Blog-gusto ®

FAI DI PRIMAVERA: 25 E 26 MARZO 2017.

IL FAI DI PRIMAVERA, 25 e 26 marzo, invita a scoprire in Umbria ben 52 luoghi mirabili e spesso poco conosciuti nella loro storia antica. Con la luce nuova che illumina di bello i castelli, le residenze, i borghi e le colline, i palazzi gentileschi, i monumenti. Perché FAI è tutto questo: un immenso patrimonio di bellezza da tutelare. E occupandosi persino, qui da noi  in “zone di terremoto”, su come meglio rispondere a eventi catastrofici: con la prevenzione intelligente e competente. “Terremoto: emergenza, salvaguardia e prevenzione” è infatti il titolo del convegno organizzato dal Fai nell’Aula Magna del Dipartimento…

2

PERUGIA 1416 INCONTRA LA CITTA’. IL CONDOTTIERO E LA TERZIARIA: BRACCIO E MONALDUCCIA FORTEBRACCI.

E BRACCIO AVEVA TRE SORELLE. Una forse più simile a lui per carattere deciso e temperamento audace. Mentre di Giovanna e Stella poco si conosce, di Monalduccia si sa che ebbe gran parte nell’Ordine Terziario sino a diventarne figura di spicco. Non una monaca del filone clarissiano, nè domenicana, nè agostiniana, ma una “soror” terziaria, di quella  Regola, approvata ufficialmente nel 1289, che appariva quasi fondata per le donne. Le donne erano dentro il cerchio delle esclusioni: dalla vita politica, da quella amministrativa ed economica, da quella culturale e dall’asse ereditario che privilegiavano la figura maschile. Il mondo femminile si…

5

SAN GIUSEPPE E LE FRITTELLE.

LE ORIGINARIE frictilia latine ne hanno fatta di strada. Il nome deriva dal suono onomatopeico dello sfrigolio dell’unto, quasi sicuramente strutto, nella padella.  Le troviamo anche nel libro De arte Coquinaria di Maestro Martino, metà del 1400, che propone frittelle di formaggio, di erbe amare, di salvia e alloro, di mele, di fichi, ma anche di riso, di fiori di sambuco, di mandorle e “piene di vento”, ossia  di sola pastella. Le “fritole o fritoe”, appaiono tipiche della cucina veneziana, anzi vengono considerate la più antica ricetta del luogo, quasi il piatto ufficiale della Serenissima. Venivano preparate dai fritoleri, una…

9

IL POZZO ETRUSCO DI PERUGIA: UNA AFFASCINANTE GROTTA METROPOLITANA.

RIAPERTO IL NOSTRO POZZO ETRUSCO  dopo il necessario restyling. Una emozionante passerella in cristallo e acciaio temperato  sospesa nel vuoto conduce da un lato all’altro delle pareti che “piovono “ acqua da ben tre sorgenti perenni. Predisposto materiale anti scivolo e ad alta sicurezza per visitare questo suggestivo luogo, mentre ovunque luci led illuminano un affascinante antro che risale al III secolo a.C.   PROFONDO circa 37 metri, alimentato ancora oggi da sorgenti sotterranee,  protetto da una copertura di travature in travertino imponenti e del peso di circa 160 quintali posizionate secondo l’uso etrusco senza malta o calci, il pozzo…

2

TEATRO CUCINELLI – SOLOMEO. GIOCANDO CON ORLANDO: STEFANO ACCORSI E MARCO BALIANI.

ARIOSTESCA LICEALE MEMORIA  oggi maggiormente acclarata da studi e approfondimenti storici del periodo. Chè tutto ritorna. Affascinante connubio tra perizia linguistica dell’Ariosto, classicità e bisogno di “localizzare” l’opera presso le più importanti corti cinquecentesche dove poterla rappresentare. La grecità e i suoi miti, ora più velata ora manifesta nei nomi e nelle situazioni, e il cinquecento degli intrecci, delle sfide guerresche e amorose legate a filtri e pozioni, a lenimenti curativi con erbe officinali, a magici anelli e a mostri marini, a eroi e antieroi, ai paladini che cavalcano Ippogrifi, cavalli alati, per guardare il mondo da lassù e arrivare…

3

IJF17 FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL GIORNALISMO. PERUGIA 5-9 APRILE 2017.

Perugia durante ijf diventa una grande piazza reale e virtuale dove si incontra gente,un  luogo di scambio di pensieri, opinioni, idee. Al cuore del Festival del Giornalismo 2017, edizione n.11, ci sono le persone. Storie, testimonianze, esperienze di cittadini di tutto il mondo da raccontare e condividere  si incontreranno a Perugia dal 5 al 9 aprile. America, Africa, Medio Oriente, Europa “Una grande newsroom mondiale che produce e trasmette una immagine del presente in tempo reale, dove professionisti e non si incontrano  e faranno informazione giornalistica. Costruendo un grande, complesso racconto a più voci del mondo. E quest’anno ho voluto…

1

NUOVI PREMI AL FRANTOIO BATTA. DOPO FLOS OLEI 2017, IL SOL, IL GAMBERO ROSSO, L’ORO D’ITALIA, LA VALLATA D’ORO.

IL FRANTOIO DI GIOVANNI BATTA continua a raccogliere premi. Da molti anni seguo questa bella realtà umbra, anzi perugina, che ci regala grandi soddisfazioni. La seguo anche per un rapporto affettivo e amicale, oltre che per l’ottimo olio. Ma la competenza, la passione e la serietà di Gianni e Giuliana meritano veramente il loro nutrito Palmarès.   AMORE PER GLI OLIVI, lì davanti a circondare di pace verde la bella casa padronale restaurata ai primi del ‘900 dal nonno di Gianni. Zona olivata antica, un tempo proprietà sicuramente conventuale,  chè siamo in territorio benedettino, dove imperava il motto “ora et…

2

CONCORSO ORO VERDE DELL’UMBRIA 2017.

L’OLIO, ORO VERDE DELL’UMBRIA. La pianta dell’olivo è un po’ lo skyline dell’Umbria. Segue e marca la fisiognomica della nostra regione e rispecchia la nostra passione per l’ambiente, il rispetto naturale per questo verde che circonda, così da vicino, tutte le nostre città. La qualità dell’olio la fa l’oliva con il suo giusto tempo di maturazione, raccolta e molitura. E la fa il frantoio, la passione e la professionalità del frantoiano. Ad essi oggi si aggiunge la conoscenza scientifica delle pratiche agronomiche che ci consentono  di capire i cambiamenti climatici e di creare nuove tipologie di assistenza tecnica mirate a…

6

FOOD ITALIAE SI PRESENTA: UNIVERSITA’ DEI SAPORI- PERUGIA.

RICCA ALVEOLATURA del pane e delle focacce. Creati oggi con la farina del Molino Gatti. In bocca consistenza umida ed elastica  che si sposa molto bene con la sapidità degli ottimi salumi modenesi di Antica Foma.  Farine semi integrali di tipo 1 e arricchite di germe di grano utilizzate nel pane e nelle focacce tipo romano ad alta idratazione e panificate con oltre 48 ore di lievitazione  dal Maestro dell’arte bianca e docente della Università dei Sapori  Andrea Pioppi. Impasti acidi a lunghissima lievitazione in frigo e fuori frigo.    LA CARBONARA nella versione dello chef Davide Aprile, anche lui…

7

LA TV PRIMA E DOPO CAROSELLO. SINO AL 9 APRILE A PALAZZO DELLA PENNA LA MOSTRA SUI MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA.

LA NOSTRA INFANZIA E L’ ADOLESCENZA  messe a nudo nella mostra “La Tv prima e dopo Carosello”, visitabile fino al 9 aprile nelle sale del Museo civico di Palazzo della Penna, la prima in Italia a celebrare i sessant’anni della messa in onda del programma  datato 3 febbraio 1957,  ed esattamente a 40 anni dalla cessazione della trasmissione che coincide anche con l’arrivo della Tv a colori. Mostra sapientemente illustrata dallo scrittore, critico cinematografico e grande esperto, oltre che amico, Fabio Melelli, grazie anche all’incontro organizzato nei giorni scorsi dalla Associazione culturale “ Il Corimbo”. Gaiezza e felicita nei volti…

9