Blog-gusto ®

13 Ott TEATRO CUCINELLI-SOLOMEO. THE VALLEY OF ASTONISHMENT: SE IL LABIRINTO DELLA MENTE FA SUO IL CORPO SMARRITO.

SE E QUANDO COMANDANO I SENSI alterati, iperattivi, sinestesici, lo spazio diventa una “valle di stupore” dove la “meraviglia” si mescola a visioni apparentemente leggere, in realtà sempre più stereotipate e ossessivamente soffocanti. Una valle stupefacente dove i colori si rincorrono spesso accanto a parole e le identificano, le definiscono, le incorniciano, come la scena “disegnata” da un giovane pittore di nome Carl/Jared McNeill che sente e vede i colori quando percepisce le lettere o come i suoni e gli incastri mnemonici dell’altra protagonista Mrs. Sammy Costas /Kathryn Hunter: “mia madre cantava una canzone, una piacevole sensazione su di me, le sillabe erano sbuffi, schizzi di vapore” mentre le mani si alzano a pennellare il cielo con immaginari schizzi di follia; o gli sguardi magnetici di Mario Massimo / Marcello…

READ MORE

02 Ott TEATRO CUCINELLI- SOLOMEO. STAGIONE ARTISTICA 2014-2015

Una stagione artistica 2014-2015 dal respiro internazionale, questa del Teatro Cucinelli di Solomeo, con una spiccata vocazione verso le prime nazionali. Presentata dalla padrona di casa Federica Cucinelli, insieme a Franco Ruggieri direttore artistico della stagione di prosa e danza e a Fabio Ciofini per la stagione musicale.   La programmazione si apre con l’ anteprima assoluta del lavoro scritto e diretto da Peter Brook e Marie Heléne Estienne, The Valley of Astonishment, il 10 e 11 ottobre alle ore 21, che indaga sul teatro come necessità interiore e modalità di vita, una riflessione sulla esistenza, un mondo dove ogni colore ha un sapore diverso e dove ogni suono ha un colore…   Dissonanze in Accordo, che andrà in scena il 30 ottobre alle 21, è uno spettacolo “speciale” dove…

READ MORE

29 Set RIFLESSI DI VERSI: I POETI IRLANDESI CI RACCONTANO. IMMAGINI D’IRLANDA IN UMBRIA

RIFLESSI DI VERSI. In un unico afflato lirico riflessi d’Irlanda e d’Italia in versi, riflessi intimi, o di luoghi con le loro suggestioni, quello che in Italia e in Irlanda colpisce e va al cuore. “La bellezza fa bene allo spirito- esordisce l’Ambasciatore d’Irlanda Bobby Mc Donagh, presente oggi qui nella suggestiva Torre dei Lambardi, a suggellare un patto d’amicizia anche con questa terra di Magione – e noi celebriamo qui oggi, il potere della poesia e della scrittura creativa. Nella poesia vi è l’utilizzo più elevato della lingua, le parole contano e si fondono come mai prima e come mai in futuro”. Perché la creatività è quel senso che va oltre la barriera visibile, scende nell’invisibile della comunicabilità e cerca comunque di  trasmettere pensieri, immagini e intuizioni attraverso parole…

READ MORE

28 Set A FOLIGNO 16 ANNI DI “FESTIVAL DEI PRIMI D’ITALIA “

PRIMI PIATTI OVUNQUE NELLA RASSEGNA “I PRIMI D’ ITALIA”, un festival che si rinnova da 16 anni e che conduce a Foligno tanti visitatori a degustare Pasta & Co tra le varie localizzazioni del centro storico. La pasta è da sempre nei desideri degli italiani: i maccheroni, le lasagne, i tortelli, sono la nostra identità gastronomica primigenia, quella storica che troviamo anche nei nostri antichi testi letterari. Non a caso la chiamiamo ancor oggi, “primo piatto”. Primo per importanza, forse, perché tutto quello che viene prima del primo, non è pasto, ma antipasto, cioè un’apertura a quello che seguirà e niente più. E poi perché la sentiamo proprio come un alimento nazionale. E proprio perché siamo curiosi delle nuove ricette, dei nuovi formati, dei nuovi- antichi frumenti per fabbricarla, dei…

READ MORE

15 Set TEATRO CUCINELLI – SOLOMEO. SINFONIA D’AUTUNNO: UN DEVASTANTE TSUNAMI DI INDIFFERENZA.

TUTTO IN UNA NOTTE O POCO PIU’. In poche ore si racconta una vita piena di solitudine e di dolore, un  dolore  sempre incompreso. Dal singolo e dai più. Autunno sprofondato nell’anima, che ogni tanto riaffiora e subito è ricacciato all’interno, autunno nei colori della stanza, autunno fuori in un paese dove “piove sempre” e dove i continui boati dei tuoni rompono gli agghiaccianti assoli dei protagonisti.   E ALL’ORIGINE DI TUTTO UNA MADRE con la musica del suo pianoforte prima di tutto, con la sua disperata ricerca di affermazione su tutto e tutti e le sue figlie, “superstiti” di una famiglia che non c’è più, se mai vi è stata. E con un genero comprensivamente dolce perché perso nel suo dolore, e nella “Solitudine Assoluta” che investe lui e…

READ MORE

14 Set GEMELLAGGIO DI GUSTO, LA QUARTA TAPPA A CANNARA CON IL NUOVO “CRUMBLE WALLA-WALLA”

 WALLA- WALLA che fa rima con Cipolla-Cipolla e, se vogliamo, anche un poco con Crumble- Crumble, la preparazione assaggiata nella quarta tappa del Gemellaggio del gusto, a Cannara, su mia indicazione storico- antropologica- gastronomica e di attualità e dalle mani di Fabrizio Rivaroli, lo chef che ha seminato “crumble” per tutta la penisola….e il crumble conterrà tutto il GEMELLAGGIO: la cipolla di Cannara, l’olio extra vergine di Trevi, la farina e i semi tostati di canapa di Sant’Anatolia di Narco, il farro in chicchi al miele di Monteleone di Spoleto.   L’HO CHIAMATO “Walla-Walla  crumble” in onore della  città statunitense con cui Cannara ha stretto un gemellaggio, produttrice di grandi e dolci cipolle e di vino, una felice wine valley dove magari portare i nostri Grechetto, Sagrantino e Vernaccia, i…

READ MORE

08 Set IL GEMELLAGGIO DI GUSTO: A CANNARA LA QUARTA TAPPA, 11 SETTEMBRE 2014

 PERCHE’A QUADRUPLICARE UN GUSTO C’E’PIU’ GUSTO. Va avanti spedito il Gemellaggio di gusto tra prodotti storici e tipici, tra paesi che hanno storie comuni di vita, di luoghi, di prodotti che sono diventati identitari. Così per l’olio extra vergine di oliva di Trevi e per il suo sedano nero, per il farro di Monteleone di Spoleto, per la canapa e le patate dell’altopiano di Gavelli di San’Anatolia di Narco, per la cipolla di Cannara. E questa volta siamo proprio a Cannara, ospiti della grande “Festa della cipolla”, che si ripete per la gioia degli “onion lovers”, da ben 34 edizioni e poichè la cipolla è la regina della festa, le ricette poggeranno su una nuova interpretazione di questa antichissima agliacea. Ma non di soli sapori parliamo, nè di nuove ricette…

READ MORE

07 Set E’ CANNARA.

CANNARA E’ ACQUA che ti accoglie appena arrivi. Devi oltrepassare un ponte per raggiungere il cuore del paese, a dimostrare che qui Lei è stata sempre sovrana e ha dettato la vita degli uomini e della Natura. Nel Quaternario quest’area era occupata dal lago Tiberino che, nella sua ritirata, regalerà a questa ampia valle umbra fertilità e un grande invaso lacustre formato dalle acque del Chiascio, del Topino e del Clitunno, immenso fiume navigabile, come lo definisce anche Plinio il Giovane nelle sue Epistulae (VIII,8,3)” Clitumnus, amplissimus flumen, atque etiam navium patiens”. E saranno rigogliose piante, anche acquatiche, tra cui le canne. Appunto Cannara. Cannara è ricchezza del suolo, da sempre. ” (…) L’orto si intende quello in cui si coltivano ortaggi di ogni genere esclusi agli, cipolle [e] anice”,…

READ MORE

05 Set VELIMNA GLI ETRUSCHI DEL FIUME: LA LINGUA E LA SCRITTURA

SCRIPTA MANENT. Con la scrittura un popolo afferma comunque la sua supremazia soprattutto in un mondo scarsamente alfabetizzato. L’oralità è un fatto transitorio e soggettivo, la scrittura è oggettiva e duratura. Del “mondo etrusco” ci sono rimaste numerose iscrizioni, soprattutto a carattere dedicatorio, funerario od elogiativo, con il difetto quindi di essere molto brevi e di riportare quasi esclusivamente nomi propri. Fa eccezione il nostro “Cippo perugino”, una delle iscrizioni più lunghe fino ad oggi ritrovate, una delle fonti più importanti di quella lingua.   A PERUGIA sono presenti varie attestazioni che delineano il profilo di una civiltà sviluppata ed erudita. L’alfabetario di Perugia, inciso su un fondo di coppa di bucchero, proveniente da viale Pellini e rinvenuto nel 1970; il cippo perugino esempio di documento giuridico, scoperto nel 1822…

READ MORE

31 Ago “A CENA CON L’ITALIA” ALL’HOTEL CORALLO DI RICCIONE. CON I PIATTI DELLO CHEF VALERIANO CASTELLITTI

  A TAVOLA ALL’HOTEL CORALLO, stasera, con la novità della cena dedicata all’Italia, dove prodotti e piatti regionali si rincorrono in goduriosa sinergia. Le novità sono ormai diventate consuetudini al Corallo: la “cena romagnola ”del lunedì, la” rustida “di pesce del mercoledì, i “dessert” del giovedì con le crepes, gli spiedini e i vari capricci del pasticcere nel Roof Garden, e sempre in questa splendida terrazza che abbraccia Riccione a 360°, anche l’ “aperitivo” del sabato, una specie di benvenuto, in realtà un ammonimento a prepararsi per una settimana di grandi mangiate. Nel Roof, insieme al barman Salvatore, inventiamo “Principessa 2014”: Prosecco, Porto Ruby, ghiaccio. Et Voila!   UNA BELLA NOVITA QUESTA ITALIA IN TAVOLA, Con i suoi prodotti principe e le sue prelibatezze nei piatti magistralmente interpretati dallo chef…

READ MORE

18 Ago “GEMELLAGGIO DI GUSTO”: TERZA TAPPA A SANT’ANATOLIA DI NARCO CON DUE FANTASTICHE NOVITA’ IL PECORINO ALLA CANAPA E LE FOCACCINE DI CANAPA E UVETTA.

Canapa di Sant’Anatolia di Narco, Farro di Monteleone di Spoleto, Cipolla di Cannara, Patata dell’altopiano di Gavelli, il tutto bypassato da un filo d’Olio extra vergine di oliva di Trevi a condire i piatti di verde bellezza e consapevole salubrità dell’oggi: le proteine vegetali del farro, si mescolano alla ricchezza delle vitamine, dei sali minerali e alle proprietà digestive, depurative, antinfiammatorie  della cipolla, della patata, insieme al quelle cardioprotettive dell’olio extra vergine di oliva e della canapa sotto forma di semi, farina e olio dalle antiche proprietà salutari. “Panis vita, canabis protectio, vinum laetitia”, si legge in una iscrizione latina ad attestare che i benefici della canapa erano conosciuti anche dal mondo antico. E’ qui il vero trionfo, un piatto dove entreranno contemporaneamente l’importante storia di quattro nostre realtà umbre,…

READ MORE

13 Ago IL GEMELLAGGIO DI GUSTO: LA TERZA TAPPA A SANT’ANATOLIA DI NARCO- 16 AGOSTO 2014

IL”GEMELLAGGIO DI GUSTO” è iniziato a Monteleone di Spoleto nel mese di dicembre del 2013 con la minestra di San Nicola, rituale di quella comunità a base di farro spezzato, che quel giorno si è “innovata” arricchendosi dei prodotti storici dei paesi aderenti al gemellaggio. La seconda tappa ci ha condotto a Trevi, il 25 aprile sorso, dove nuove ricette, focacce con farina di farro e farina di canapa, patata e cipolla, servite con il Trebbiano del luogo, hanno riproposto di nuovo il gemellaggio tra paesi che hanno in comune storia, tradizioni, bellezze d’arte e voglia di innovare. Diverso da un gemellaggio di sapori o di prodotti tipici, perchè nella ricetta innovativa di quel territorio anche le chiese, le piazze, le strade, le storie, i miti e i riti, i…

READ MORE

12 Ago E’ SANT’ANATOLIA DI NARCO.

APPENA FUORI DALLA LUNGA GALLERIA, è il verde che ti assale e ti sorprende e poi il bianco, quando appare. Il verde dei monti boscosi di cerro e di faggio, tra orchidea selvatica e giglio rosso, dei campi sodi e prativi e il bianco delle pietre dei borghi. E’ la Valnerina, terra d’emozioni mescolate. Valle del fiume Nera, abitata dai Naharki, popolazione legata al culto del grande fiume, divinità e realtà vivente insieme. Così appare il Castello di Sant’Anatolia di Narco, nella omonima Valle di Narco, che deve il suo nome alla Santa martirizzata, Anatolia callistene, la più bella, ma anche a queste antichissime popolazioni paleo umbre che lo abitarono. Qui Felice e Mauro, della copiosa comunità di eremiti siriani, sconfissero i il drago, forse la peste, il morbus dragonis…

READ MORE

09 Ago SAN LORENZO: E LUCEAN LE STELLE, MALGRADO LA SUPER LUNA

SE SON STELLE, ALLOR CADRANNO. E speriamo di vederle, vista la presenza della “ super luna”, quella che oggi è già grande e luminosissima, che rende il cielo di un celeste chiaro malgrado l’ora serale. In queste occasioni il nostro satellite dell’amore appare del 14% più grande e del 30% più luminoso e la sua luce renderà quindi più difficile vedere le stelle cadenti, ma non impossibile. Per San Lorenzo, la notte delle Perseidi dalla lunga coda, la scia luminosa delle meteore taglia, divide in geometrie siderali lo spazio, lassù in alto, quello irraggiungibile, quello dei sogni. E saranno sogni di desideri da formulare al momento in cui la stella cade, pochi attimi per pensare a cosa vogliamo di più al mondo in quel momento. Tempi difficili, per formulare un…

READ MORE

27 Lug AGOSTO CORCIANESE- CORCIANO FESTIVAL: I SUOI PRIMI 50 ANNI.

SONO 50 E LI PORTA VERAMENTE BENE. Corciano Festival, l’ “Agosto corcianese” di un tempo, si appresta a festeggiare i suoi 50 anni con un programma degno delle nozze d’oro con il Borgo e i suoi abitanti. L’antica Corciano, Coragino dal nome del compagno di Ulisse, o da “Cuore di Giano”, come sembra il suo nome derivi, e ci piace questa seconda ipotesi che la vede, come altre città umbre- Torgiano, Giano, Mocaiana-, associata al dio bifronte del passato e del futuro. Che lo interpreti bene, Corciano, il suo passato medievale, ne sono testimonianza le mura di un biancore fatato che circonda e racchiude le Porte e il Borgo, ed interpreta anche il futuro, sempre pronta a reinventarsi in nuovi progetti. E saranno tanti quest’anno per il suo importante compleanno….

READ MORE

26 Lug “CONTINUITA'” COME ARMONIA DEL NOSTRO FUTURO. RASSEGNA LIRICO-VOCALE DEL TEATRO LIRICO SPERIMENTALE “A. BELLI” DI SPOLETO.

  LE NOSTRE CITTA’, i nostri borghi come luoghi, contatti, armonie del nostro futuro, e le note, la musica come inebriante collante di cultura, paesaggio, storia, tradizioni. La società e la sua immagine, l’ospitalità e la stanzialità, il buon vivere in territori di amena fisionomia paesaggistica, si incrociano e incontrano nei luoghi più belli dell’Umbria che d’estate ancor più risplendono di verde accesa bellezza, per regalare emozioni al ritmo di note d’autore.   COSI’ UNA PIAZZA, un cortile, una chiesa, un chiostro, una via, una rocca, un parco, illuminati dal biancore delle nostre pietre, o dai colori del nostro verde mediterraneo, di agreste bellezza o di elegante architettura, appaiono più belli se arricchiti di quell’intensità che solo una melodia può regalare. Per una “continuità nel segno di una rinnovata tradizione”,…

READ MORE

24 Lug MONTELEONE DI SPOLETO.TREKKING DEL FARRO 2014: LE FOTO

FOTO TREKKING DEL GUSTO  2014 Il nostro paziente ” driver” Fabrizio all’interno della navetta. I PRODUTTORI. Azienda Giulio Cicchetti: Giulio illustra la lavorazione del farro, la macchina per le gallette, l’antica macchina per macinare il farro, e sua cognata Roberta è al confezionamento; Azienda Paoletti Giuliana in Cicchetti: Luca, uno dei  figli, illustra la lavorazione del farro, la macchina che “sforna” gallette calde, la curiosità dei turisti, la macchina confezionatrice; Azienda Dolci Giuseppina: uno dei figli, Alessandro, illustra  l’azienda e il farro, le”boccette” didattiche con vari semi e legumi, le splendide gallette spalmate di miele, i prodotti dell’azienda. I RISTORATORI. Trattoria Da Gigetto con le polpettine, o “arancini vegetariani” di mamma Palmira e l’insalata di farro soffiato di Luigi; Agriturismo Colle del Capitano con la pizza rustica di Piera;  Ristorante…

READ MORE

22 Lug TREKKING DEL FARRO 2014: IL GIORNO DOPO.

UN SOLE SPLENDENTE E UN CALDO DA RECORD, visti i 1000 metri di altezza di Monteleone di Spoleto, per il trekking al gusto di farro con adesioni appassionate di partecipanti. Non so se sia stato un successo, so che i posti in navetta erano già tutti prenotati prima della partenza e so che la gente che mi salutava, terminato ogni tour, era sorridente ed entusiasta, mi ringraziava e mi abbracciava. In navetta, insieme, a guardare e assaporare la bellezza e la bontà dei luoghi e dei piatti. In aziende di “famiglie del farro” con macchinari a parlare di assolute novità: tra gallette “appena sfornate” calde di gusto e cracker di ultima generazione, tra legumi dai nomi da favola inventati dai loro scopritori, come i fagioli “ tramonto di Trebua ”,…

READ MORE

19 Lug LA BIGA DI MONTELEONE DI SPOLETO E IL SUO TRAFUGAMENTO TRA MENZOGNE E VERITA’. IL LIBRO DI LUIGI CARBONETTI

UNA VERA E PROPRIA SPY STORY, con tanto di carteggi segreti, secretati e rimasti privati, personaggi politici, banchieri, funzionari, un mondo di corrotti e corruttori, per spostare e trafugare il “carro di Achille” la bellissima biga, dove anche Teti è rivestita di bronzea bellezza. Tutto questo racconta l’architetto Luigi Carbonetti, flessione romana, ma cuore monteleonese ereditato dagli avi, nella sua a casa qui al centro del Castello di Monteleone di Spoleto. In tre anni di ricerche negli archivi, nei luoghi deputati, nei carteggi segreti, Carbonetti riesce a ricostruire il percorso di questo splendido carro, una odierna “ferrari” per intenderci, datata VI secolo a. C. da studi certi, da confronto tra studiosi, persino con corredo di lastre a scansione per esaminarla fin dentro l’anima e attestarne la data, la composizione, l’…

READ MORE

17 Lug MONTELEONE DI SPOLETO.TREKKING DEL FARRO 2014: FOCUS SUI RISTORATORI 2- NUOVI PIATTI PER IL GEMELLAGGIO DI GUSTO.

  Continua- RISTORANTE – PIZZERIA I QUATTRO VENTI   Continua il Trekking  del gusto, collegato ai nuovi piatti del Gemellaggio di gusto. La parola ristorante è attestata per la prima volta in Italia nel 1877..Mentre il termine francese restaurant(da restaurer, ristorare) compare per la prima volta nel XVI secolo, con il significato di un “cibo che ristora”, e si riferiva specialmente ad una minestra ricca e di gusto raffinato. E qui, guarda caso, nella tradizione antichissima del luogo, è proprio la minestra di San Nicola ad avere ristorato, secondo un racconto agiografico, gli abitanti di Monteleone colpiti da una carestia. Rito che ancor oggi si ripete, ogni 5 dicembre, vigilia della festa del santo patrono. In effetti “ristorante” è participio del verbo ristorare e significa proprio “che ristora” quindi che…

READ MORE

17 Lug MONTELEONE DI SPOLETO. TREKKING DEL FARRO 2014: FOCUS SUI RISTORATORI 1- NUOVI PIATTI PER IL GEMELLAGGIO DI GUSTO

 Il Trekking del farro è una passeggiata del gusto a Monteleone di Spoleto, 1000 metri di alta bellezza e “ Borgo più buono d’Italia”, effettuata in comoda navetta e completamente gratuita, per assaggiare piccole preparazioni a base di farro, finger food, preparati dagli chef e ristoratori che interpreteranno questo antichissimo salubre cereale secondo la propria fisionomia, la storia, la localizzazione. Inoltre con il mio “Trekking del farro” riproporrò anche il “Gemellaggio di gusto”: il farro gemellato con altri importanti prodotti storici e tipici umbri e con i paesi che li rappresentano che entreranno nelle nostre ricette: l’olio extra vergine di oliva di Trevi, la cipolla di Cannara, le patate dell’altopiano di Gavelli e la farina di canapa di Sant’Anatolia di Narco. Si partirà dal centro del Borgo, la Porta Spoletina,…

READ MORE

17 Lug MONTELEONE DI SPOLETO. TREKKING DEL FARRO 2014: FOCUS SUI PRODUTTORI.

  Notizie, curiosità dal mondo delle nostre montagne e da chi di farro si occupa da una vita. “Famiglie del farro” in moderne aziende, capostipiti che hanno coltivato da sempre questo antico cereale per necessità, per tradizione, per cura, per affetto, perché cibo dei padri. Ed oggi dei nipoti, che dai moderni macchinari ricavano tante meraviglie al farro, pasta, cracker, gallette, biscotti, oltre le tipologie basilari della lavorazione del farro: intero, spezzato, semi perlato, praticamente solo appena graffiato, farina fine, semolino, polentina e poi unito ai legumi in gustose zuppe già calibrate per contenuto proteico, calorico e di gusto, dove farro e cereali sono triturati nello stesso formato per favorirne una uguale cottura, o le “libere interpretazioni ”: farro e ceci rossi di montagna, farro e lenticchie, farro e cicerchie,…

READ MORE

16 Lug A MONTELEONE DI SPOLETO, PATRIA DEL FARRO, PRESENTAZIONE DEL VOLUME ” PANE DI FARRO” DI AUGUSTO ANCILLOTTI

  E’ UN LIBRO ATTRAVERSATO DA GENTI. Bypassato da usi e costumi e lingue diverse. Tutte le antiche popolazioni che hanno in qualche modo “abitato” le nostre zone sono raccontate in queste pagine, quella civiltà umbra pre-romana e pre-etrusca che costituisce il sostrato di quello che noi oggi chiamiamo “mondo italico”. Vocaboli storici, ambienti fisicamente descritti con dovizia di particolari che trascinano con sé le immagini, diventano vocaboli-fotogrammi di un mondo passato. Un film d’epoca se saremo capaci di immergerci nell’atmosfera del romanzo, ma vivo e attuale. Un libro di parole- immagini, che narrano nitidamente, definiscono nei particolari il mondo italico con i suoi vari abitatori che si mescolano, vengono a contatto, si sfiorano e si ridividono, collimano e si separano, coesistono e si differenziano nel magico mondo delle parole….

READ MORE

13 Lug UMBRIA JAZZ 14. LE PRELIBATEZZE DEL JAZZ APERITIVO ALL’HOTEL BRUFANI PALACE-PERUGIA

AI TAVOLI LE PRELIBATEZZE DELLO CHEF DELL’HOTEL BRUFANI MARCO FAIELLA E DELLA SUA SQUADRA. Il jazz aperitivo, qui nella Sala Raffaello, si apre con piccoli cannoli di cialda sottile, una mini croccantezza in bocca, che racchiudono una mousse di cetriolo, formaggio fresco e basilico, perfettamente intonati al salutare centrifugato dove il cetriolo parla di bontà sane dell’orto; mini club- sandwich farciti di salmone e piccole verdure di gusto o striscioline di carpaccio accompagnate da piccole perle d’avocado; triangoli di “ crescia”, omaggio all’origine eugubina dello chef, con farciture variamente interpretate; rollè di pane al latte con burro salato, more e mirtilli di bosco. SU TUTTO LE DUE NUOVE CREAZIONI WELLNESS: il “ centrifugato rigenerante” di melone, pesca e cetriolo Hortus meus e il lievemente alcolico Fresh idea, un cocktail estivo…

READ MORE

13 Lug UMBRIA JAZZ 14. JAZZ APERITIVO: FRANCO CERRI QUARTET ALBERTO GURRISI, DANIELE MENCARELLI, ANDREA MELANI.HOTEL BRUFANI- PERUGIA

    SUONA FRANCO CERRI e racconta la sua lunga storia d’amore con la chitarra. Una Gibson. Autorevolezza e garbo di un artista simpatico, schietto, gentile e raffinato. La prima chitarra è un dono del padre e costa 78 lire, gli inizi quindi sono da autodidatta: un ragazzo così innamorato della musica, da sentire il bisogno fisico di abbracciare uno strumento. E sarà allora artista istintuale sia nel suonare che nell’insegnamento, cosa che donerà sempre uno speciale rapporto epidermico con il pubblico. Oggi è considerato il chitarrista italiano più autorevole nella storia del jazz e  professore conteso e amato dai ragazzi della Civica Scuola di Jazz, da lui stesso fondata a Milano nel 1987. E ancora grandi esperienze di vita e di musica con Gorni Kramer, che lo individua subito,…

READ MORE

10 Lug PERUJAZZ 2014: E L’ARIA IN CITTA’ HA IL SAPORE DEL JAZZ. HORTUS MEUS e FRESH IDEA, DUE WELNESS DRINKS

E L’ARIA IN CITTA’ GIA’ PROFUMA DI JAZZ. Perugia si prepara ad accogliere l’onda lunga della musica. Ovunque nei vicoli, nelle piazze, nelle strade, nei teatri, negli stadi, nei ristoranti o in storici alberghi come il Brufani qui in piazza Italia, la piazza della nostra indipendenza. Gli stand e i palchi circondano già i giardini Carducci, qui accanto, dove sarà musica non stop da mattina a sera. ALL’INTERNO DEL COLLINS ‘, lo storico bar dell’Hotel Brufani, provo, insieme al barman Fiorella, il consueto aperijazz che inaugura la stagione: PERUJAZZ 2014, che avrà una duplice identità: un mix di salutistica conferma, trend del momento, e una estiva innovazione. E nascono due nuove preparazioni: Hortus meus e Fresh idea, due wellness drinks. Un centrifugato rigenerante il primo e un cocktail livemente alcolico…

READ MORE

08 Lug TREKKING DEL GUSTO FARRO DOP

Conferenza stampa di presentazione nella sede del Palazzo della Regione Umbria, Salone d’Onore, dell’evento “Fiera di San Felice, mostra mercato del bestiame, dei cereali e dei prodotti tipici locali”, che da tre anni si tiene nel mese di luglio a Monteleone di Spoleto.  E da tre anni curo e presento il “ trekking del gusto-farro Dop”, una “scalata di gusto” che vuole interpretare il farro in nuove e accattivanti ricette insieme ai ristoratori di Monteleone. Un comodo percorso in navetta, lì dove nasce il farro, dove si raccoglie, si lavora e si esprime in entusiasmanti preparazioni culinarie. Il farro di Monteleone di Spoleto è l’unico farro Dop, con attestazione genetica, riconosciuto a livello europeo e mondiale. per visualizzare: MEP Radio Organizzazione   Lunedì 7 luglio, alle ore 10.40 circa, al…

READ MORE

07 Lug SPOLETO57 FESTIVAL DEI 2MONDI: GALA’ INTERNAZIONALE DI DANZA

RACCONTARE IL MONDO DELLA DANZA attraverso l‘espressività dei corpi. Vestire declinazioni contemporanee, comporre musiche elettrizzanti e in contrasto la classicità già nota, donando al balletto un tocco classico e moderno di straordinaria innovazione. La tecnica perfetta e precisa si affiancherà alla seduzione espressiva delle movenze, alla alternanza dei ritmi diversi, regalando alle interpretazioni un vero e profondo pathos. Lo spettacolo sarà un avvolgimento di colori ed emozioni dal quale sarà impossibile rimanere indenni: colori, passi e sonorità regaleranno al pubblico una performance impossibile da dimenticare, perché la danza è un’arte sempre in movimento e continuamente disposta ad evolversi. La fisicità materica della danza attinge dal quotidiano che poi amplifica o astrae, oppure mira a raggiungere la  rarefazione massima del movimento, puntando anche sul gioco delle luci, sullo scenario, sul palcoscenico….

READ MORE

05 Lug SAN FELICE SORRIDE: A MONTELEONE DI SPOLETO, DURANTE LA STORICA FIERA, TORNA IL TREKKING DEL GUSTO- FARRO DOP

  L’ESTATE E’ UN’ALTRA COSA A MONTELEONE DI SPOLETO, mille metri di alta bellezza, e “Borgo più buono d’Italia”, un paesaggio montano di sole brillante e aria tersa dove c’è tanto da vedere e da assaporare. Il gusto d’estate qui si respira, intenso nei profumi diversi, nelle vedute entusiasmanti, il biancore delle pietre che si mescola al verde intenso della Natura, nei contatti molteplici. E torna la Fiera dedicata a San Felice, il “patrono estivo”, che è gioioso, allegro, vitale, diverso da San Nicola, il santo invernale, guardato più con timore e rispetto reverenziale che con amicale complicità. San Felice, nomen omen, ha voglia di divertirsi sotto il sole. Era il periodo, all’origine della festa, della transumanza: agnelle per farro, animali scambiati con cereali e legumi che qui da sempre…

READ MORE

30 Giu FESTIVAL VILLA SOLOMEI 2014: CONCERTI AL CASTELLO DI SOLOMEO-CORCIANO

    UN CALICE DI FRESCO PROSECCO, mentre l’aria si colora di suoni. L’aperitivo scorre in gola e tutto il borgo, il castello, risuona di melodie diverse negli angoli, nelle piccole piazze, accanto a vasi di fiori o a ulivi perenni, e la musica rimbalza, e tendi l’orecchio e vai verso il suono. Ascolti quello che viene dalla chiesa di San Bartolomeo, suono d’organo restaurato e “ritrovato” con perizia artigiana, quello storico di Adamo Rossi, e arrivi al teatro e all’anfiteatro sotto le stelle che sicuramente verranno stasera ad ascoltare. E I CANTASTORIE, per le vie del borgo, interpretano ora la Rossiniana- Ouverture ed arie rossiniane nelle trascrizioni d’epoca per flauto e chitarra: al flauto traverso Fabio Ceccarelli e alla chitarra Fabiano Merlante e le note conosciute rimbalzano dall’alto e…

READ MORE