Blog-gusto ®

21 Apr IJF15. FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL GIORNALISMO 2015. CIAO DA PERUGIA

    E’ FINITO. Mille voci, pensieri e parole, novità, certezze e riflessioni, hanno abbracciato in queste giornate i luoghi del festival, animando Perugia di nuova linfa vitale. Corso Vannucci brulicava di giornalisti, reporter, corrispondenti inviati da tutto il mondo. Una città che ogni volta cambia volto grazie ad Arianna Ciccone, ideatrice e direttrice del festival e a Chris Potter. Accessi liberi fino ad esaurimento posti per tutti gli eventi, press room e info-point aperti al pubblico, connessione gratuita in aree relax, disponibilità di tablet, giornali italiani ed esteri in libertà. Eventi in diretta streaming al Brufani, al Sangallo, alla Rosetta, al Morlacchi, al Teatro della Sapienza, a Palazzo Sorbello, alla Sala dei Notari e al Centro Galeazzo Alessi. Questa è la Perugia giovane che guarda al futuro.    …

READ MORE

21 Apr IJF15 E’ STATO DAL 15 AL 19 APRILE: LE CIFRE DEL FESTIVAL

LE CIFRE DEL FESTIVAL: Un aumento di presenze rispetto allo scorso anno, tra le 55-65mila le cifre stimate.   279 eventi, tutti a ingresso libero, dei quali almeno la metà in traduzione simultanea – incontri-dibattito, interviste, premiazioni, presentazioni di libri, case history, startup e nuove realtà e tendenze editoriali – in 17 sale spalmate nel centro storico di Perugia.   623 i relatori provenienti da 34 paesi diversi, più di 2500 i giornalisti accreditati, oltre 170mila le visite al sito internet (il sito in inglese ha registrato un incremento del 30%), 35mila gli accessi per i video del canale youtube del festival (15mila in più rispetto al 2014), 363mila minuti durante i 5 giorni.   360 sono i video totali prodotti: – 260 gli eventi live (subito disponibili on demand)–…

READ MORE

20 Apr IJF15. PREMIO”RACCONTAMI L’UMBRIA”

RACCONTARE L’UMBRIA NASCOSTA, quella meno nota, quella che affascina i turisti, italiani o stranieri in visita nella nostra regione e che magari qui hanno deciso di fermarsi, avviando un’impresa. Affabulare miti e storie e racconti di uomini e genti e territorio e prodotti e usi che scompaiono. Oppure curiosità come le pecore con il GPS, strumento utile a rintracciarle in ogni momento o a far sì che possano essere adottate a distanza, o riprendere in video Perugia con la tecnica del reverse, perché si ama, pur non essendo città d’origine, ma luogo d’accoglienza per tanti studenti che vengono qui a studiare o perfezionarsi. Ma anche parlare d’olio umbro dal punto di vista della passione ed esperienza ambientale o affascinarsi per quel raggio di luce che è il Duomo d’Orvieto che…

READ MORE

19 Apr IJF15. UN GRANDE FOCUS SULLA CINA: LA NUOVA INFORMAZIONE ED EXPO 2015

L’INFORMAZIONE IN CINA E’ CAMBIATA IN QUESTI ULTIMI ANNI. Argomento interessante anche in vista della grande vetrina dell’Expo di Milano, che vedrà coinvolto il grande colosso asiatico con la presenza di ben tre padiglioni, già terminati, e la cui preapertura per gli addetti ai lavori avverrà il 26 aprile, ed al pubblico il 1 maggio secondo calendario ufficiale. La Cina è sempre più sotto i riflettori internazionali a causa della crescita della forza economica e del potere politico. Tuttavia l’ambiente mediatico, sotto il controllo permanente dello stato, prosegue a limitare le attività dei corrispondenti esteri in Cina, causando certe tensioni fra vari attori del settore tra cui legacy media, social media, e altri soggetti coinvolti. Poiché la maggior parte dei social network occidentali non sono accessibili in Cina, negli ultimi…

READ MORE

19 Apr IJF15. AMBIENTE E INFORMAZIONE. LA COMUNICAZIONE AMBIENTALE E LA SUA”CARTA”.

AMBIENTE E COME COMUNICARLO. Con il gruppo di Giornalisti nell’Erba qui al Centro Camerale Alessi si è discusso fino a che punto il giornalismo riesca a comunicare l’ambiente e i problemi ad esso connessi. C’è veramente interesse, oppure l’interesse è che rimanga una nicchia per pochi? Che non abbia una implicazione politico-economica, ma che lo si tratti solo per cultura, perché gli interessi sono altrove. Questo il senso del dibattito con esperti e pubblico in un confronto autentico, su questi temi di attualità. Difficilmente troviamo degli “speciali” televisivi su questo argomento, eccetto un paio di trasmissioni “dedicate”. Non si parla della poca attenzione a questo tema da parte del mezzo televisivo perché si privilegia, tout court, questa fonte di informazione, ma sicuramente perchè è quella di più ampia diffusione capillare….

READ MORE

17 Apr IJF15: CON SNOWDEN LA PRIVACY IN DIRETTA DALLA SALA DEI NOTARI DI PERUGIA

Edward Snowden e il dibattito su Sorveglianza e Privacy oggi alle 18.00 alla Sala dei Notari per IJF15. Con lo stesso Snowden e la regista Laura Poitras, autrice del film-documentario “Citizenfour” vincitore dell’Oscar 2015 che ne narra la vicenda, collegati via Skype.  Citizenfour è la storia dell’informatore Edward Snowden che nel gennaio 2013 in una stanza d’albergo a Hong Kong incontra per la prima volta la regista Laura Poitras e i giornalisti Glenn Greenwald ed Ewen MacAskill del Guardian, a cui consegna documenti altamente riservati che forniscono le prove di una sistematica invasione di privacy operata dall’Nsa (National Security Agency) attraverso telefonate, sms e email, ai danni non solo degli americani, ma anche di cittadini e governi di tutto il mondo. Snowden contattò la giornalista usando lo pseudonimo “Citizenfour” attraverso…

READ MORE

16 Apr IJF15: IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL GIORNALISMO CONTINUA

L’HOTEL BRUFANI, INQUESTI GIORNI, INCANTA E STUPISCE. E’ un grande open space che accoglie tutti e tutto il mondo, e la città stessa sembra entrare ogni giorno dalla storica porta principale fra Piazza Italia e i giardini Carducci. L’antichità della storia si mescola per magia a nuove intuizioni e realizzazioni, quelle di chi, come Amazon e complice una completa e attenta disponibilità dell’albergo e del suo personale, ha trasformato la “sala dei piatti vittoriani” in un moderno angolo di lettura e relax o Radio Capital che trasmette dal Bar Bellavista dove si gode appunto un panorama mozzafiato sull’ Umbria, e che diventa un angolo di intelligenza ironica e pronta e di attualità o la sala del Perugino o di Raffaello dai nomi del nostro famoso pittore quattrocentesco e del suo…

READ MORE

15 Apr IJF15: PER CINQUE GIORNI PERUGIA PARLA IL LINGUAGGIO DEL GIORNALISMO

E’ PARTITO. Da Perugia, dall’hotel Brufani da sempre suo quartier generale, IJF15 numero nove ha dato la sveglia mattutina alla sonnacchiosa città di Perugia con Lateral -Radio Capital, la rassegna stampa ‘obliqua’ con cui Luca Bottura commenta, day by day, con intelligente ironia, i titoli delle maggiori testate italiane ed estere. Ci terrà compagnia insieme a Voci del mattino di Radio1 con Paolo Salerno e, sempre in diretta, con Caterpillar- Radio2 di Massimo Cirri. E’ iniziata così la prima giornata del Festival, quest’anno più partecipativo e interessante che mai. Informazione e attualità del momento in giornate dense di incontri, dibattiti, studi, interviste, workshop, presentazioni di libri, film, serate teatrali in alberghi, sale, teatri, palazzi storici della nostra acropoli con 600 speaker di 34 paesi e tutto free, a ingresso libero….

READ MORE

09 Apr IJF15: DA PERUGIA AI LUOGHI DELL’UMBRIA

  MILLE CIELI, mille verdi di mille colline, mille piazze di mille chiese, mille voci di mille storie, mille torri e palazzi e mille vicoli, mille santi, mille fonti, mille piatti di mille profumi: una terra che si racconta da sola, con le sue bellezze naturali e la sua tradizione, la sua cultura e l’arte tra passato e un presente nuovo e ricco di avvenimenti. L’ Umbria è tutto questo in un unico viaggio di foto, storie e video per parlare umbro.   IL FESTIVAL anche come vetrina per mostrare le bellezze dell’Umbria, che ospita e sponsorizza l’evento in qualità di partner istituzionale, con un “racconto digitale” della regione e dei luoghi del Festival attraverso presentazioni mediatiche che mostrano i tesori naturali, artistici e storici di una terra magica:  …

READ MORE

03 Apr PASQUA 2015: I “CANTA PASSIONE” ALLA GALLERIA ARTEMISIA DI PERUGIA

UMBRIA, TERRA DI FORTE SPIRITUALITA’ che ha dato i natali a Francesco e a Chiara, a Benedetto e a Rita, ma anche a quei mistici potenti come Angela da Foligno e Jacopone da Todi, santi così vicini al sentimento polare. I canti della passione erano basati sull’oralità con strutture sintattiche e grammaticali spesso errate che dovevano seguire necessariamente la metrica del verso, invece rigorosamente rispettata. E così la Passione di Cristo si unisce in una singolare quanto profonda tradizione con la terra, la lingua degli uomini e i i riti del cibo, chè sacro e profano raccontano insieme storie ataviche e profondamente vissute nelle coscienze.   UN ITINERARIO RELIGIOSO da percorrere all’interno della Galleria Artemisia di Perugia, stasera, per rievocare la sofferenza del Cristo attraverso i canti popolari tradizionali della…

READ MORE

03 Apr RADICI DI PIETRA: SAN BENEDETTO ALLA CANAPINA, LA CHIESA TRA LA TERRA E IL CIELO.

  VERSO SAN BENEDETTO ALLA CANAPINA. Strati e strati di storia da capire e da raccontare per vivere ancora oggi quel percorso delle Mura etrusche da recuperare. Edificata tra il nono e il decimo secolo, extra moenia, a ridosso delle mura che la fanno propria, penetrandola- una parete è ancora ben visibile all’interno- senza, curiosamente, fuoriuscirne mai. Attestata già dalla fine del XIII secolo, periodo in cui appartenne per un certo tempo ai Cavalieri Gerosolimitani (Ordine di Malta) appare come” costruzione ad aule sovrapposte” e di canone benedettino, lo attesta il nome e la storia di uno degli ordini monastici più antichi. La chiesa, in epoca Comunale, rappresentò una specie di “aggancio nodale” tra gli abitanti della Terra vecchia e quelli della Terra nuova, tra i cives optimo iure, e…

READ MORE

02 Apr LUCIANA BARTELLA E LA SUA “OPERA GRAFICA”. MUSEO DELLE PESCA DI SAN FELICIANO- PERUGIA

Diversa e più intima, quasi un rapporto panteistico con la natura rappresentata, di un sentimento universale e personalissimo nello stesso tempo. Il rigore che la tecnica impone è smorzato d’affetto. Una poetica della natura pervade anche la grafica di Luciana Bartella, in particolare disegni e acqueforti. L’acquaforte è la tecnica a cui si dedica sin dai primi anni della sua carriera sotto la guida del grande maestro incisore Pietro Parigi, partecipando a numerose rassegne incisorie, sia nazionali che internazionali, ottenendo importanti premi e segnalazioni. La natura, quella dei paesaggi del lago Trasimeno- le foglie, gli alberi, gli olivi, i casolari immersi in panorami di vegetazione e acqua, soggetto amato e preferito- è, dentro lo schema del bianconero grafico, quasi costretta a non esplodere di bellezza e a contenersi in tratti…

READ MORE

22 Mar PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI- ASSISI: SCACCO PAZZO. UNO “SCACCO MATTO” ALLA NORMALITA’.

INNAMORARSI DELLE FOLLIA, come condizione straordinaria, fuori dai noiosi canoni della normalità. Innamorarsi di pensieri, emozioni, di frasi sconnesse, ma poeticamente fondanti, che fanno vivere una condizione altra, diversa da quel “ volare basso” che il padre raccomandava sempre a Marianna. Un marito con una posizione sicura, una tranquillità economica, un lavoro certo. Quando entra nella vita di Valerio, ne conosce il fratello Antonio e la sua diversità e diventa così affascinate quel perdersi nelle frasi sconnesse (non sempre, chè talvolta Antonio è lucidissimo nel nulla dell’inverosimile). Così attrattivo per chi ha dovuto sempre fare i conti con la piatta realtà. Pazzia come aspirazione all’elevazione dal grigiore quotidiano. Un fidanzato, Valerio, che potenzialmente non dà nulla se non una tranquillità economica e Antonio che invece ti fa volare.   “…

READ MORE

20 Mar NUOVA MONTELUCE: INAUGURATA LA PIAZZA CECILIA COPPOLI- BADESSA del 1400

FORSE LUOGO SUGGESTIVO SOLO PER NOI PERUGINI, ma quella facciata di un ex convento, che al suo interno racchiudeva un luogo di sofferenza e cura, esercitava uno strano senso di appartenenza civica. Era l’ospedale di Perugia. In zona amena come vista e come luce, ne parla il nome, in realtà essendo fuori il perimetro murato, appariva come luogo strano e magicamente sospeso tra il dolore e la vivacità di un antico quartiere ricco di operosa vitalità. Quella peruginità casereccia, quella vera degli antichi mestieri, delle feste paesane, della porchetta in piazza, del ferragosto con le bancarelle, dei forni squisiti che sfornavano e lo fanno ancora torcoli e ciaramicole. Quasi come se con quel vitalismo si volesse lanciare un messaggio di positività anche a chi, dietro quelle mura, affrontava un percorso…

READ MORE

19 Mar PER SAN GIUSEPPE IL “FRITTELLA DAY”: 19 MARZO DI SEMPRE.

OGGI E’ IL FRITTELLA DAY. Rotondeggianti, basse o più alte, piatte o gonfie, oggi si preparano frittelle in tutto il paese. Di ingredienti, forma e gusto diversi. Servite al naturale o cosparse di zucchero o di cacao amaro, oppure con accanto miele o una fantastica confettura di mirtilli, con la crema pasticcera o con lo zabaione. Insomma tutto il paese frigge. In Umbria sono di riso e tali le preparano anche le innumerevoli pasticcerie del territorio. Ed è bene ricordare di usare in frittura l’olio di oliva, punto di fumo altissimo, resistente a lungo alle alte temperature.   SI FRIGGE IN CASA O IN  STRADA, in molte città esistono friggitorie che consacrano questa tradizione. A Perugia in una piccolo vicolo, traversa di via Fani, c’era un tempo una piccola friggitoria…

READ MORE

16 Mar IN 25 SFUMATURE “BIANCOROSSOVERDE” QUELLO CHE GLI STRANIERI AMANO IN NOI.”IL BELLO DELL’ITALIA”, LIBRO DI MAARTEN VAN AALDEREN. RISATE&RISOTTI-ORVIETO

SONO BEN 25 I MOTIVI individuati da altrettanti giornalisti stranieri di tutto il mondo, per cui valga la pena parlare d’Italia. Interviste riportate dal Presidente della Stampa estera Marteen van Aldeeren nel suo libro “ Il bello dell’Italia”, pubblicato da Albeggi Edizioni, che mostra in copertina una scultura di Igor Mitoraj raffigurante un Icaro caduto, dolorante, ma che cerca di risollevarsi per tornare a volare. Una sferzata di ottimismo per noi italiani, un invito a credere in noi   QUESTI I “MAGNIFICI 25 “ che sono il nostro biglietto da visita per l’estero. Se per il tedesco Udo Gumpel la forza degli italiani è nella loro inesauribile creatività, la brasiliana Gina de Azevedo Marques ne esalta l’autoironia, mentre la turca Esma Cakir ne elogia la convivialità. Il corrispondente spagnolo Rossend Domènech…

READ MORE

15 Mar IJF15, FESTIVAL DEL GIORNALISMO: “ EVERYBODY LEARNING FOR EVERYBODY ELSE”- PERUGIA 15-19 APRILE 2015

“UN SOCIAL NETWORK LIVE” è stato definito il Festival internazionale del giornalismo, un appuntamento atteso ormai da tutto il mondo, una tappa sull’informazione irrinunciabile per vivere il giornalismo a Perugia, quest’anno la IX edizione dal 15 al 19 aprile, in cinque giornate cariche di eventi e di nomi: oltre 200 incontri tutti free e trasmessi in diretta streaming, 500 speaker da 35 paesi, 50 workshop e 250 volontari. Ormai è il più grande evento in Europa dedicato al mondo dei media, organizzato da Arianna Ciccone e Chris Potter e fortemente voluto anche nei momenti di crisi “istituzionale” superata dall’ingresso di un sostenitore importante come la Regione Umbria che ne ha riconosciuto la portata e la fisionomia di ambasciatore di cultura e di promozione di tutte le eccellenze del territorio e…

READ MORE

12 Mar PER “BAGLIORI D’AUTORE 2015” GIORGIO ALBERTAZZI RISPLENDE DI LUCE PROPRIA

GIORGIO ALBERTAZZI RSPLENDE DI LUCE PROPRIA qui nell’Aula Magna della Università per stranieri di Perugia, in apertura alla rassegna 2015 di Bagliori d’autore che ha per tema Shakespeare e le opere del grande drammaturgo inglese. Interprete shakespiriano in ben 16 opere teatrali, narciso, ironico, inquieto , perennemente in progress. Affascinante protagonista, stella del firmamento di teatro, cinema e persino televisione. E’ infatti del 1960 Delitto e Castigo trasmesso in una tv che muoveva i primi passi e registrato negli studi di Milano – a Roma ancora non vi erano studi televisivi, racconta- e che fu un successo inimmaginabile per l’epoca. Seguirà l’Idiota sempre di Dostoevskij, sempre con una sua sceneggiatura e di nuovo un grande successo.   ATTORE, REGISTA, SCENEGGIATORE, riduttore di romanzi per la televisione. Artista è forse la…

READ MORE

08 Mar GIOVANNI MARINELLO- GLI ORNAMENTI DELLE DONNE

  IL VISO E IL CORPO COME SI FACCIA BIANCO     Distillasi un’acqua molto convenevole a far bianco e chiaro il viso in questo modo: trovate una lira di rose bianche, una di fiori di ninfea, et una di fiori di sambuco, altrettanto di fiori di gigli bianchi, gettatene via però quella parte gialla che vi è dentro, una lira di acqua di fragola, e tanta medolla di pane quanta vi parrà assai, dodici bianchi di ovo, due once di incenso maschio, colle quali mettete per una notte una lira di cerusa in polvere, ora in un lambicco poste tutte queste specie cavatene acqua, la quale poi stia al sole, di questa vi lavate la mattina e sera senza asciugarvi, che vi lascerà la carne bianca e lucente.  …

READ MORE

08 Mar TEATRO CUCINELLI SOLOMEO. IL VISITATORE: UN FACCIA A FACCIA TRA DIO E FREUD.

DIO O UN FOLLE VISIONARIO? Chi è costui che appare all’improvviso nello studio di un anziano e malato Freud in ansia per le sorti della figlia appena prelevata dalla Gestapo, nella Vienna annessa alla Germania nazista. Chi è il visitatore che irrompe in questa scena di dolore personale e universale. Tutto è giocato con intelligenza, stupore e quella leggera ironia che rende più evanescenti temi importanti in questa alta performance teatrale di due grandissimi attori, Alessandro Haber e Alessio Boni.   E’ DIO, e talvolta ne dà prova, o un folle qualunque che crede di esserlo. Sa tutto dell’infanzia di Freud, dei suoi tormenti di bambino solo, sa anche di quello che avverrà di lì a poco: il rilascio della figlia, la partenza da Vienna, il loro approdo prima in…

READ MORE

26 Feb TEATRO CUCINELLI SOLOMEO: BLU MONGOLIA- CULTURA E TRADIZIONE

CORRONO SULLO SCHERMO IMMAGINI PRIMORDIALI di fuoco, vento, sabbia del deserto dove si lotta per la sopravvivenza. E il rito del tè nelle ciotole in un desco condiviso da volti dai tagli orientali e telai con lane variopinte tessute e il cielo, che qui sembra più grande ed è blu per molta parte dell’anno. Già il blu, quasi colore sacro, che marchia i bambini appena nati di una macchia sulla schiena, retaggio, narra la leggenda, di una discendenza dai lupi. “Khukh Mongol”. Questa è la Mongolia. Con i suoi canti melodiosi e gutturali nello stesso tempo. Canto bifonico con strumento bicorde. Quasi un mantra che viene da dentro, dal profondo, rimbalza e vibra, mentre le mani e le dita si muovono sulle tastiere: accarezzano, strisciano, sfiorano o comprimono, per creare…

READ MORE

26 Feb CHEF’S CUP 2015: IL MENU’ DI MARCO FAIELLA CHEF RESIDENT RISTORANTE COLLINS’ HOTEL BRUFANI PALACE PERUGIA

MARCO FAIELLA executive Chef dell’Hotel Brufani e delegato APCI Perugia, interpreta il menù della serata adattandolo alle fiabe narrate e inserendo prodotti tipici e storici della nostra regione. Così l’apertura della serata sarà una Vellutata di fagiolina del lago Trasimeno con filetto di persico fritto, quenelle di caprino al limone e una piccola incursione di cipolla di Cannara a donare un dolce nerbo al piatto veramente intrigante. Dopo “Il minestrone nei ravioli” e gli “Spaghetti all’arrabbiata di erbe” degli chef in gara Nicola Damiani e Michele Biagiola, segue il Filetto di agnello alla mela cotta e tartufo su dadolata di porcini, dove il morbido filetto è cosparso di tartufo nero di Norcia con una purea di “melette rosa” della Valnerina e porcini del bosco. Si termina con un Piccolo tramezzino…

READ MORE

23 Feb CHEF’S CUP 2015: PIATTI DA FAVOLA 2- GLI “SPAGHETTI ALL’ARRABBIATA DI ERBE” DI MICHELE BIAGIOLA COLLINS’ BRUFANI PALACE PERUGIA.

-Continua   E LA FAVOLA CONTINUA con lo Chef Michele Biagiola, simpatico e terragno come la terra da cui viene, le Marche del gusto in bocca, dei piatti concreti legati a una splendida materia prima. E qui appare ancor più legato a quella terra che dona le erbe spontanee, conoscenza e passione personali. Una cucina etica che pratica il km 0 e il biologico e come conseguenza la stagionalità e la territorialità diventano protagoniste dei suoi piatti. Attorno al ristorante e al laboratorio dove opera, l’Enoteca Le Case di Macerata, vi è una Azienda biologica che fornisce la materia prima e quel tanto verde che dona una grandissima perizia nel conoscere le proprietà delle erbe spontanee e soprattutto il loro uso e dosi, intensificandone gli effetti benefici o superlativamente emozionanti….

READ MORE

23 Feb CHEF’S CUP 2015: PIATTI DA FAVOLA 1 – “IL MINESTRONE NEI RAVIOLI” DI NICOLA DAMIANI. COLLINS’ BRUFANI PALACE PERUGIA

SOSPESI TRA REALTA’ E FANTASIA  i piatti della quarta tappa della Chef ’s Cup 2015, qui al ristorante Collins’ dell’Hotel Brufani, rivelano la maestria dell’esecuzione. La bellezza della forma riflette la sostanza della materia prima e la perizia della sua trasformazione. Una cucina stellata con una trama e un insegnamento, come nel mondo delle fiabe raccontate stasera, “ Brodo di stecchino” e “ Merlino Re dei Draghi”, e intendo trama come storia: un po’ di passato attaccato a un pezzo di futuro. L’arte, qualunque essa sia, è ispirazione all’immortalità: la conoscenza passata è viatico alla tradizione di domani. Così è anche per l’arte culinaria.   UNA RICETTA IMMAGINARIA, e l’immaginazione è anche sogno, diventa concreto percorso nelle fiaba di Andersen. Così preparare un brodo di stecchino, il più buono al…

READ MORE

19 Feb CHEF’S CUP 2015. ANTEPRIMA EXPO: GLI CHEF NICOLA DAMIANI E MICHELE BIAGIOLA. COLLINS’ H. BRUFANI PALACE PERUGIA

NICOLA DAMIANI  DELL’ “OSTERIA DI PASSIGNANO” E LA TRADIZIONE VALLOMBROSIANA. Michele lo trovi al lavoro all’Osteria di Passignano di Tavarnelle Val di Pesa, ristorante fondato nel 2000 da Marcello Crini e Allegra Antinori. Passione per la propria terra nei piatti della tradizione toscana, ma rivisitati dall’ estro e dalla fantasia di chef. Filari di pregiato Chianti, piante secolari di olivi circondano il luogo, Badia a Passignano, una roccaforte, una abbazia che racchiude come prezioso scrigno il cenacolo del Ghirlandaio nel refettorio e le grandi stalle diventate un ristorante di eleganza e charme. Antico monastero ancor oggi abitato dai monaci dell’Ordine Vallombrosiano, ramo Benedettino specializzato in viticoltura e silvicoltura, appassionati conoscitori dell’ambiente e interpreti dello stesso con preparazioni medicali del tempo. Monaci famosi per aver promosso la cultura musicale, letteraria e…

READ MORE

18 Feb IMAF CHEF’S CUP 2015: QUARTA TAPPA AL COLLINS’ HOTEL BRUFANI PALACE DI PERUGIA

E’ PARTITA, per il terzo anno consecutivo, la Imaf Chef’s Cup , la “regata gastronomica” ospitata in sette città italiane e in altrettanti SINA Hotels all’insegna della cucina stellata e che quest’anno sarà vissuta come “anteprima dell’Expo 2015” con il magico tema delle fiabe e delle favole a cui dovranno ispirarsi gli chef partecipanti. E per il terzo anno consecutivo il ristorante Collins’ dell’Hotel Brufani di Perugia ospiterà la quarta tappa per una serata dove magia dell’allestimento e gusto in bocca si uniranno in un connubio vincente. Iniziata al Roof dell’Hotel Bernini di Roma con i piatti degli chef Lele Usai del ristorante Il Tino e Vittorio Colleoni del ristorante San Martino, ha toccato poi il 5 febbraio Firenze nella splendida localizzazione del ristorante Lorenzo De’ Medici del Gran Hotel…

READ MORE

16 Feb EXTRA LUCCA 13-15 FEBBRAIO

EXTRA (ORDINARY) LUCCA con la novità del suo Fil lungo, il corso più importante di Lucca trasformato in una lunga, verde via del gusto, vestita di sapori aromi profumi della lucchesia e dell’intera toscana. Verde perché parliamo di olio extravergine d’oliva in tante infinite interpretazioni, una grande festa in una tre giorni di convegni, assaggi, educational e cooking show. Extra Lucca la kermesse ideata da Fausto Borella che dal 13 al 15 febbraio, e per il terzo anno consecutivo, ha esplorato il mondo dell’olio d’oliva in tutte le sue varianti e possibilità. Fillungo Food una street del gusto, dove aziende, boutique, librerie, bar, ristoranti, luoghi di charme, atri di palazzi storici, si sono per magia trasformati in luoghi di condivisione del bello e del buono, dove accanto all’ oggetto esposto…

READ MORE

05 Feb LA CHIESA DI SANT’AGATA E’ RIAPERTA AL CULTO, ALLA BELLEZZA, ALL’AFFETTO

“La bellezza come recupero della dignità di una intera comunità anche in periodi di crisi come questo che stiamo attraversando.” Esordisce così mons. Fausto Sciurpa, rettore della chiesa di Sant’Agata ubicata in pieno centro storico di Perugia, in una traversa di via dei Priori accanto al palazzo comunale, all’inaugurazione di questa bellezza ritrovata insieme all’affetto e al mistero della spiritualità. E se questo era il messaggio tutta la città è accorsa a vedere una beneamata chiesa recuperata. Un monumento che riprende vita è sempre un miracolo d’emozione, dopo un importante restauro basato su un consolidamento statico e interventi sugli intonaci e affreschi, lavori divenuti ormai urgenti soprattutto dopo il terremoto del 1997. A partire dal 2010 è stato approntato un cantiere che ha operato su due fronti, il riassetto statico…

READ MORE

31 Gen IL TORCOLO DI SAN COSTANZO DI PERUGIA E LA MOCAORA’ DI VALENCIA: I DOLCI DEGLI INNAMORATI

                        E’MOLTO FREDDO STAMANE (San Costanzo della gran freddura…) e raggiungo la scuola di Castel del Piano quando i bambini iniziano a entrare. Mancano due giorni alla festa di San Costanzo, patrono di Perugia, ed oggi in classe si elaborerà la storia del santo e la ricetta del torcolo, la ciambella degli innamorati. Anzi dei fidanzati. L’immagine del santo collocata nell’omonima antica chiesa, per un effetto rifrangente di raggi solari, alcune volte rimanda un “occhiolino” alle ragazze nubili, segnale che si sposeranno entro l’anno. E segnale di messa in guardia agli eventuali fidanzati, chè questa ciambella rotonda in fondo riproduce anche un possibile anello di fidanzamento.   L’ORA DELLA MERENDA DEI BIMBI, seduti e tranquilli, coincide con una bella…

READ MORE

28 Gen LE PROCESSIONI DEI LUMI: LA LUMINARIA DI SAN COSTANZO A PERUGIA

E LA LUCE SQUARCIO’ IL BUIO. Del peccato e delle coscienze, ma anche il buio delle notti d’inverno sulla terra, di una natura letargica che aspetta il risveglio. Sacro e profano si mescolano da sempre nei nostri territori umbri di santi e ataviche devozioni. Il desidero che fosse terminato l’inverno era grande, quando esisteva questa stagione. Le giornate si allungavano poco alla volta pur continuando a mantenere la loro gelida morsa. Le genti erano molto attente ai mutamenti stagionali per motivi di sopravvivenza e in questo difficile periodo dell’anno le riserve alimentari accumulate cominciavano a scarseggiare. Così i segni che annunciavano il ritorno della primavera erano accolti con grande gioia. Che meglio allora propiziarsi il santo patrono con una processione di torce, fiaccole, candele per rischiarare le vie e per…

READ MORE