Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog-gusto ®

PERUGIA 1416. LA MUSICA A PERUGIA TRA TARDO MEDIOEVO E PRIMO RINASCIMENTO.

LA MUSICA è la “colonna sonora” delle convulse vicende politiche legate a questo periodo, tra la fine del XIV e l’inizio del XVI secolo, e  protagonista della vita sociale della città di Perugia.  La musica accompagnava sia i rituali della quotidianità, sia i ricevimenti  nei palazzi dei nobili e degli alti prelati legati  alle festività solenni come quelle dei santi patroni, sia la musica sacra all’interno delle numerose realtà ecclesiali. Documenti del tempo, corrispondenze epistolari, cronache di avvenimenti, iconografie e  testimonianze dirette di letterati, parlano di questa “vita musicale” perugina classificata a seconda degli argomenti e della committenza in civica,…

5

AD ASSISI E’ DI NUOVO CALENDIMAGGIO.

L’ANTICA SFIDA SI RINNOVA con il “rinnovellar del maggio”. Rituali di risveglio della natura che percorre i suoi cicli perenni e degli uomini che esultano per la fine dell’ingrato inverno e per il miracolo che si ripete. Ogni anno assistere al Calendimaggio con occhi nuovi per sognare. Chi sarà la nuova Madonna primavera, colei che nel volto e nel portamento è quel “fiore in boccio”, la  madrina  della festa, chi quest’anno sarà eletta a rappresentare capricci, sole e nubi, fiori, profumi e colori dopo il buio, monotono, monocorde inverno, unita alle sorti di quell’arciere che vincerà  nei giochi di sfida?…

3

CALENDIMAGGIO DI ASSISI: L’ATTESA.

  CALENDIMAGGIO è anche l’attesa della sfida, quando ormai i vessilli delle due Parti, la Nobilissima  Parte de Sopra  e la  Magnifica Parte de Sotto,  sono stati benedetti, il  Palio vinto lo scorso anno  riconsegnato  e le chiavi della città affidate al Maestro di Campo. E Assisi si riempie di turisti curiosi dell’evento che racconta un Medioevo  ancora presente nei vicoli, nelle strade, nelle piazze, nelle chiese, dove da sempre, sacro e profano convivono. Per incanto si cancella l’oggi e il quotidiano e ci si immerge in una magica realtà.    LA SFIDA rappresenta, in maniera grandiosa, le due antiche…

3

CONFERENZA PER PERUGIA 1416: LE PIANTE MEDICINALI NEL MEDIOEVO

  LA FITOTERAPIA E’ ARTE ANTICHISSIMA.  Le piante entrano in preparazioni medicinali sin da tempi remoti a scopo benefico in pozioni miracolose o malefico in potenti quanto infallibili veleni. L’utilizzo delle piante si ritrova in tutti i sistemi terapeutici umani, da quelli più antichi e basati su osservazione ed empirismo, a quelli più sofisticati odierni. La medicina popolare si è servita da sempre delle piante, rimedi preziosi ed economici, subito disponibili e atti a  risolvere problemi immediati. Nomi da ricordare sono quelli di Dioscoride Pedanio, medico greco fondatore della botanica farmaceutica, la cui opera De materia medica è rimasta come…

4

TEATRO CUCINELLI -SOLOMEO. TONI SERVILLO LEGGE, RECITA, CANTA NAPOLI.

  QUESTA NAPOLI LETTA RECITATA CANTATA da Toni Servillo  è  un mantra di suoni che incantano,  un caleidoscopio colorato, un carillon musicale. Spleen napoletano, tra allegria triste e senso di  abbandono,  ma anche orgoglioso riscatto, voglia di appartenenza,  attraverso una drammaturgia della parola, con la voce che narra le immagini di  sempre. Quelle che parlano, suggeriscono la  Napoli della mente e del cuore.   QUESTO E’ SERVILLO,  grandissimo in scena con una gestualità e una timbrica uniche, che lascia spazio all’incantamento delle parole. Un lingua viva, pittoresca  dove le battute diventano  corporeità. Descrive stasera il paradiso il purgatorio e l’inferno…

5

“TREVI BENESSERE” UN WEEKEND DEDICATO ALLO STARE BENE. CON LA PRESENTAZIONE DELLA “GUIDA AGLI EXTRAVERGINI 2016” DI SLOW FOOD

  TREVI BENESSERE tra sana alimentazione e attività fisica. Tra  risveglio e potenziamento muscolare in piazza a suon di note di zumba, ispirata ai ritmi latino americani, e hip-hop, tra l’ antica pratica yoga nella bellezza della cappella Boemi di Villa Fabri,  o il nuovo yogilates, yoga e pilates insieme. Tra notizie su attività di prevenzione alla locale Casa della salute dove viene consegnato il nuovissimo esoscheletro robotico indossabile o il nuovo defibrillatore. Tra trekking e percorsi lungo l’acquedotto medievale e passeggiate cicloturistiche,  prove di volo e di arrampicata, vi è anche l’ alimentazione come corretto e giusto alimentarsi, come…

5

IL SALOTTO DI BETTINA E BRAJO FUSO IN UNA EMOZIONANTE MOSTRA DIFFUSA: DAL TORRINO DI PALAZZO CESARONI A PALAZZO DELLA PENNA AL FUSEUM

  DAL TORRINO DI PALAZZO CESARONI Perugia appare nella sua antica perenne beltà, e proprio qui nell’abitazione dell’ultimo piano, i coniugi Fuso accoglievano amici nel loro salotto letterario dove la  bellezza dei tetti, forse quelli stessi poi destrutturati e scomposti in volumi cubisti degli anni ’50, si mescolava a cultura e a dissertazioni curiose, a sperimentazioni amicali. Passione e tecnica,  genialità ed estro  univano i coniugi Fuso a Ungaretti, Moravia, Argan, Guttuso, Burri, Dottori, Zavattini e a quell’André Verdet che definì l’arte dell’amico “Debris art”: Brajo  infatti sperimentava utilizzando ogni tipo di materiale povero o di ricupero.     BETTINA,…

6

EARTH DAY 2016: BIBLIOTECA SAN MATTEO DEGLI ARMENI- PERUGIA.

LA GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA si celebra in tutto il mondo con una profonda riflessione dedicata all‘ambiente, alla  salvaguardia e salute del pianeta. Un avvenimento che vuole essere educativo e informativo, l’ occasione per valutare le problematiche più impellenti: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi,  l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.  A Perugia si è festeggiato  con una giornata densa di appuntamenti  distribuiti in varie localizzazioni e con un  convegno, organizzato dal Comune e tenutosi nella Biblioteca di san Matteo degli  Armeni a Monteripido, sulla salvaguardia del territorio anche dal punto di vista dei rifiuti e degli…

5

IL LIONS DAY DI PERUGIA DEDICATO AL RESTAURO DEL TEATRO PAVONE.

AL RESTAURO di questo antico teatro, vanto della nostra città, è stata dedicata la giornata dei Lions perugini. Una grande asta, grazie alle donazioni di numerosi artisti, è andata a finanziare i restauri della storica costruzione settecentesca costruita in piazza de’ Corsi (oggi Piazza della Repubblica) da sessanta nobili perugini, teatro che tornerà a ospitare i concerti della prossima  edizione di Umbria Jazz. Così Perugia rende concreto il We Serve del Lions Day 2016.   MOLTISSIME LE INIZIATIVE della giornata con i quattro villaggi dell’acropoli, dedicati ai temi dell’alimentazione, della salute, della cultura, dei giovani. Il villaggio dell’alimentazione come prevenzione…

4

GARDEN CLUB PERUGIA. TRA PANORAMA E PAESAGGIO: INTERPRETAZIONI. UN NUOVO DIALOGO SUL PAESAGGIO.

UN NUOVO, INTERESSANTE DIALOGO  tra esperti con tema il paesaggio.  Tra interpretazioni scientifiche e considerazioni intimistiche, il paesaggio e il panorama si rivelano secondo innumerevoli  punti di vista dalla trasformazione del passato sino alle difficili sfide per il futuro. Paesaggio come realtà  in continua trasformazione, luogo dell’anima, ma anche fisicità da rispettare nelle esigenze ambientali e sociali.   QUESTE LE TEMATICHE dell’incontro a più voci “ Tra panorama e paesaggio: interpretazioni”  organizzato dal Garden club di Perugia  in occasione della XIII Giornata Nazionale del Giardino , impegno annuale del calendario UGAI, Unione Garden Club e attività similari d’Italia, che intende…

5