Blog-gusto ®

TE’ INSIEME A SLOW FOOD – PERUGIA, ALL’AZIENDA AGRARIA BIOLOGICA GIOVANNI BATTA.

ABBINAMENTI TE’ – CIBO, questo è principale argomento che tratterò nell’incontro di oggi con Slow Food-Perugia, che ha organizzato per il mese di febbraio alcuni piacevoli appuntamenti ” davanti al fuoco del caminetto”. Per l’occasione ho anche preparato alcuni appetizer legati ai diversi tipi di tè. Perché ogni tè in bocca ha un impatto diverso e il cibo da assaporare deve rispettare la caratteristica peculiare di ciascun infuso. Gli abbinamenti sbagliati modificano il gusto di quella bevanda e viceversa. Vi sono abbinamenti davanti a una tazza di tè che risultano molto graditi, proprio perchè rispettano certe regole di associazione. Anche…

5

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI- ASSISI: “GIACOMINAZZA” CON LUANA RONDINELLI E GIOVANNA MANGIU’.

UN PICCOLO GIOIELLO DI SICILIANITA’, nei colori, nei ritmi, nei termini, nei registri comici come in quelli crudi, nei proverbi e modi di dire scanditi da questo musicale affascinante dialetto, qui necessario e naturale. Anche nel pensiero ricorrente tra sconquassi e magici incantamenti, tra dolenti tenerezze e desideri repressi di chi, in questa terra, ha voglia di volare e girare per la strada finalmente a testa alta guardando il cielo e non in terra. Una terra “dove le femmine sono tutte le stesse e l’abitudine gestisce le menti”.   QUESTO E’ IL DESIDERIO DELLA GIOVANE GIACOMINA, consapevole che la realtà…

4

BUON ANNO, CINA ! L’ANNO DELLA SCIMMIA INIZIA CON IL PORTALE INTERNET CULTURA E TURISMO DEL COMUNE DI PERUGIA TRADOTTO IN CINESE.

BUON ANNO, CINA. E gli auguri per il Capodanno cinese, dedicato all’anno della Scimmia, partono dalla Università per Stranieri di Perugia coni suoi programmi di cultura italiana “Marco Polo” e “Turandot”, otto mesi propedeutici rivolti a questi giovani studenti cinesi, oltre 600, per imparare la nostra grande cultura. E come regalo immediato il nuovo portale internet di turismo- cultura del Comune di Perugia tradotto in cinese, con l’indicazione di musei, chiese, teatri, itinerari turisti e i nostri principali eventi attuali e futuri. “ Un lavoro ampio, con una riprogettazione e un adattamento alle nuove esigenze linguistiche, rivolto al pubblico cinese…

3

IL CARNEVALE DI PERUGIA.

MARTEDI’ GRASSO segna l’acme del carnevale, il tempo in cui semel in anno licet insanire, ma anche la sua fine, sancita domani dal mercoledì delle ceneri, che ci ricorda che siamo cosa effimera rispetto alla eternità. Per questo oggi è giorno di baldoria, di grandi mangiate di cibi grassi e golosi, di canti e balli, di sfilate di carri e figuranti in costume per sognare quello che non siamo e che magari vorremmo essere. Ognuno si tra-vesta da quello che desidera, impersonando il proprio sopito “ oggetto del desiderio”.   CARNEVALE O CARNOVALE, CARNESCIALE O CARNASCIALE, rispettivamente da latino carnem-levare…

3

FONTENUOVO, RESIDENZA PROTETTA DI OSPITALITA’ PER ANZIANI DI PERUGIA E LA “GENTLECARE”

FONTENUOVO “Residenza protetta di ospitalità per anziani” e la “cura della gentilezza”, una grande sfida su come coniugare il messaggio di accoglienza con una cura riabilitativa gentile, passare da una semplice custodia a un approccio curativo fisico, psicologico, emotivo e anche sociale, un problema complesso di cura, relazione, adattamento psicologico e comportamentale. Così insieme alla “cure fisiche” collegate all’importante e attrezzata igiene della persona, alle necessarie terapie quotidiane, o alla cura dell’alimentazione che deve consentire una adeguata nutrizione anche a chi soffre di disfagia, le finalità sono tese a promuovere il benessere della persona inteso come “miglior livello funzionale possibile…

5

28 E 29 GENNAIO DI SEMPRE: PERUGIA E SAN COSTANZO.

LA “LUMINARIA” rischiara la penombra della sera perugina, e immaginiamo la città nel Medioevo, illuminata solo da torce e fiaccole. Rivive quel tempo nei costumi riproposti e nella lettura del bando del 27 gennaio 1331 dei Magistrati perugini, i quali “ ordinano di dare al Clero cittadino e ai Rettori dei 44 Collegi della città e a quanti hanno una rappresentanza civica, una candela per la Processione dei Lumi , solita farsi la vigilia della solennità di San Costanzo, cioè il 28 gennaio, al vespero “. Rituale antico per questo nostro beneamato patrono, un tempo volto a liberare dal peccato…

7

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI- ASSISI: LE CITTA’ INVISIBILI DI CALVINO IN UN CONCERTO SPETTACOLO DI MASSIMO POPOLIZIO E JAVIER GIROTTO.

  “VIAGGI PER RIVIVERE IL TUO PASSATO O PER TROVARE IL TUO FUTURO ?” Chiede l’imperatore Kublai Khan al viaggiatore Marco Polo ne “Le città invisibili” di Calvino, testo magistralmente interpretato stasera da Massimo Popolizio e Javier Girotto, qui sul palcoscenico del Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi.   I FUTURI NON REALIZZATI sono rami secchi del passato. Affascinante Calvino con le sue città impossibili, perché costruite di desideri e sogni . Tutte con nomi di donna. Tra le tante spiccano Diomira dalle sessanta cupole d’argento; Isidora, dove tutti i palazzi hanno le scale a chiocciola incrostate di chiocciole marine…

5

TEATRO CUCINELLI- SOLOMEO: QUALCOSA RIMANE CON MONICA GUERRITORE E ALICE SPISA

  “SI AMAVA RIMBAUD e oggi, trenta anni dopo, scrivo respirando la poesia, la musica di quel tempo magnifico…” Così esordisce Ruth Steiner-Monica Guerritore, grande scrittrice di talento, rivolgendosi alla sua allieva Lisa Morrison-Alice Spisa, elargendo con infinita pazienza e un pizzico di speranza di essere compresa, consigli tecnici di scrittura a questa ragazza desiderosa e smaniosa di imparare e servilmente disponibile. Che non è poco per una scrittrice sola, che vive da sempre isolata con il dubbio di una vita diversa se ci fosse stata una discendenza- se avessi avuto un figlio forse tutto sarebbe stato diverso-, esistenza ricchissima…

3

PERUGIA: LA BASILICA DI SAN DOMENICO RESTAURATA

  SAN DOMENICO, da sempre pluri restaurata nella infinita bellezza e grande fragilità. La apparente possanza della basilica- la più imponente della città e dell’Umbria, lunga 96 metri, alta 30 e larga 30 tra le navate e 60 nel transetto- contrasta con i vari interventi necessari che nel corso dei secoli hanno protetto la sua staticità, conservando e trasmettendo la fascinazione del luogo e i pregevoli valori al suo interno. Conferendogli, nello stesso tempo, la interessante fisionomia di monumento che racconta e si intreccia alla lunga e complessa storia della città nelle varie epoche, a quella dell’Ordine domenicano e al…

4

IL BAROCCO NEL BAROCCO: CONCERTO E PRESEPE NAPOLETANO NELLA CHIESA DI SANT’ERCOLANO – PERUGIA

LA GRANDIOSITA’DEL BAROCCO esplode in parete, seguendo il fine dell’epoca che era quello di stupire suscitando meraviglia e grande coinvolgimento emotivo. I colori circondano l’aria e la rivestono di luce nella volta affrescata dal genovese Giovanni Battista Carlone nel 1675, nelle cappelle laterali arricchite dai pregevoli stucchi e gessi del francese Jean Regnaud, persino nell’ abside con la copia della Pala dei Decemviri dipinta dal Perugino e i quattro dipinti di Matteo Salvucci che raccontano la storia di Sant’Ercolano, defensor civitatis ai tempi dei Goti di Totila, i cui resti sono nel bel sarcofago romano del III secolo d.C. su…

4