Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog-gusto ®

IJF16 E HOTEL BRUFANI DI PERUGIA: DA SEMPRE QUARTIER GENERALE DEL FESTIVAL.

    L’HOTEL BRUFANI di Perugia è da sempre il quartier generale del Festival Internazionale del Giornalismo. E si conferma, nella sua accoglienza e professionalità, luogo ideale per questa manifestazione, trasformandosi in un grande open space pronto ad accogliere un flusso continuo e ininterrotto di giornalisti che da qui trasmettono, di grandi nomi del giornalismo, di sponsor, di curiosi. Le accoglienti sale ricevono ogni giorno migliaia di presenze e tantissimi incontri che toccano tutti gli argomenti e le tematiche del festival. La antica  storia di uno storico albergo si raccorda alla attualità e modernità di un Festival che punta tutto…

3

IJF16: THE BEST OF WORLD JOURNALISM. CONFERENZA STAMPA DI CHIUSURA. HOTEL BRUFANI- PERUGIA

UNA EDIZIONE STRAORDINARAMENTE INTERNAZIONALE, questa del Festival del Giornalismo, dal 6 al 10 aprile 2016, che ha festeggiato il suo decimo anno di vita “ovviamente  a Perugia”, come afferma la sua ideatrice Arianna Ciccone alla conferenza di chiusura, che si presenta come la città giusta ad accogliere questo grande manifestazione. E Perugia si trasforma da sonnacchiosa periferia a grande palcoscenico, luogo di incontro, scambio, confronto tra professionisti  e cittadini e pubblico. Molti speaker e giornalisti giunti a Perugia in occasione del Festival, hanno speso parole entusiaste, definendolo il “miglior Festival del Giornalismo al mondo”, commenta la Ciccone, affiancata da Chris…

4

IJF16. PROGRAMMA DELL’ULTIMA GIORNATA- 10 APRILE 2016

La giornata di domani, 10 aprile, chiude l’edizione 2016 del Festival Internazionale del Giornalismo, considerato il  più importante festival giornalistico d’Europa. Ricca di eventi che tratteranno diverse tematiche: il rapporto tra giornalismo e politica, unioni civili e stepchild adoption, il giornalismo investigativo, il futuro dell’informazione radiofonica e ancora si parlerà di musica e delle nuove forme di linguaggio online.   La crisi del giornalismo e la crisi della politica sono in qualche modo speculari? Fiducia, credibilità, autorevolezza, accountability, indipendenza: cosa chiedono i cittadini-lettori e cosa in realtà gli viene offerto? Alle ore 18.00, Sala dei Notari, l’incontro-dibattito con il direttore…

4

IJF16: ALBERTO ANGELA E ” VI RACCONTO SAN PIETRO”.

  “Vi racconto San Pietro: segreti e meraviglie in un racconto lungo duemila anni”, questo il titolo  della presentazione qui nella Sala dei Notari per IJF16, del libro di Alberto Angela. Sala gremita anche da una grande moltitudine di giovani  e un  secondo appuntamento, quasi d’obbligo, regalato da Angela a  tutti coloro che, pure in fila da tempo, sono rimasti fuori impossibilitati ad entrare.   LA BASILICA DI SAN PIETRO, cuore pulsante della cristianità, percorso ed evoluzione di un pensiero di fede, ma anche di vicende storiche e culturali. Esiste da quasi 2000 anni e di questo periodo ne custodisce…

5

IJF16. SI COMINCIA ! PERUGIA 6 -10 APRILE 2016.

Inizia ufficialmente domani la 10a edizione del Festival Internazionale del Giornalismo. IJF16, dal 6 al 10 aprile nel centro storico di Perugia.   E’ STATA INAUGURATA ieri pomeriggio proprio accanto alla nostra Fontana maggiore, la public artwork di Davide Dormino, “Anything to Say? “, una  istallazione presente per la prima volta in Italia, dopo un tour nelle piazze più importanti d’Europa, messaggio di coraggio e monito contro l’intrusione della sorveglianza globale. Una scultura di bronzo che ritrae a grandezza naturale, in piedi sopra tre sedie, le figure di Edward Snowden, Julian Assange e Chelsea Manning, mentre una  quarta sedia è…

2

IJF16. 10° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL GIORNALISMO. PERUGIA 6-10 APRILE 2016

Torna a Perugia dal 6 al 10 aprile il Festival Internazionale del Giornalismo, il più importante media event del panorama internazionale. Nella sua 10a edizione. 5 giorni, oltre 200 eventi – tra incontri-dibattito, interviste, film e documentari, presentazioni di libri, workshop, serate teatrali – oltre 500 speaker da 34 paesi diversi, e come sempre tutto rigorosamente a ingresso libero e in live streaming. Dove sta andando il giornalismo? E’ la domanda alla base della decima edizione del Festival e che metterà a confronto il pubblico e gli speaker in arrivo da tutto il mondo, attraverso la condivisione e il racconto…

3

” LA MANO DEL DIO”, LIBRO DI AUGUSTO ANCILLOTTI: CONTINUA LA VICENDA DI TITO TETEIO INIZIATA CON “PANE DI FARRO”.

  RISCOPRIRE quanto siamo debitori a un antico popolo e la sua eredità. Gli  Umbri dell’età del bronzo e poi i loro discendenti dell’età del ferro divenuti dopo l’innesto con le popolazioni dei Savini,  gli Oscoumbri.  Così questo nuovo romanzo glottologico, come lo definisce il suo autore, Augusto Ancillotti per anni docente di glottologia e studioso traduttore delle Tavole eugubine, ci apre l’affascinate mondo dell’antichità attraverso le peripezie del suo protagonista, Tito Tèteio, eugubino in esilio per un errore di gioventù, e ci descrive, attraverso le parole, ambienti, popoli che coabitavano, civiltà, pensiero. Da Igovio, Gubbio, patria di Tito e…

2

INSALATA COME INTEGRATORE NATURALE.

  INSALATA DA INSALARE, cioè  “condir di  sale quel cibo d’erbe e simili per lo più crude” che si mangiano con accanto l’oliera. I latini la chiamavano acetaria  “prendendo motivo dall’aceto con la quale pure si asperge”, ma il termine è  passato a significare anche una “ mescolanza confusa e disordinata di più cose o idee”. “Molte volte aveva disiderato d’avere cotali insalatuzze d’erbucce (Boccaccio). Quando “l’insalata era nell’orto” e ci si nutriva di povertà, le verdi foglioline accompagnavano soltanto qualche fettina di pane da “pucciare” nel godurioso e semplice condimento di sale, aceto e olio. Oggi l’ insalata è…

2

PASQUETTA AL RISTORANTE ANTICO FORZIERE: LA CREATIVITA’ NEL PIATTO.

  PASQUETTA era la gita fuori porta, in genere per godere del primo sole della stagione. Quest’anno, che è giorno di pioggia, sarà l’assaggio di un pranzo colorato, artisticamente motivato, in un ristorante di Deruta, la nostra città della ceramica che di bellezza se ne intende da secoli. E bellezza sarà nei piatti preparati dallo chef dell’Antico Forziere,  dove gusto e creatività si incontrano in nuove interpretazioni. Così nel mio piatto dopo una piccola entrée di crema di ceci e cavolfiore con piccolo trancio di torta al formaggio a santificare la festa,  ecco una trilogia di mare dove uno scampo…

4

LA COLAZIONE DI PASQUA

  LA COLAZIONE DI PASQUA, una specie di brunch ante litteram che aveva luogo la mattina della festa con i parenti più stretti  e che era preludio del pranzo vero e proprio. I cibi benedetti la sera del sabato santo, aprivano de iure la  tavola della Pasqua: il vino, rigorosamente rosso,  il Sagrantino di Montefalco o la Vernaccia di Cannara oppure il vino del contadino, profumato d’uva a bacca rossa, che in un magico mesclum aveva unito merlot e sangiovese; e poi le uova, rassodate il giorno prima e spesso dipinte da noi bambini, che venivano cosparse di un pizzico…

3