Gemellaggio di Gusto ®

02 Mar GARDEN CLUB PERUGIA. LE MIE ERBE TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE: MARCO SARANDREA.

LIQUORI dal profumo di erbe salutari e dal sapore intrigante di una lavorazione artigianale: la famosa Sambuca, nata nella Certosa di Trisulti e gli altrettanto famosi Amaro San Marco e Vecchio Amaro Ciociaria, l’Absinthium, la Grappa Alchemica, il  Ratafià, con la sua affascinate storia di liquore nato a siglare oralmente una promessa di matrimonio-ut rata fiat-, la  Genziana e l’Elisir di Carciofo, la Menta , la Liquirizia, il  Finocchietto e la Mentuccia, il Fragolino, l’Arancino, il  Limoncello  e tanti altri liquori di frutta. E persino una  curiosità: il Liquore Niente, cioè un puro e semplice mix di infusi di erbe tratti dallo storico ricettario. Ma anche amari e tonici di fitoderivati farmaceutici ed erboristici.   DIRETTAMENTE DAI MONTI ERNICI, dall’orto del Centauro Chirone, maestro di  Esculapio,  dove prosperano miracolose specie…

READ MORE

13 Feb LA DOLCE AGOGIA DEL FRANTOIO GIOVANNI BATTA E’ DIVENTATA PRESIDIO SLOW FOOD!

OLIO COME ESPRESSIONE AUTENTICA DI UN TERRITORIO. E la cultivar Dolce Agogia, autoctona dell’Umbria,  rispecchia fedelmente  i profili collinari di Perugia e del lago Trasimeno con il suo fruttato medio e un piccante medio-leggero. E la Dolce Agogia dell’olio extravergine biologico del Frantoio Batta di Perugia è diventata Presidio Slow Food. Un riconoscimento importante che tutela e protegge” le piccole produzioni di qualità da salvaguardare, realizzate secondo pratiche tradizionali.” e dona agli ulivi di questa antica cultivar, circa 258 piante, un indubbio  prestigio, oltre a una  grande gratificazione a Giovanni Batta per il lavoro svolto con dedizione e passione in questi 14 ettari di uliveti, nella verde zona di San Girolamo di Perugia, dove si coltivano Dolce Agogia, Frantoio e Leccino.   L’OLIO E’ SLOW. Che sia un “affare lento”…

READ MORE

30 Gen ACQUA, UN “DONO DI NATURA” PER L’UMBRIA.

INODORE, incolore, insapore, pura liquidità senza forma, si dice. Mai così tanti aggettivi invece a descriverne forma, colore, sapore: azzurra, chiara, cristallina, di un profondo blu o verde intenso, limpida e zampillante o torbida e ferma, pesante o leggera, liscia o gassata, fresca o calda, dolce, salmastra. Se solida la chiamiamo ghiaccio, se vaporosa, vapore acqueo, persino superionica, e meteorica, sotterranea, superficiale. Esiste in così tante forme in natura da non essere paragonabile o confrontabile con quelle di altro materiale. Come fiume, mare, pioggia, neve, ghiaccio, nebbia, l’acqua è espressione della creazione infinita che nel suo incessante mutare rimane sempre sè stessa. Acqua, genere femminile, genitrice di vita espressa attraverso gli attributi di accoglienza e ricettività. Flessibile, si muove secondo le impressioni che riceve e prende la forma che la…

READ MORE

29 Gen COSTANZO, IL NOSTRO SANTO CASERECCIO.

SARA’STATO COSI’, torcolo e vinsanto. Oppure il vino rosso di casa ad accompagnare questo pane speciale quel giorno. E una prece, una raccomandazione a Costanzo mentre si impastava a lungo questo torcolo, e si impastava e rimpastava ad ogni ingrediente aggiunto ad accrescere una lievitazione naturale, e a creare inconsapevolmente un dolce popolare e un santo popolare, un dolce casereccio e un santo casereccio. Legna bruciata nei camini e il suo profumo tra i vicoli gelati. E profumo d’anice intenso, ovunque. Tanta neve a Perugia per san Costanzo raccontano i nostri vecchi più vecchi, tanta neve lungo la via Sacra da percorrere a piedi per raggiungere la chiesetta del santo, nell’Areola fuori le Mura, nel Pomerio. Un santo molto amato e un dolce manufatto, torcolo dalla forma conosciuta di stampi…

READ MORE

25 Gen TEATRO MORLACCHI- PERUGIA. PREZIOSI E’ VAN GOGH CON L’OSSESSIONE DEL BIANCO.

L’OSSESSIONE DEL BIANCO. Per un pittore una  tela bianca. O una parete assurdamente bianca, un vuoto  da colmare con quadri appesi “ vorrei qualche dipinto di Degas o Gauguin e  chiedi a ognuno…senti se vogliono un quadro mio. Ma no, non li potrei  appendere qui, sarebbe come rinchiudere anche loro…qui dentro ” esordisce Preziosi- Van Gogh, rivolgendosi al fratello Theo, immagine cara, protagonista di un fitto epistolario con il pittore sono alla morte, ma qui fantasma del delirio. E il qui dentro è la stanza perfettamente bianca  e asettica del manicomio di Saint Paul che accolse Vincent in uno dei suoi deliri. E lo smarrimento, il senso di vuoto dell’ “odore assordante del bianco” dove i cinque sensi sono annullati da quel biancore che non ha colore,  non  ha  odore,…

READ MORE

24 Gen LA MARILYN DI WARHOL IN GIPSOTECA, MA SOLO PER DUE ORE.

DUE ORE CON LA MARILYN DI WARHOL. Davanti a lei qui in Gipsoteca, a Perugia. Tra bianchi gessi di capolavori di bellezza classica. Lei all’improvviso, coloratissima icona del  desiderio, appare messaggio commerciale al pari dei prodotti alimentari, come le lattine di Campbell’s Soup o le bottiglie di Coca Cola, la replicazione di un’immagine conosciuta, un  sex symbol da “consumare”, con una plateale accentuazione dei tratti femminili: il trucco pesante, le labbra sottolineate dall’eccessivo rossetto e contratte in un sorriso eternamente giovane.  Una bellezza stereotipata e “confezionata” come una perfetta operazione pubblicitaria.   LA POP ART e l’uso di un colore sintetico, acido, squillante, saturo, piatto e compatto, che crea effetti bidimensionali, un groviglio colorato affascinante, quasi sullo stile del cartone animato, nasce  interpretando la nuova società dei consumi  che tradiva…

READ MORE

21 Gen ACCADEMIA ITALIANA DELLA CUCINA- DELEGAZIONE DI PERUGIA: I 20 ANNI DEL DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEL TORCOLO DI SAN COSTANZO

IN UN TORCOLO, una ciambella, fede, storia, cultura, identità e…gusto. E la dedica  a un Santo affettuosamente ricordato. Così la Delegazione di Perugia dell’Accademia Italiana della Cucina, guidata dal Delegato Massimo Moscatelli,  ha voluto ricordare quel  gennaio  1999,  quando, grazie all’intuizione dell’allora Delegato Luigi Barsanti, furono codificati  con atto notarile siglato  dal notaio Giuseppe Brunelli, le caratteristiche e gli ingredienti del  torcolo, “dopo accurate indagini di natura storico-religiosa, sociale, mercantile e folkloristiche- si legge nella stipula-  che viene preparato e consumato a Perugia ininterrottamente in occasione della festività del Santo Vescovo Patrono Costanzo sin dal 1595”.   OVVIAMENTE ciambella molto più antica, in origine un pane con ingredienti di serendipità dove il credo cristiano si univa a credenze pagane, a riti e miti di un tempo che volevano questi pani…

READ MORE

31 Dic IL PRESEPE DI GHIACCIO DI MASSA MARTANA.

IL FAMOSO  “Presepe di ghiaccio” di ben 15 mq.  quest’anno ha come protagonista Papa Giovanni. Accanto agli attori della natività il Papa buono, illuminato da bagliori surreali, sembra offrire un nuovo e importante messaggio di Pace. Presepe ispirato alla  storica copertina della “Domenica del Corriere” del 1 gen. 1967 nella quale era raffigurato Papa San Giovanni XXIII in adorazione davanti alla Sacra Famiglia. E accanto, tra le vie del borgo, sono oltre sessanta  i presepi  in mostra, di cui oltre quaranta realizzati in ceramica da maestri ceramisti provenienti da 15 “Città della Ceramica”, ognuna fiera della storia, bellezza e originalità delle proprie opere esposte.   PRESEPI D’ITALIA, Mostra Nazionale del Presepe Artistico di Massa Martana, per il 17° anno consecutivo espone capolavori sulla Natività anche in legno, gesso, cartapesta, e…

READ MORE

31 Dic LE PINOCCATE PERUGINE: UN NATALE DI ZUCCHERO E PINOLI.

DI PREZIOSO zucchero e ancor più preziosi semi, i pinoli, ritenuti afrodisiaci per forma e dolcezza della lattescenza, le pinoccate, dalla simbologia beneaugurante e dal colore virginale, erano presenti durante gli antichi sponsali nobiliari. E la forma a losanga ne rivela la natura di “dolce da lancio”, golosità che venivano realmente lanciate in occasione delle grandi feste e nei “tornei d’arme” di epoche lontane. Le nostre pinoccate indicano, nel nome, la natura dell’ingrediente base –il pinolo-un tempo chiamato anche pinocco (lo troviamo così citato in Domenico di Giovanni Burchiello e persino in Gabriele D’Annunzio), da non confondere, a Perugia, con le pinolate, deliziosi “amaretti” cosparsi di pinoli. Del resto il Pinus pinea, pianta affascinante per l’irresistibile acre odore della resina, quell’inimitabile profumo degli aghi sparsi sulla terra bagnata e grandemente…

READ MORE

17 Dic GARDEN CLUB-PERUGIA: AUGURI DI NATALE CON IL CONCERTO DEL PROGETTO “OMAGGIO ALL’UMBRIA”

UN CONCERTO del “Progetto Omaggio all’Umbria “ di Laura Musella dove la bellezza dei luoghi  si unisce alla spiritualità che nasce dalla melodia, è il bellissimo regalo del tradizionale scambio di auguri di Natale del Garden Club di Perugia. Nelle sale splendidamente addobbate a festa della Residenza d’Epoca “Alla Posta dei Donini”, le melodie di Offenbach, Rossini, Bizet, Puccini, Lehar, ma anche di Giraud- Dreiac, di Velazquez, Delibes, Kander e persino alcuni Christmas Carols, i più famosi, hanno entusiasmato un foltissimo pubblico di personalità, di socie e loro ospiti.   EUTERPAE ENSEMBLE MUSICALE, “ Tre donne intorno al cor mi son venute…” , Rachele Raggiotti, Tullia Mancinelli, Francesca Bruni, con Sabina Belei  al pianoforte, hanno magistralmente interpretato le opere e le operette degli autori più noti e al cuore più…

READ MORE

16 Dic ALBERI D’AUTORE AD ASSISI: IL SESTO ANNO DI UNA MOSTRA DI BELLEZZA E AMORE:

IL RICAMO è  “l’arte dell’infinito” e l’Accademia Punto Assisi insegna le sue infinite possibilità. Oltre la tradizione, oltre la storia e  persino oltre la creatività, a raggiungere una bellezza della forma, ma anche una serenità interiore. Questo insegna  la mostra “Alberi d’Autore”, per il  sesto anno organizzata ad Assisi, all’interno degli spazi espositivi dell’Ex Pinacoteca, per vivere insieme una atmosfera natalizia diversa e molto più partecipata. Se poi  questi alberi sono legati da un filo d’amore, il messaggio  diventa universale. Perché la  mostra,  e il ricavato dei biglietti della lotteria abbinati ad ogni albero,  è dedicata alla “Associazione  Punto Rosa Onlus”, che segue e unisce insieme le donne operate al seno, ricche di geniale inventiva.  Basta osservare il loro nuovissimo calendario 2019!   L A MOSTRA ALBERI D’AUTORE, organizzata da…

READ MORE

02 Dic IL GARDEN CLUB-PERUGIA CON I SUOI FIORI IN GIPSOTECA

DIALOGARE  in Gipsoteca con antichi gessi bianco astrale e colori densi di corposità materica di opere d’Arte contemporanea dalla sapienza dell’artista Alfonso Frattegiani Bianchi. E fiori in composizioni, dalle maestre della Scuola SIAF, che incollano le due realtà ad un unicum. Così il verde acido- violetto- indaco- delle opere in  parete e dei fiori, sembra richiamare l’Arringatore in bronzo prodotto, accostato per tonalità in fondo proprie. Realtà monocrome, ma in realtà vive di riflessi di pietra serena, la stessa usata dal Brunelleschi. E i rossi a raccontare la Colonna Antonina  in porfido rosso egiziano, e gli ovali che riproducono nella forma il volto stupendo degli sposi Etruschi gentilmente abbracciati sopra il loro simulacro.   E L’ORGIA DEL BIANCO e delle vicine contrapposizioni ha la forza dei simboli: purezza, immortalità come…

READ MORE

30 Nov I SETTANTA ANNI DI ATTIVITA’ DELLA SARTORIA LEMMI DI PERUGIA.

FESTEGGIARE alla grande i settanta anni di un atelier perugino della moda e farlo con gioia ricordando il suo fondatore Augusto Lemmi scomparso da poco tempo, insieme ai due figli che continuano questa importante realtà sartoriale e di moda, Antonella e Vittorio.   UN ESTETA ERA Augusto Lemmi, che amava il bello in tutte le sue forme e soprattutto l’arte, tanto da circondarsi in casa e in negozio di opere di artisti umbri e nazionali , e così tanto da far ricorso, alcune volte, a un baratto tra complici: un quadro per un abito. Un’opera d’arte su tela per una tela abilmente tagliata e lavorata su misura. Che cadesse perfettamente, che nascondesse, minimizzandoli, i difetti posturali di ognuno di noi e che raccontasse il mondo personale di chi lo indossava,…

READ MORE

15 Nov IL GELATO COME FUNCTIONAL FOOD: I MAESTRI DELLA GELATERIA ITALIANA. UNIVERSITA’ DEI SAPORI- PERUGIA.

MA IL GELATO è un alimento a parte. Nell’immaginario collettivo è da sempre legato alla piacevolezza e alla trasgressione.  A qualcosa che si scioglie in bocca donando una sensazione libidinosa.  In realtà oggi si studia e si gusta il gelato come alimento completo e sempre più legato alla salubrità, un  functional food, ed è quello che sta facendo da tempo l’Associazione “Maestri della Gelateria Italiana”. E oggi il tema, in questo incontro qui nella sede della Scuola Italiana di Gelateria dell’Università dei Sapori di Perugia,  sarà il miele e il suo utilizzo nel gelato, a ridurre di almeno il 20% la  componente degli zuccheri totali.   PROFUMI, SAPORI, COLORI e alimenti antichissimi in nuovissime preparazioni. Ognuna a raccontare il proprio territorio e a compore così un puzzle italiano straordinario. A…

READ MORE

12 Nov GARDEN CLUB-PERUGIA: LA CASTAGNA A TUTTO TONDO.

UN INCONTRO sulla castagna e sull’albero che da sempre produce questo frutto considerato nella storia  il “pane dei poveri”. Pianta straordinaria  per grandezza, alcuni esemplari potevano raggiungere i trenta metri di altezza e il tronco addirittura i sei metri di diametro, pianta eliofila, ama il sole e la luce di cui ha molto bisogno per crescere. Pianta robusta, ama gli spazi liberi, vuole un  terreno molto ricco, non argilloso, e non ama i  ristagni  d’acqua. Castagne e marroni sono subito identificabili, diversi per colore e forma e un Decreto Regio del 1939  ne sancisce la diversità. Se in un riccio di castagne si possono trovare due o tre e fino a sette frutti, in uno di marroni ce ne sono al massimo uno o due, quindi la loro dimensione è…

READ MORE

04 Nov IL 2 NOVEMBRE E UNA TAVOLA DA CONDIVIDERE: DA GIANNI E GIULIANA BATTA.

FAVE E CECI, NOCI E CASTAGNE, una minestra da condividere. E magari una zuppa con la fetta di pane irrorata di olio nuovo. Rifiutare il tempo che tutto livella e contrapporre ad esso il tempo delle stagioni, dei frutti della terra, quello ciclico che ritorna e conforta. Il tempo della vita-morte che è quello della Natura, quello dei campi. E il 2 novembre sembra proprio essere la data che prepara al lungo letargo invernale, la morte apparente della natura in attesa della rinascita primaverile.   MA ANCHE ALTERNANZA COME RECIPROCITA’,  il reciproco dare e ricevere, il ricambiare. Così la minestra di fave o ceci, racconta la storia antica, era usanza donarla ai poveri proprio il 2 novembre, e indicava quella questua  che ancora oggi avviene in molte località italiane in…

READ MORE

30 Ott 25 VOLTE CIOCCOLATO: 25° DI EUROCHOLATE…E UN”BOTTONE DI CIOCCOLATO” PER EUROCHOCOLATE 2019

E NON POTEVA , Eugenio Guarducci, non scegliere la “ loggia dei lanari” di Piazza Matteotti, dove un tempo si cardava e vendeva la lana, per presentare il claim di Eurochocolate 2019: un bel bottone (munito di ago  e filo giganti),  per cucire rapporti nuovi con Perugia e le sue periferie, con il mondo della scuola, con  le associazioni di categoria. Il bottone, oggetto antico nato per unire  i lembi di un  tessuto, sarà di cioccolato ovviamente  e maxi bottoni appariranno in alcuni luoghi simbolo cittadini, così  da preparare la città all’edizione 2019, prevista dal 18 al 27 ottobre.   CHIUSA LA PARENTESI D’ARGENTO 2018, durata nove giorni, in cui  Eurochocolate ha sparso e profuso cioccolato lungo le vie perugine. E ha festeggiato alla grande questo importante compleanno con una…

READ MORE

29 Ott “FRANTOI APERTI” 2018.

FRANTOI APERTI, 1-25 novembre 2018,  nasce 21 anni fa per valorizzare l’olio extravergine di oliva DOP Umbria nel suo territorio e nel momento della frangitura, proprio quando il colore dell’olio umbro si mescola a quello delle sue colline, a quel tanto verde che parla della nostra regione.   E NASCE anche per creare un turismo dell’olio, un andare lento per i “luoghi dell’olio”, nei piccoli borghi, nelle nostre città di cultura antichissima, nelle piazze, i vicoli, gli uliveti e le aziende agricole per assistere al miracolo del fare olio e a quello del primo emozionante assaggio d’olio nuovo. Cosparso su quella fetta di pane “sciapo” appena  tostato che lo accoglie benevolmente acquistando all’istante il suo aroma e il sapore che più si sprigiona da quel caldo abbraccio. La bruschetta. E…

READ MORE

25 Ott GARDEN CLUB PERUGIA: I VINCITORI DEL 4° CONCORSO NAZIONALE ARTE FOTOGRAFICA”I GIORNI DELLE ROSE 2018″.

REMEMBERING “I giorni delle  rose”, 8-9-10 giugno 2018, evento giunto alla sesta edizione  a Villa Fidelia di Spello e appuntamento ormai irrinunciabile per gli amanti di questo affascinante fiore, ha avuto luogo all’Hotel Plaza di  Perugia la premiazione del 4° Concorso Nazionale Arte Fotografica “I giorni  delle rose”, organizzato da  Cinefoto Hispellum. Il  presidente Ennio Angelucci, coadiuvato dalla  presidente del Garden Club- Perugia,  Giuseppina Massi Benedetti, ha così premiato: PASQUALE BELLINO, di Perugia, primo classificato, GIOVANNI PELLEGRINO, di Rubiera-Reggio Emilia, secondo classificato; SARA FUSINI,  di Perugia, terza classificata.   84 LE OPERE presentate al concorso, e giudicate dalla commissione esaminatrice così composta: Angelucci Ennio, presidente di giuria; De Luca Alessandra, segretaria verbalizzante; De Luca Sara; De Santis Marta; Kim Heejin.   IL POMERIGGIO si  è concluso in dolcezza grazie a…

READ MORE

15 Ott L’OLIO NUOVO CHE VERRA’: FRANTOIO GIOVANNI BATTA DI PERUGIA.

NEL  GIARDINO delle meraviglie si frange l’olio. Tra limoni e melagrane, splendida agave mediterranea e fiori bianchi delle lacrime di Giobbe, tra ortensie e gerani che non si arrendono al clima autunnale e pomodori che riempiono ancora il loro alto filare. E zucche così belle che pensi che presto diventeranno un’aurea carrozza. (Ma dov’è il principe da baciare?) E olivi, tanti olivi stracolmi di frutti, pronti a creare quell’olio speciale verde  e profumato di sole e vento perugino, che è l’olio Batta.   CASPER, il cane di famiglia, fa una strana guardia festante, mentre la gatta, la Mimma sorniona, si gode l’ultimo sole. Tutto sa di beatitudine sana, di Natura, pure se siamo alle Porte della città.   E GIANNI E GIULIANA, pur se stanchi, appaiono rilassati e felici. E’…

READ MORE

07 Set CILENTO DREAMING.

IL CILENTO è per me la mozzarella di bufala. Inimitabile ricchezza di un territorio che profuma di latte. Chè numerosi sono i caseifici dove poterla anche degustare al momento, e proprio accanto a quelle bufale che sembrano guardarti così attente. Mozzata in diverse forme: treccine, piccoli bocconcini, ovoline, ciliegine, tradizionalmente tondeggianti o grandi a suscitare emozione. La crosta, spessa ma liscia, la pasta di un bianco intenso color porcellana, sfogliata ma elastica. Lievemente tenace all’inizio e poi arrendevole al taglio da dove fuoriesce quel siero bianco con profumo di latte fresco subito al naso. Sapore delicato in bocca, ma persistente e dolciastro di quel fieno e mais di cui la bufala si nutre e di cui queste zone sono intensamente coltivate, basta guardarsi intorno. Una delizia. Con basilico e origano…

READ MORE

22 Ago LA “RUSTIDA” ALL’HOTEL CORALLO DI RICCIONE CON I SARDONCINI DI ROMAGNA.

DOMATORE DI FUOCO Mirco Del Vecchio, Executive chef dell’hotel Corallo. Alici perfette nella loro apparente semplicità donata dalla storia del “ pescato  e cotto”. Nella splendida brace del  focone- né sale, né olio-  e intere, non eviscerate a raccontare il mondo dei pescatori. E a diventare così i sardoncini romagnoli da gustare con la piadina calda. E ancora spiedini di morbidi calamaretti appena baciati dalla fiamma con accanto la misticanza di campo.    LE  ORECCHIETTE avevano accolto il Mediterraneo nelle olive, nei capperi, nei pachini, nelle spezie, nelle erbette fresche. E la nuova interpretazione della “Pavlova”, a conclusione, ci congeda e ci riappacifica col mondo con la sua meringa all’italiana sopra una base di Pan di  Spagna e gelato e frutta. L’anguria, che chiude il pasto,  la immaginiamo servita sulla…

READ MORE

20 Ago RICCIONE 2018: WELLNESS A 360 GRADI TRA ACQUA, SOLE, CIBO E CORDIALITA’.

RICCIONE è accoglienza, ospitalità scritta nel DNA. Per stupire, ancora una volta, e far trascorrere una vacanza con la voglia  di ripeterla. Riccione tra affetto e intelligenza, mista a quella lungimiranza che chiamiamo creatività. Riccione, un tempo metà pescatori  e metà ortolani amanti  del loro territorio, della  terra e del  mare. E lentamente poi meta di un turismo anche internazionale.   RICCIONE è famiglie, bambini, giovani e anziani, generazioni che si incontrano in questa lunghissima battigia che sembra il mondo. Un variegato, popoloso mondo accomunato dallo  stare bene. Cura  dell’ambiente e  del  paesaggio,  storia gastronomica che si conferma grandissima tra tradizione e innovative tendenze, le più cool del momento. Wellness a 360 gradi tra acqua, cibo e cordialità    RICCIONE è il carrettino dei gelati, è il  “cocco bello” che…

READ MORE

17 Ago PRANZO DI FERRAGOSTO AL RISTORANTE “IL CONVENTO”- CORCIANO.

FERRAGOSTO tra tradizione e innovazione. Fascinazione di rievocazioni storiche, bellezza dei luoghi e bontà dei cibi che raccontano storie antiche. E che sanno anche creare moderne interpretazioni a tavola. Così il menù del ristorante Il Convento apre oggi con un cestino di artigianale e croccante pasta fillo che racchiude una “panzanella ricca di ferragosto” dove al tradizionale pan bagnato della memoria e simbolo di benvenuto si mescolano verdure di stagione in un magica armonia di colori e sapori e nuove presenze: ravanelli, piccole virgole di freschi peperoni, olivelle, pomodori, cetrioli, ceci con gli aromi dell’orto e fettine di mela verde a regalare un pizzico di acidula  presenza e ad accompagnare piccole  scaglie di pecorino  nostrano. E l’ olio evo delle nostre parti a equilibrare di gusto e dolcezza questa panzanella-novità….

READ MORE

12 Ago IL MEZZ’AGOSTO A CORCIANO: IL 54° DELL’AGOSTO CORCIANESE- CORCIANO FESTIVAL.

ECCO FERRAGOSTO, il “mezz’agosto” a Corciano nel 54° anno dell’ Agosto Corcianese e nel 50° del Corteo storico del Gonfalone, quello creato da Benedetto Bonfigli, commissionatogli nel 1472 e dedicato alla Madonna Assunta, patrona di Corciano,  affinchè il paese fosse salvato dalla peste nera. Oltre 250 figuranti nei costumi della fine del 1400 sfileranno per le affascinanti vie del  “borgo di pietra”, in un corteo che rispetta e ripropone fedelmente la  storia locale, seguendo approfondimenti e ricerche nei documenti d’archivio. Lavoro, studio e ricerca corale di una comunità.   UN BORGO INCANTATO dove arte, cultura, gastronomia si fondono col paesaggio. L’Agosto Corcianese- Corciano Festival (4-15 agosto 2018) é arti visive, musica, teatro, cine-concerti, rievocazioni storiche con giochi medievali, artigiani in bottega, l’arte del porre e del levare, le serenate dei…

READ MORE

11 Ago OGGI IL LAGO SI CONFONDE COL CIELO: AL RISTORANTE “LA CANTINA” DI CASTIGLIONE DEL LAGO:

OGGI IL LAGO si confonde col cielo. Di un grigio uniforme che profuma di pioggia vicina. In questo grande giardino terrazzato, tra passeri festanti di briciole ricevute. Una conviviale eccelsa e di felicità. Luogo bellissimo, buon cibo di ottima materia prima, servizio veloce, superbi vini. Così il ristorante” la Cantina” , proprio lungo il Corso principale, si conferma un’ottima scelta e regala quell’allure speciale di questo antico castello: Castiglione del Lago.    QUI storia, leggenda e miti  convivono tra vestigia antiche, una rara bellezza di case in pietra e splendide piazze, palazzi rinascimentali e torri del Pomarancio, prelibatezze del territorio e idiomi stranieri, tanti, che percorrono le vie ravvivate da piccoli negozi caratteristici, souvenir preziosi  di artigiani, botteghe di spezierie e leguminose dove campeggiano zafferano  e fagiolina del lago. Bar…

READ MORE

23 Lug UMBRIA JAZZ18: PERUJAZZ !!!

UMBRIA JAZZ E’ UNA STORIA ANTICA per la  nostra città.  45 anni da festeggiare per una innovativa musica-ambiente che ha invaso piazze, vicoli, strade di Perugia e  che nel tempo è diventata un fantastico unicum. Perché Umbria Jazz nasce proprio così nelle piazze, nelle strade, in concerti gratuiti, anche oggi oltre 140, di musica accessibile, godibilissima e itinerante.   SUL PALCO  artisti importanti della scena culturale e musicale italiana e internazionale, in concerti  alla ormai famosa “Arena Santa Giuliana” e anche nei teatri e nei musei della città e nei luoghi di ristoro creando ogni volta, ogni anno un legame più forte e indissolubile. E di successo. Come  l’edizione record di quest’anno con oltre 400 mila presenze.   ANCORA UNA VOLTA PERUJAZZ. E al prossimo anno!     UMBRIA JAZZ19:…

READ MORE

23 Lug UMBRIA JAZZ18: CANTI KLEZMER AL MANU, IL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DELL’UMBRIA.

CANTI  KLEZMER. Canti di speranza. O di solitudine. Malinconici,  più vivaci se c’è un matrimonio da festeggiare, canti che hanno la loro radice nella tradizione ebraica dell’Europa orientale, ma che poi hanno incontrato anche influenze jazz e blues.  In un idioma derivato dall’antica lingua liturgica della tradizione giudaica, oggi stabilizzata nell’ivrit che riassume le flessioni del mondo con molti elementi lessicali presi in prestito da altri paesi dove gli Ebrei sono stati costretti a disperdersi. E quel canto struggente, di splendide voci stentoree,  riassume le culture di tanti paesi. Ma rimasto pur sempre lui, canto sacro e poi proibito e capace di conservarsi nel tempo e di perpetuare la cultura di un popolo, e soprattutto il  suo credo. E così, intriso di grande e partecipata e unificatrice spiritualità, esiste ancora…

READ MORE

22 Lug ENONE’, ENOTECA RISTORANTE- BORGOBELLO JAZZ- PERUGIA.

ENONE’,  enoteca –ristorante in Corso Cavour , al Borgobello, proprio nel cuore del rione perugino di  Porta San Pietro, a festeggiare  a tavola un amico e dopo lo splendido concerto Klezmer, in occasione di Umbria Jazz, al MANU, il Museo Archeologico Nazionale  dell’ Umbria. Ottimo  il menù, pochi piatti, ma di materia prima molto curata.   L’ APERTURA,  come antipasto,  regala i nostri profumati salumi umbri e due formaggi veramente unici: l’ “intruso”, uno stagionato di latte di mucca, di impronta decisa  e molto, molto gradevole e il “ cremone” caciotta di mucca stracchinata morbidissima  e ottima con i salumi. Accanto una splendida quiche di sfoglia sottilissima e croccante con tanta verdura come gustoso ripieno, e assolutamente da provare la “pappa col pomodoro” alla umbra cioè con sfiziosa acciughina centrale…

READ MORE

19 Lug 100 MONTADITOS-JAZZ-VIA BONAZZI-PERUGIA

UN  OTTIMO aperitivo con mini-panini gourmet pronti all’istante, da qui montaditos, sfiziosamente light o invece corposi e aromatizzati da spezie.  Da scegliere secondo il proprio gusto questa carrellata di assaggi personalizzati vegetariani o profondamente carnei, e guidati dalla abilità e dai consigli di Riccardo Baldelli.   SEMBRA fenomeno molto antico, questo dello “ir de tapas”, visto che risale alla epoca del re Alfonso X di Castiglia, siamo verso la metà del  1200, il quale consigliava di accompagnare il vino insieme a qualche alimento solido come il famoso prosciutto e il formaggio posti su piccole fette di pane.   PICCOLA PAUSA di piacere  con un ottimo Spritz, doppia cannuccia per pescare subito nell’alcool  se si assaggia un montadito “nostrano” alla porchetta o uno al salmone affumicato oppure  uno farcito con calamaretti…

READ MORE