. I testi sono stati selezionati da Costanza Ferrini, artista di origini umbre e fondatrice dell’associazione culturale internazionale “All’ombra del Mediterraneo”. Ieri infatti era anche la Giornata internazionale della poesia proclamata dall’Unesco nel 1999.   L’UMBRIA è terra vocata per eccellenza all’oleoturismo e presenta ben 5 sottozone di coltivazione di varietà autoctone che differenziano la…

READ MORE

19 Mar SAN GIUSEPPE E LE FRITTELLE DI RISO PERUGINE.

CAPITOLO V: PER FAR OGNI FRICTELLA, scrive Maestro Martino da Como, famoso cuoco italiano del Quattrocento, dedicando al fritto e alle frittelle un intero capitolo del suo ricettario (Libro de arte coquinaria) e spiegando come procedere per farne di fiore di sambuco, di bianco d’uovo con fior di farina e cacio fresco, di latte quagliato ovvero giuncata, di salvia, di mele, di erbe amare, di mandorle. E troviamo la raccomandazione per i giorni di magro e quindi anche di Quaresima: “si fusse in tempo quadragesimale, le poi frigere in olio, et non gli mettere grasso né ova”, e quella di servirle sempre calde: “et farale frigere overo in bono olio, et calde le manda in taula”. E sfogliando il testo troviamo quelle di riso, con l’incipt: fa’ cocere il riso molto…

READ MORE

17 Mar GLOBAL GREENING 2021: ANCHE IL POZZO DI SAN PATRIZIO A ORVIETO DIVENTA VERDE NEL GIORNO DELLA FESTA DEL SANTO.

E’ A ORVIETO, questa meraviglia, che prende il nome dalla leggenda di san Patrizio, patrono d’Irlanda festeggiato il 17 marzo. Seconda attrazione cittadina dopo il Duomo, è un capolavoro di ingegneria idraulica, realizzato nel XVI secolo per garantire acqua alla città in ogni momento dell’anno, anche in caso di calamità o di prolungato assedio.   “QUOD natura munimento inviderat industria adiecit” (“ciò che non aveva dato la natura, procurò l’industria”) come celebra la scritta all’ingresso del pozzo riferita all’ingegno umano come abile mezzo in grado di sopperire le carenze della natura. A sezione circolare, profondo circa sessanta metri, presenta una doppia scala a spirale composta da 248 gradini ciascuna, ed è illuminato da 72 finestroni. La famosa scala inventata da Antonio da Sangallo il Giovane consentiva agli animali da soma…

READ MORE

15 Mar 14 MARZO: GIORNATA NAZIONALE DEL PESAGGIO.

UNA MENZIONE SPECIALE per il borgo di Rasiglia. “Rasiglia: l’anima di un borgo tra natura e comunità” ha ricevuto una menzione per il “Premio nazionale del Paesaggio”. L’associazione “Rasiglia e le sue sorgenti”, dal 2007 ad oggi, ha sviluppato un progetto di salvaguardia, recupero e valorizzazione del borgo dal punto di vista culturale, paesaggistico, architettonico e urbanistico che ha visto coinvolta l’intera comunità. Si è così formato progressivamente un tessuto sociale consapevole – è detto ancora in una nota del Ministero – capace di orientarsi verso nuovi orizzonti di sviluppo sostenibile, valorizzando l’identità del territorio.   E ANCORA IL PROGETTO NAZIONALE WETREE, che partirà da Torino, Milano, Perugia e Palermo, si propone di promuovere “attraverso l’impegno femminile una nuova cultura e una rinnovata sensibilità verso l’ambiente, il verde e il…

READ MORE

14 Mar UMBRIAENSEMBLE: DOMENICA 13 MARZO 2011/SABATO 13 MARZO 2021 DIECI ANNI DI GRANDE MUSICA.

RACCONTARE la musica. Le passioni, i sentimenti, le storie dei protagonisti dietro quel pezzo creato. I retroscena delle composizioni che hanno fatto la storia della Musica. Tutto questo, insieme ai cinquecento concerti effettuati in Italia e in giro per il mondo con repertori e proposte originali, è stato ed è ancora oggi a dieci anni di distanza UmbriaEnsemble. Accompagnandoci sempre anche in questo lunghissimo anno di pandemia, regalandoci note, melodie rasserenatrici che potessero attraversare il silenzio assordante delle strade vuote, delle città fantasma, della paura che diventa panico collettivo. Perché la Musica oltrepassa le barriere del tempo e dello spazio, della lingua e della cultura, penetra l’animo umano e lenisce la sofferenza. La Musica accomuna nella speranza quando ad accomunare un popolo è la disperazione di un morbo, un flagello….

READ MORE

12 Mar ERCOLE OLIVARIO 2021. SECONDO APPROFONDIMENTO: SFIDE E OPPORTUNITA’ PER LE IMPRESE OLIVICOLE NELL’AMBITO DEL RECOVERY PLAN.

SONO 255 le etichette iscritte alla XXIX° edizione del prestigioso Concorso nazionale Ercole Olivario dedicato alle eccellenze olearie italiane, che si contenderanno i titoli messi in palio per il 2021. Alle aziende partecipanti sono riservati una serie di incontri di approfondimento e formativi sul tema Olio. Il primo appuntamento è stato tenuto dal direttore dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, Antonio Balenzano che ha approfondito la tematica del turismo con l’intervento: “La Legge sul Turismo dell’Olio: prospettive ed opportunità” alla luce di un crescente interesse, dimostrato anche dal successo dei tanti eventi tematici sul territorio nazionale. I frantoi non sono più soltanto luoghi di produzione, ma si stanno trasformando in luoghi multifunzionali, di accoglienza, aperti spesso durante tutto l’anno, con proposte che vanno dalla visione della molitura delle olive, alla raccolta, alle…

READ MORE

01 Mar 1 MARZO: LA TRASLAZIONE DEL SANTO ERCOLANO.

QUI, proprio davanti alla Porta Marzia, cadde la testa del vescovo di Perugia Ercolano, per ordine di Totila re dei Goti, ucciso per la sua strenua resistenza all’assedio, e il corpo del Santo riposa nel prezioso sarcofago romano che funge da altare nel Tempio a Lui dedicato.   PER IL NOSTRO ERCOLANO, il patrono di Perugia “defensor civitatis”, serviva al momento del restauro della chiesa a lui dedicata, e siamo nel 1609, un sarcofago che fungesse anche da altare per le celebrazioni eucaristiche e dal chiaro simbolismo di “difesa” e salvaguardia della città. Ritrovato casualmente presso la chiesa di Sant’Orfeto e in condizioni critiche, fu restaurato e utilizzato per la traslazione delle spoglie avvenuta con processione solenne voluta dal vescovo Napoleone Comitoli. Il frontale è bellissimo mentre la parte retro, lasciata grezza,…

READ MORE

14 Feb SAN VALENTINO: PERCHE’ PROPRIO IL CUORE.

MA PERCHE ’proprio il cuore, se in realtà è il cervello a immagazzinare quell’emozione, la prima scintilla dell’innamoramento, il momento magico dell’apnea della seduzione. Perché il cuore è sempre stato considerato la sede del sentimento, il bersaglio delle frecce di Cupido? Perché al cuore si è rivolta da sempre la letteratura, la poesia d’amore se in realtà è il cervello a mantenere ben saldo il ricordo del primo bacio?   PERCHE’ il cuore lo sentiamo, ne percepiamo i battiti, le palpitazioni, la tachicardia dell’innamoramento, la velocità che regala la mancanza di respiro di quell’emozione legata alla prima volta. Il contatto, la pelle, l’odore, le aritmie tolgono e aggiungono termini nuovi al nostro dizionario, lo scombinano, lo sciolgono e lo librano su in alto in quello “stato di grazia” che esiste…

READ MORE

11 Feb AGLIONE: L’AGLIO DEGLI INNAMORATI.

L’AGLIONE, IL GIGANTE GENTILE. L’ “Allium ampeloprasum L. var. holmense Mill.“(elephant garlic, big tex garlic o tahiti garlic), ha un bulbo molto più grosso rispetto all’aglio comune e un aroma molto più delicato. Questo ortaggio è considerato una cultigen (pianta coltivata non conosciuta in forma selvatica, ma originata dalla coltivazione) e qualcuno attribuisce agli Etruschi la prima coltivazione di una bulbacea spontanea simile all’aglione, il porrancio o porrandello, una modificazione genetica del porro selvatico. Probabilmente la varietà “holmense”, e la varietà “porrum”, il porro, derivano da una mutazione spontanea del porrancio come dimostrato dalle indagini biomolecolari genomiche (Brewster, 1994; Engeland 1991; Rabinowitch e Brewster, 1989; Stephens, 2003).   IL NOME allium deriverebbe dai termini usati da celti e dai persiani per indicare i bulbi eduli oppure, altra ipotesi, dalla parola…

READ MORE

01 Feb I GIORNI DELLA MERLA E LE SUE STORIE…

I GIORNI DELLA MERLA, secondo le numerose tradizioni popolari, sono gli ultimi tre giorni del mese di gennaio, il 29, il 30 e il 31, e sono anche i giorni più freddi dell’anno, anche se in queste giornate le temperature sono più alte rispetto alla media del mese di gennaio. E, si dice, che se i giorni della merla sono freddi in primavera ci sarà bel tempo, mentre se sono caldi, la primavera tarderà ad arrivare.   TANTE le storie, più o meno favolistiche, sull’origine di questa espressione. SEBASTIANO PAULI ne Modi di dire toscani ricercati nella loro origine (la prima edizione del 1740) cita due possibili spiegazioni, riguardanti ambedue le acque del Po che gelavano in queste giornate: la prima si riferisce a un grande cannone, chiamato la Merla,…

READ MORE

28 Gen PERUGIA E SAN COSTANZO 2021: LA FESTA NEL CUORE.

QUEST’ANNO la festa del 29 gennaio per celebrare San Costanzo, il patrono più amato dai perugini, rimarrà solo nel cuore. Niente Luminaria, la storica processione dei Lumi della vigilia, niente degustazione del torcolo offerto dal Comune e dai forni cittadini a tutta la cittadinanza lungo Corso Vannucci, niente grande Fiera lungo Corso Cavour. Rimarranno le liturgie religiose, in Cattedrale e nella Chiesa a Lui dedicata, ma contingentate, e un bel gesto di affetto verso la Caritas diocesana e il personale sanitario dell’ospedale cittadino, il Santa Maria della Misericordia, con l’offerta dei torcoli da parte di tutta la città: un modo per dire grazie a chi è impegnato ogni giorno nella lotta giornaliera contro il Covid.   RIMARRA’ sulla tavola il torcolo da intingere in un bel bicchiere di vino rosso…

READ MORE

21 Gen CARNEVALE: CARNEM LEVARE O CARNEM LEVAMEN O CARRUS NAVALIS…

E’ CARNE(M) LEVARE, cioè il “sollevare dall’uso della carne, riferito in origine al banchetto d’addio alla carne che si celebrava la sera innanzi il mercoledì delle Ceneri” (Migliorini-Duro), oppure “carne levamen” cioè il sollievo della carne? O invece, ma per una minoritaria opinione, “carmen levare”, cioè l’intonare canti di gioia per essersi liberati dalla schiavitù lavorativa invernale (ma sappiamo che più di canti di gioia storicamente erano grida acute e sberleffi). O ancora forse era il “carrus navalis” dell’esotismo orientale originario della Caldea di 3.000 anni fa, poi trasfuso nelle saghe medioevali del Nord-Est sassone? Il carrus navalis, la nave su ruote, usanza  pagana e occasionalmente sopravvissuta fino al XVIII secolo tra i festeggiamenti del periodo, spiegherebbe l’origine del corteo carnevalesco, una processione come rito di rigenerazione.  Non è quindi…

READ MORE