Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Blog-gusto ®

FESTIVAL VILLA SOLOMEI: COME OGNI ANNO, D’ESTATE, AL CASTELLO DI SOLOMEO.:

E IL BORGO DI SOLOMEO, come ogni anno d’estate, si veste di musica durante il “Festival Villa Solomei”: tra le vie, le piccole piazze, la chiesa, il teatro e l’anfiteatro, per ascoltare note anche sotto le stelle. La grande festa della musica  si riconferma  evento importante nei luoghi belli di Solomeo, dove artisti italiani e internazionali diffondono musica, cultura, creatività.   TRE GIORNATE DI FULL IMMERSION tra musica classica, moderna, folk, revival di vecchie canzoni cantate da nonne o mamme, di epoche spensierate, come  quelle del repertorio dei “Four Seasons  Quartet” di Perugia, una  sorpresa piacevolissima, che cantano il periodo…

23

VELAZQUEZ E BERNINI, GENI A CONFRONTO. MOSTRA DI AUTORITRATTI AL NOBILE COLLEGIO DEL CAMBIO- PERUGIA.

SGUARDO FIERO da hidalgo. Quasi insostenibile. Misto a una  misteriosa tenerezza della luce. E’ un innamoramento a prima vista. Di questo Velazquez di Velazquez, “Autoritratto” in prestito dalla Galleria degli Uffizi ed esposto in questi giorni e fino a ottobre dentro l’esplosione di bellezza che è il Nobile Collegio del Cambio di Perugia. La fierezza di Diego Velazquez dell’essere divenuto Cavaliere del Re, dalla grande chiave dorata che appare rappresentata sulla cintura della cappa, trapela dalla sua figura, messa in risalto da zone luminose e ombreggiate molto sottili. E domina su tutto la luce calda del volto. Accanto Gian Lorenzo…

5

MORTE DI UN POETA VISIVO, LE STORIE FANTASTICHE DI UMBERTO RAPONI.

  “MORTE DI UN POETA VISIVO E ALTRE STORIE VERE, VEROSIMILI E IMMAGINARIE” , ultimo lavoro letterario di Umberto Raponi, si rivela ancora una volta  creazione preziosa, colta, raffinata, ironica. Una satira culturale ed estetica.   E USO IL TERMINE “NOVELLA”  per questi brevi racconti di Umberto Raponi,  perché  vi individuo innanzitutto il nuovo, un nuovo linguaggio, l’annuncio di un insolita visione, una  “trepidazione culturale”, una storia fantastica e d’immaginazione,  spensierata e nello stesso tempo “riflettente” contenuti.   PRESENTATO nella  bella sede del “Museo della pesca” di San Feliciano lungo le sponde del nostro lago Trasimeno, fonte di ispirazione per numerosi …

4

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI UMBERTO RAPONI: MORTE DI UN POETA VISIVO E ALTRE STORIE VERE, VEROSIMILI E IMMAGINARIE. MUSEO DELLA PESCA- SAN FELICIANO

  “LA SEDICESIMA PRALINA” E “IL LABORATORIO DELLE CINQUE”: UN VIAGGIO IRRIVERENTE TRA I FORNELLI, COLTO RAFFINATO IRONICO. DUE NOVELLE COME ANNUNCIO DI INSOLITE VISIONI. BREVI STORIE LEGGERE E DI IMMAGINAZIONE. UNA SATIRA CULTURALE ED ESTETICA.                                       Racchiuse nel  secondo libro di racconti di Umberto Raponi.                                                                        Presentazione del libro:                        MORTE DI UN POETA VISIVO E ALTRE STORIE VERE, VEROSIMILI E IMMAGINARIE                                                                             di Umberto Raponi                                                         MUSEO  DELLA PESCA DI SAN FELICIANO                                                                Sabato 24…

6

FOREST THERAPY.

CREARE CON  IL VERDE, vestirsi con il verde. Il verde è diventato l’elemento ispiratore del mondo dei creativi ed emblema della rigenerazione tout court. Così la “terapia della foresta” investe anche la moda, gli abiti, gli accessori e gli oggetti che diventano prototipi di un vivere più sano. Le fibre naturali, il lino la canapa, ma anche il bambù e le piante come l’ortica o le tinture con petali di fiori o minerali, cominciano ad essere usati massivamente dagli stilisti.  Basti pensare a Claudio Cutuli che, immersosi nel paesaggio umbro di Bevagna, ha iniziato a creare utilizzando solo fibre e…

6

I 100 ANNI DI DONNA LIDIA BATTA: LA PIU’ ANZIANA FRANTOIANA DELL’UMBRIA.

DONNA LIDIA, la signora dell’olio, compie 100 anni. Una  vita dedicata al verde e alle sue bellezze, al giardino, alle viti e agli ulivi che circondano la casa padronale e il frantoio insieme a Gregorio, l’amato marito. E Lidia ha saputo, rimasta ben presto sola, consolidarne l’attività grazie al suo forte carattere abruzzese coniugato alla concretezza perugina, e grazie all’ attenzione costante verso le novità che un’azienda moderna può proporre. E con una grande testimonianza di  fedeltà a quegli ulivi centenari, un grande amore trasmesso anche al figlio Giovanni e alla nuora Giuliana che hanno saputo far arrivare quell’ “olio…

4

PERUGIA 1416: LA ROCCA PAOLINA E LE MOSTRE STORICHE.

LA ROCCA PAOLINA, la nostra fortezza cinquecentesca del  Sangallo, risplende in questi giorni di nuova bellezza regalata da mostre che raccontano storia.   UNA VIDEOISTALLAZIONE  immersiva, “ Perugia folgora”(direzione artistica: Daring House Monica Manganelli & Stefano Casertano) porta a rivivere l’ antica storia di Perugia: immagini veloci sfolgoranti bellezza e musica vestono le pareti della “Sala del caminetto” di un rutilante turbinio. La storia c’è tutta e attraversa  le vie, i  vicoli,  le piazze, i conventi, la Sala dei Notari rischiarata da torce dove le decisioni importanti erano prese. E la Fontana dei  Pisano  dove la vita della città  ruotava…

5

PERUGIA 1416: ARTIGIANATO DEL GIOIELLO IN UMBRIA. CENTRO CAMERALE “G. ALESSI”.

DA OLTRE cento anni artigiani del gioiello. Una emozionante mostra di bellezza mista a perizia tecnica di artigiani orafi umbri che da sempre creano preziosi. Luci e colori e forme donate dalla gioielleria del passato, del presente  e del  futuro che verrà. Perché il gioiello, come arte del bello è sempre esistito e in fondo non ha età.    TRA il desiderio di possesso e quello di indossare qualcosa di unico e prezioso,  sta l’arte della creazione orafa, esistente da millenni. L’arte di forgiare l’oro per monili propiziatori o  semplicemente per esaltare la bellezza muliebre. Per adornarsi di personalità,  importanza,…

5

“I GIORNI DELLE ROSE” A VILLA FIDELIA. UN TE’ ALLA ROSA.

UN EFFLUVIO  lungo continuo persistente. VILLA FIDELIA profuma di rose appena varchi quel grande, antico cancello. Gemme di bellezza ed essenze, meraviglia e una  sorta di benessere che cresce piano. Un’aura grazie ai profumi, alla luce, ai colori.   C’ E’ UN LEGAME FORTE tra odori e individuo. Atavico e persistente.  Fatto di emozioni e dettagli reali, tecnici. Basta concentrarsi, ascoltare e decriptare il messaggio: con i profumi, con i colori, con le forme non esiste la fine, ma solo l’inizio. Ed è sempre poi un’ avventura.  E una “profumoterapia”. Sì perché  i profumi fanno bene all’anima. Emanano sensazioni spesso…

7

I GIORNI DELLE ROSE, VILLA FIDELIA DI SPELLO, 2-4 GIUGNO 2017: IL SOGNO.

E RIPARTE “ I giorni delle rose” e villa Fidelia si ammanta di nuovo del suo fascino antico. Si veste di rose e profuma  di giardini fioriti. E l’antica storia si rinnovella nei fasti ritrovati e in nuovissimo glamour. Cultura e fiori intrecciati in qualcosa di noto e qualcosa di nuovo, conoscenza e sperimentazione si mescolano in  un fantastico unicum e creano tre giorni di fiaba dove quest’anno il “Sogno” è sovrano.   DAL 2 AL 4 GIUGNO tra conferenze e dibattiti, tra mostre mercato di fiori, di arte e di artigianato, arredi -giardino e vestiti colorati di rose trapuntate,…

3